Presentato l'ex attaccante del Chlesea

Fiorentina, Salah: «A Firenze per vincere». Con l’Atalanta può andare in panchina

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Pasqual sarà confermato titolare anche contro l'Atalanta

Pasqual sarà confermato titolare anche contro l’Atalanta

FIRENZE. Si avvicina la partita con l’Atalanta (domenica ore 12,30) e Montella ha più o meno già deciso la formazione: Gonzalo Rodriguez si è allenato a parte e non recupererà. In difesa toccherà ancora a Tomovic affiancare il rientrante Savic e Basanta. Diamanti è invece favorito per fare da spalla a Gomez, mentre sulle fasce saranno confermati Joaquin e Pasqual.

CENTROCAMPO. La sorpresa potrebbe venire da centrocampo, dove Aquilani è finalmente tornato a lavorare in gruppo e scalpita per una maglia, ma alla fine assieme agli inamovibili Borja Valero e Pizarro potrebbe spuntarla un’altra volta Badelj che con l’ottima prestazione di Roma ha convinto Montella e ora contende una maglia a Mati Fernandez.

TRANSFER. E’ arrivato anche il transfer per Mohammed Salah. L’egiziano che si è messo a disposizione di Montella da due giorni, è dunque convocabile per Fiorentina-Atalanta, anche se ovviamente non partirà dall’inizio: al massimo il tecnico viola lo porterà in panchina.

BATISTUTA. Nel giorno della sua presentazione, Salah ha detto di poter fare l’esterno nel 4-3-3 ma anche la seconda punta, rivelando di ispirarsi a Totti, Del Piero e anche… Gabriel Batistuta. «Ho scelto il 74 per la tragedia che ha colpito il mio paese nell’ultimo periodo a Port Said», ha aggiunto.

CHELSEA. L’egiziano pare insomma ben felice di essere approdato in serie A («chi la lascia lo fa solo per approdare i propri orizzonti culturali») e di non aver nessuna intenzione, almeno per il momento, di tornare al Chelsea, il club che detiene ancora il suo cartellino: «Per ora voglio stare alla Fiorentina e vincere almeno un campionato: prima di venire qua ne ho parlato con Hegazi (il suo connazionale appena passato al Perugia, ndr), che mi ha spiegato tutto del gruppo e della città: per altro ho già visto che è bellissima».

CUADRADO. E’ chiaro però che nell’immaginario della tifoseria, Salah avrà il non semplice compito di evitare di far rimpiangere Cuadrado. «Lui è un grande giocatore, lo stimo molto. So che era molto amato da Firenze e spero presto di entrare anch’io nel cuore dei tifosi, anche se sono consapevole che ci sono diversi aspetti in cui devo migliorare». A iniziare dalla lingua, perché per ora Salah si esprime solo in inglese anche se vuole presto ambientarsi in Italia: dalla prossima settimana inizierà a studiare e sta già cercando caso vicino al Ponte Vecchio.

POSTICIPO. Intanto, sono stati resi noti anticipi e posticipi dalla quarta alla settima  giornata del girone di ritorno. La Fiorentina è interessata solo in un caso: la sfida contro la Lazio. La partita dell’Olimpico è stata messa in calendario per lunedì 9 marzo alle 19 ma siccome il giovedì successivo (il 12) c’è l’Europa League, se i viola si saranno qualificati per gli ottavi e giocheranno l’andata in trasferta, allora Lazio-Fiorentina sarà anticipata alle 18 di domenica 8 marzo.

COPPITALIA. Infine, cambia la data della semifinale di Coppa Italia. La partita di andata si giocherà a Torino il 5 marzo, di giovedì. Mentre la partita tra Napoli e Inter è stata confermata mercoledì 4. A questo punto bisognerà attendere anche l’ufficializzazione della semifinale di ritorno che si disputerà al Franchi: non c’è più certezza sull’8 aprile.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Giornalista

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.