Skip to main content

Tramvia, Firenze. Il sindaco Nardella: primi binari ad aprile

Due tram della linea 1, l'unica attiva a Firenze
Due tram della linea 1, l’unica attiva a Firenze

FIRENZE  – I primi binari per le nuove linee tramviarie di Firenze saranno posati nei primi giorni di aprile: ad annunciarlo, oggi, a margine dell’inaugurazione dell’infopoint sui lavori in corso per la realizzazione dell’infrastruttura è stato il sindaco Dario Nardella. “Arriveranno il mese prossimo – ha detto – questa è la promessa di Alstom, e andremo a vederli insieme. Contiamo che, in questo caso, ci sarà il rispetto dei tempi annunciati”. Nardella ha anche annunciato che, in casi di eccezionale urgenza, il sistema di allerta usato a Firenze per avvertire telefonicamente i cittadini su gravi eventi meteo, verrà utilizzato anche per evitare o alleviare le situazioni critiche di caos traffico legate all’apertura di cantieri della tramvia.

CANTIERI – Intanto sono iniziate oggi le opere propedeutiche all’attivazione del cantiere della linea 3 sull’asse via Giusti-via Tavanti da piazza Muratori a via Romagnosi. In prosecuzione con l’intervento di via dello Statuto, il cantiere occuperà in una prima fase il lato destro dell’asse, ovvero la direttrice verso Careggi per poi passare sul lato opposto in una seconda fase. La semicareggiata residua si utilizzerà a senso unico verso Careggi con due corsie di marcia e la sosta in linea.
Le piazze Vieusseux e Leopoldo manterranno la circolazione rotatoria (tranne che in alcune fasi limitate dei lavori): il cantiere andrà infatti ad occupare la parte centrale della carreggiata, ovvero delle due piazze. I veicoli che normalmente utilizzano la semicarreggiata in direzione Fortezza avranno due alternative. Da via Taddeo Alderotti potranno seguire via Vittorio Emanuele II direzione Bolognese e poi attraverso via Pagnini raggiungere piazza Muratori per riportarsi in via dello Statuto. Sarà infatti aperto l’attraversamento dell’incrocio via Vittorio Emanuele II-via Celso: in questo modo via Vittorio Emanuele II sarà utilizzabile per i veicoli diretti in piazza Dalmazia oltre che in via Bolognese (da via Mercati). Inoltre sarà attivata una viabilità di attraversamento del quartiere. Chi percorre via Corridoni potrà imboccare via Riguccio Galluzzi e seguire l’itinerario piazza Leopoldo-via Fabbroni-via Pagnini per raggiungere sempre piazza Muratori. Quest’ultimo itinerario sarà utilizzato anche dai mezzi del trasporto pubblico. Nella prima fase del cantiere via Pisacane sarà transitabile soltanto in direzione di via Vittorio Emanuele II (successivamente, a fine anno, sarà interessata anch’essa dai cantieri). L’attivazione del cantiere vero e propria è prevista per la settimana dopo Pasqua.

Firenze, nardella, tramvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741