Skip to main content
È intervenuta un'ambulanza del Svs Livorno ma per il giovane non c'era più niente da fare

Livorno, a 82 anni fa irruzione in banca con una bottiglia simile a una molotov e semina il panico

È intervenuta un'ambulanza del Svs Livorno ma per il giovane non c'era più niente da fare
È intervenuta un’ambulanza: l’82enne è stato accompagnato al pronto soccorso

LIVORNO – Armato di una bottiglia simile a una rudimentale molotov, stamani 13 marzo un livornese di 82 anni ha seminato il panico tra clienti e dipendenti di una filiale della Cassa di Risparmio di Parma, in una zona residenziale della città.

È stato poi accertato che la bottiglia conteneva solo urina. È successo attorno alle 9.30: l’anziano, affetto da disturbi psichiatrici, è entrato in banca, ha dato fuoco a un vecchio calzino inserito nella bottiglia, e ha generato il terrore fra le persone presenti.

Qualcuno è riuscito però a chiamare subito i carabinieri. I militari, intervenuti, hanno immediatamente bloccato l’82enne e hanno spento le fiamme con un estintore.

L’uomo è stato quindi accompagnato da un’ambulanza al pronto soccorso per accertamenti, mentre i carabinieri, dopo aver segnalato il fatto all’autorità giudiziaria, hanno disposto le analisi per stabilire il contenuto della bottiglia che poi è risultata piena soltanto di urina.

anziano, Livorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741