La Fondazione lo ha comunicato ai sindacati dopo il via libera della Corte dei Conti al piano di risanamento

Maggio Musicale Fiorentino: parte il licenziamento per 53 dipendenti

di Redazione - - Cronaca

Opera di Firenze Maggio Musicale

Opera di Firenze Maggio Musicale

FIRENZE – Parte la procedura di licenziamento per 53 dipendenti del Maggio Musicale Fiorentino. Lo annuncia in un comunicato la Slc-Cgil, dopo l’incontro avuto ieri sera 11 novembre con la Direzione del Teatro: quest’ultima ha comunicato ai sindacati che dopo l’approvazione del piano di risanamento del Maggio Musicale da parte della Corte dei Conti, la Fondazione «aprirà a breve la procedura di licenziamenti collettivi».

La questione, si spiega nella nota, era stata al centro delle ragioni per cui la Cgil aveva ritirato la firma dall’intesa per il rilancio della Fondazione conclusa in gennaio. «La dichiarata volontà della Fondazione di procedere con l’avvio dei licenziamenti costituisce un atto grave, che , oltre a gettare pesanti interrogativi sul futuro del teatro, colpisce duramente 53 lavoratori e lavoratrici e le loro famiglie, scaricando su di essi, in maniera tanto semplicistica quanto inaccettabile, anni di gestioni fallimentari».

Tutto questo – continua la nota della Slc-Cgil – è l’annunciato epilogo di una vicenda caratterizzata dalla colpevole indifferenza e arretramento dell’interesse della politica e delle istituzioni verso la tutela del patrimonio culturale, produttivo ed occupazionale rappresentato dal teatro ed i suoi lavoratori e lavoratrici».

«Non appena sarà formalizzato l’avvio della procedura – conclude la Cgil – sarà convocata un’assemblea dei lavoratori per valutarne i contenuti e decidere eventuali iniziative di mobilitazione».

Scarica qui il comunicato della Slc-Cgil Area vasta Firenze Prato Pistoia

 

 

Tag:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: