Skip to main content
La cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze

Antiterrorismo: a Firenze massima allerta sugli obiettivi sensibili

Duomo di Firenze Betori

FIRENZE – Nuova riunione stamani in prefettura a Firenze per intensificare, dopo gli assalti terroristici in Francia, le misure di protezione già in atto agli obiettivi sensibili in città. Tutto questo anche a seguito di una lettera del capo della Polizia in cui si raccomanda di innalzare i livelli di sicurezza su tutto il territorio nazionale.

«Non ci sono ulteriori elementi tali da giustificare una situazione allarmistica rispetto ai giorni scorsi – ha dichiarato il prefetto di Firenze Luigi Varratta –  ma ho voluto incontrare i vertici delle forze ordine per fare il punto riguardo ai dispositivi di vigilanza che sono già in corso e che abbiamo rafforzato».

Sarà innalzato dunque il livello di attenzione nei confronti di tutti gli «obiettivi sensibili», presenti nel territorio fiorentino, che sono già sotto sorveglianza: i luoghi della religiosità cristiana, islamica ed ebraica, le redazioni degli organi di stampa, le sedi diplomatiche. La direttiva del capo della polizia parla anche di scuole e centri culturali ebraici e islamici, ai quali «dedicheremo la massima attenzione – ha detto Varratta – con le risorse che abbiamo attualmente a disposizione».

terrorismo

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741