Le marche più diffuse aumentano da 5 a 5,20 euro al pacchetto

Sigarette e tabacchi più cari. Lo Stato ha aumentato le accise

di Redazione - - Cronaca, Economia

Sigarette

Sigarette

ROMA – Dal 16 gennaio 2015 è aumentato il prezzo delle sigarette e del tabacco. Gli incrementi dei prezzi sono compresi tra i 10 e i 20 centesimi per le sigarette e fino a 40 centesimi per il tabacco.  Le Marlboro Gold da 20 per esempio da 5 euro costano adesso 5,20. Il prezzo del tabacco Golden Blend’s Virginia da 25 gr. sale di 40 centesimi fino 4,90 euro. Costeranno invece di meno le e-cig, per i fumatori di sigarette elettroniche il risparmio sarà fino al 50%, ma saliranno al contempo i prezzi dei flaconcini con le essenze da mettere nelle sigarette 2.0.

Sono questi gli effetti in termini di prezzi del decreto legislativo del governo Renzi, che nell’ambito della delega fiscale aumenta il prezzo delle sigarette con la revisione della tassazione sui tabacchi che  ha trovato piena applicazione a partire da gennaio 2015. Da questo mese è cambiato il sistema di calcolo e l’aliquota di base per le sigarette sale fino al 58,7% mentre l’imposta cosiddetta “specifica” dal 7,5 si porta al 10%. Inoltre l’accisa è stata portata a 25 euro per i sigari e a 115 euro per il tabacco trinciato a taglio fino.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.