La consegna allo Spazio Reale di San Donnino

Toscana: il Pegaso per lo Sport alle ragazze dell’Azzurra Volley San Casciano Val di Pesa

di Redazione - - Sport

Le ragazze dell'Azzurra Volley San Casciano, il Bisonte Firenze

Le ragazze dell’Azzurra Volley San Casciano, il Bisonte Firenze

FIRENZE – All’Azzurra Volley San Casciano, Il Bisonte Firenze, è andata oggi 26 gennaio la statuetta del Pegaso alato come miglior atleta della Toscana. La squadra di pallavolo femminile, vincitrice della Coppa Italia di serie A2 nel 2014, e promossa in A1 al termine di una stagione esaltante, era arrivata fra i 3 finalisti della 17/a edizione del Pegaso per lo sport della Regione e ha poi ricevuto il premio più importante dalla vicepresidente Stefania Saccardi. Gli altri due finalisti sono stati l’atleta paralimpico campione della canoa Pieralberto Buccoliero e la coppia campione della vela Ettore Botticini e Lorenzo Gennari, giunti ex aequo al secondo posto.

Alla serata finale del riconoscimento creato dalla Regione per omaggiare tutti i campioni toscani della passata stagione agonistica, la vicepresidente Stefania Saccardi è stata affiancata dal presidente Ussi Gruppo Toscano giornalisti sportivi Franco Morabito, che ha consegnato i vari premi. In totale sono stati oltre 150, tra società e atleti, i premiati. Come nella passata edizione la serata conclusiva si è tenuta allo Spazio Reale di San Donnino.

«Anche quest’anno la nostra scelta è stata difficile – ha sottolineato la vicepresidente Saccardi – perché sono tanti gli atleti toscani che hanno raggiunto ottimi risultati nel panorama dello sport nazionale e internazionale. La nostra scelta è caduta su una squadra, l’Azzurra San Casciano Volley, per premiare l’impegno collettivo e il risultato di tutto un gruppo. Comunque anche gli altri due finalisti sono atleti di cui la toscana è fiera. Il Pegaso per lo sport non tiene infatti conto solo delle qualità sportive, ma anche del fairplay, della generosità, del rispetto dell’avversario e degli altri valori positivi ed etici che lo sport deve diffondere e che sono alla base della carta etica dello sport cui ci ispiriamo».

Dopo la presentazione dei 10 finalisti (quest’anno Regione, Coni Toscana e Ussi hanno deciso di tenere segreto il nome dei tre finalisti fino all’ultimo) ed un’esibizione di un gruppo di bambini di Spazio Reale, via alla consegna delle prime medaglie: campioni dell’automobilismo, di arrampicata, di bocce, di baseball e softball, di canottaggio, di golf, di hockey su prato. Alcuni ballerini, campioni mondiali di salsa e merengue, hanno regalato una prima esibizione e subito dopo spazio ancora alle premiazioni con gli allenatori toscani vincitori di titoli in varie discipline, quindi judo e karate, pesca, rugby, tiro a volo, equitazione, tennis tavolo, tennis, motociclismo, tiro con l’arco e tiro a segno.

 

Tag:,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: