Intervento tempestivo dei carabinieri

Camaiore: 20enne picchia i genitori perché vuole soldi per la droga. Arrestato

Carabinieri Gazzella 112

Carabinieri Gazzella 112CAMAIORE  – Ha picchiato i genitori perché voleva soldi per comprare la droga. Durante la notte i carabinieri di Camaiore hanno arrestato un giovane di 20 anni, disoccupato, tossicodipendente, incensurato, per rapina e maltrattamenti in famiglia. I militari sono intervenuti in una abitazione dove due coniugi erano stati aggrediti e minacciati dal loro figlio perché si erano
rifiutati, con fermezza, di dargli i soldi per l’acquisto di stupefacenti.

Al rifiuto dei genitori il ragazzo strappava violentemente dal collo della madre una collana in oro, scaraventando violentemente la donna a terra e scappando a piedi per le vie circostanti. I carabinieri sono stati allertati da una chiamata al 112 e avviavano immediatamente le ricerche del 20enne che veniva rintracciato e bloccato poco dopo non lontano dall’abitazione dei genitori.
Lo stesso veniva perquisito, venendo trovato in possesso della collana sottratta alla madre che probabilmente voleva
vendere per ricavare i soldi per comprare la droga. Ora il 20enne è agli arresti domiciliari in una struttura di recupero.

20enne, droga, genitori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080