Cinquanta espositori con degustazioni per il «desinare»

La Toscana con le sue eccellenze, da oggi 24 ottobre, al salone del gusto di Torino

di Niccolò Di Pietro - - Cronaca, Eventi

Alimentari e moda, eccellenze toscane

TORINO – Il padiglione numero due è dedicato alla Toscana. E non si tratta di Expo 2015. È il Salone del gusto di Torino, che apre i battenti oggi, venerdì 24 ottobre. Una kermesse dedicata al cibo, a cui la Toscana si presenta con cinquanta espositori. Organizzato da Slow food, il Salone si tiene ogni due anni al Lingotto di Torino; l’edizione 2014 si chiuderà martedì 27.

PADIGLIONE TOSCANA Uno sguardo sulle tipicità culinarie toscane, realizzato attraverso attività ricreative, anche per i più piccoli, ma non soltanto. Ci sono le scuole, con studenti in visita al Salone. Nel padiglione occupato dalla Toscana trova spazio lo stand istituzionale realizzato in collaborazione fra la regione Toscana-Toscana promozione e Slow food Toscana. Oltre a questo, una cinquantina di espositori. Forte il settore agroalimentare. Presente con la produzione di biscotti, formaggi, insaccati, prosciutti, pasta e pasticceria. Ma anche legumi, prodotti di macelleria, prodotti della pesca e olio extravergine di oliva, pur in un’annata improduttiva per i più. Prodotti della tradizione, fino ad arrivare alle radici ebraiche di alcune zone.

LE INIZIATIVE Numerose le iniziative che saranno proposte. Le parole chiave? Degustazioni, laboratori di cucina e spazio per i più piccoli. All’interno dello stand ci si troverà sotto l’insegna della tradizionale «osteria». Sottotitolo: In Toscana con gusto. E due osti serviranno assaggi quotidianamente al «desinare» e alla sera, quando proporranno «assaggi di Toscana». Pomeriggio con il trippaio. Le degustazioni saranno realizzate con il contributo delle osterie affiliate a Slow food.

SCUOLE Ecco il calendario degli eventi dedicati ai piccoli. Giovedì 23 ottobre «Piccoli orti crescono..slow», un laboratorio teorico e pratico dedicato ai bambini delle scuole primarie. Si insegnerà a coltivare piante aromatiche nello spazio che si ha a disposizione, dal balcone di casa alla scrivania. Il laboratorio si terrà sia alle 11 che alle 12,30. Alle 13 e alle 14,30, «Pensa che Mensa», un progetto di filiera corta e mensa collettiva realizzato dai comuni del Valdarno. Con «Laboratorio sul gelato», alle 10 e alle 11,30, si assisterà alla realizzazione in diretta del gelato utilizzando i prodotti a filiera corta del mercato della terra del Valdarno. Sabato 24 l’appuntamento alle 10 e alle 11,30 sarà dedicato a «La buona colazione dei bimbi senza merendine». Lunedì 27, «No allo spreco!», laboratorio di cucina per il recupero degli avanzi, condotto dai cuochi Daniele Fagiolini e Silvia Volpe. Il Salone del gusto sarà anche l’occasione per una gita fuori porta per gli studenti. Ci saranno gli allievi di istituti alberghieri, come quello di Chianciano (48 studenti e 4 docenti) e di Cortona (39 allievi e 3 docenti).

 

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: