Cosa fare di giorno e di sera

Week End 27-28 maggio a Firenze e in Toscana: sport, spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Economia, Spettacolo

Stampa Stampa

La partenza della 100 km del Passatore da via Calzaiuoli (27 maggio)

FIRENZE

Sabato 27 e domenica 28 si corre la 100 km del Passatore, gara podistica internazionale che attraversa l’Appennino tosco-romagnolo da Firenze a Faenza: ritrovo in piazza Degli Strozzi il 27 maggio dalle ore 10.30; partenza da via Calzaiuoli alle ore 15. Percorso a Firenze: Via de Calzaiuoli (angolo via Speziali), Piazza Duomo (lato Misericordia), Via dei Servi, Piazza SS. Annunziata, Via Gino Capponi, attraversamento del Viale Giacomo Matteotti, Via Frà Domenico Buonvicini, Via Masaccio, Via degli Artisti, Piazza Giorgio Vasari, Via Antonio Pacinotti, Viale Volta, Piazza Edison, Via San Domenico; SP 53 San Domenico-Fiesole; SP 54 Fiesole – Dei Bosconi; SP 302 R Brisighellese Ravennate. Automobilisti avvisati…

Histoire du Soldat e Robertson – Piatto ricco per l’ultimo fine settimana dell’80° Maggio Musicale Fiorentino: al Teatro Goldoni (via Santa Maria, 15) sabato 27 alle 20 e domenica 28 alle 15.30 c’è «L’Histoire du Soldat. Nuova creazione ispirata all’omonima opera da camera di Igor’ Stravinskij»: non un’esecuzione limitata all’omonima composizione di Igor Stravinsky su libretto di Charles-Ferdinand Ramuz, ma una sorta di pastiche dove il brillante regista Alessandro Talevi ha messo del suo, fondendovi una drammaturgia firmata da Kara McKechnie nella quale la recitazione e la proiezione del suono (curata da Andrea Baggio) si fondono con l’opera di Stravinsky (di cui si citano altre composizioni successive, quando il soldato apre il libriccino, dono del diavolo, che gli fa vedere il futuro). Con Martin Bassindale nei panni del Soldato-Stravinskij, Alex Blake diavolo-Diaghilev e Benjamin Victor come Narratore (biglietti da 20 a 60 euro). Domenica 28 alle 20 c’è il primo concerto del dittico Classicontemporaneo, che vuole far dialogare i grandi compositori classici con la musica contemporanea: l’ottimo direttore americano David Robertson, sul podio dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, apre con «Syntax» di Ivan Fedele (2009), definito dall’autore «un ciclo di tre composizioni idealmente ispirato ai tre massimi compositori del classicismo: Haydn, Mozart e Beethoven». Nella seconda parte del concerto giganteggia la Prima Sinfonia di Gustav Mahler (biglietti da 10 a 30 euro; nel foyer di galleria, 45 minuti prima del concerto c’è una Guida all’ascolto). Dettagli e acquisto biglietti sul sito dell’Opera di Firenze..

Massimo Ranieri, Sogno e Son DestoIl porto di Massimo Ranieri – Sabato 27 alle 20.45 e domenica 28 alle 15.45 al Teatro della Pergola c’è Massimo Ranieri con «Teatro del Porto», diretto da Maurizio Scaparro. Dopo il successo di «Viviani Varietà», Ranieri e Scaparro tornano a esplorare la figura del grande drammaturgo napoletano Raffaele Viviani, le poesie, le parole, la musica suonata dal vivo, la teatralità degli emigranti, dei pescatori, dei guappi, dei gagà, delle cocotte, delle prostitute: quel mondo della strada che per primo e più fortemente colpì la fantasia dell’artista. Biglietti da 13 a 34 euro. Biglietteria: Teatro della Pergola, Via della Pergola 30, 055.0763333 biglietteria@teatrodellapergola.com. Dal lunedì al sabato: 9.30 / 18.30. Circuito regionale BoxOffice e online  Sempre al Teatro della Pergola sabato 27 maggio, ore 15:45, c’è «Dieci storie proprio così», in occasione del XXIV anniversario della strage di Via dei Georgofili. Da un’idea di Giulia Minoli, lo spettacolo, scritto da Emanuela Giordano e Giulia Minoli, e diretto dalla stessa Giordano, racconta storie di impegno civile e riscatto sociale, responsabilità individuali e collettive, connivenze istituzionali e taciti consensi. Biglietti esauriti.

Maggio Elettrico a Tempo Reale – Due giorni con i grandi nomi della musica elettronica internazionale, sabato 27 e domenica 28 maggio alle 21.30 alla Limonaia di Villa Strozzi (via Pisana, 77) per «Maggio Elettrico», ospite Morton Subotnick, guru dell’elettronica di qualità, presenzierà al concerto dedicato a grandi autori e pionieri, Maggio Elettrico Made in Usa, interpretato dall’Ensemble 900 del Conservatorio della Svizzera italiana, (27/5 h. 21.30). Il giorno seguente una prima assoluta: Keyboard Studies 1&2, per pianoforte e nastro magnetico (1965) di Terry Riley con uno dei pianisti più sensibili e poliedrici della musica italiana Fabrizio Ottaviucci (28/5). Biglietto unico € 5 www.temporeale.it – tel. 055 717270.

Le Ville incantate dell’ORTSabato 27 maggio alle 21.30 alla Villa medicea La Petraia secondo concerto di «Ville e Giardini incantati» con l’Orchestra della Toscana (ORT) diretta da Andrea Fornaciari. Programma dedicato a Beethoven: le Due Romanze (n.1 e 2), interpretate dalla prima parte dei violini secondi, Chiara Morandi, e la Prima  Sinfonia (che segna simbolicamente lo spartiacque tra la musica aristocratica d’Antico Regime e quella borghese post Rivoluzione francese). In apertura l’ouverture da concerto Le Ebridi di Mendelssohn, pezzo ispirato dalla visita del compositore alla grotta di Fingal sull’isola di Staffa, che si trova nell’arcipelago delle Ebridi al largo della costa occidentale della Scozia. Consigliato l’acquisto in prevendita. Biglietto singolo concerto €10 + prevendita (Biglietteria del Teatro Verdi, Circuito Box Office e online su www.teatroverdionline.it oppure direttamente sul luogo prima del concerto, se non esaurito in prevendita).

Fabbrica Europa – Sabato 27 maggio alle 21 alla Palazzina Ex-Fabbri (Piazzale delle Cascine) c’è De rerum natura (studio). Concept e coreografia di Nicola Galli, danza: Beatrice Ciattini, Gianluca Formica, Angelica Mattiazzi, Marianna Miglio, Silvia Remigio, Antonio Saitta, musica: Banchieri, Henry, Ligeti, Penderecki, Radigue, Xenakis; passacaglia per viola e violoncello: Giacomo Gaudenzi, tecnica: Giovanni Garbo. Lavoro che trae spunto dall’opera del poeta e filosofo Lucrezio, il lavoro, dedicato all’unione e alla disunione degli atomi, alla vastità dello spazio, allo sviluppo temporale, alla nascita, al declino, all’intelletto e all’anima dell’uomo. Posti limitati, prenotazione consigliata 055 2638480 / 055 2480515.

Sorelle Materassi – Al Teatro di Cestello (Piazza di Cestello) sabato 27 alle 20.45 e domenica 28 alle 16.45 un grande classico, le «Sorelle Materassi» di Palazzeschi nella riduzione di Oreste Pelagatti. Proprio al Cestello debuttò la prima riduzione autorizzata per il teatro con la grande Wanda Pasquini, che con questo copione dette il suo addio alle scene. Oggi riprende la regia originale Marcello Ancillotti, con le stesse scenografie di allora. Info e prenotazioni 055.294609.

Careggi in Musica – Domenica 28 maggio alle 10.30 è in programma l’ultimo concerto della stagione per “Careggi in Musica”, la rassegna di musica in ospedale a cura di A.Gi.Mus. e Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi. Presso l’Aula Magna del Nuovo Ingresso di Careggi (Largo Brambilla 3, ingresso libero), si esibiranno in concerto gli allievi della calsse di Alina Company al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, con cui il concerto è in collaborazione. Il Quartetto Fresia, formato da Michele Pierattelli e Gabriele Haxhiraj ai violini, Ettore Vinci alla viola e Giacomo Petrucci al violoncello, e il Quartetto Peonia, formato da Ginevra Tavani e Gioia Finocchiaro ai violini, Matteo Tripodi alla viola e Matilde Michelozzi al violoncello eseguiranno musiche di F.J. Haydn e L. Van Beethoeven. I concerti riprenderanno in ottobre.

Francesco Bottai – Sabato 27 alle 18.30 alla Libreria La Cité (Borgo S.Frediano, 20/r) Francesco Bottai, colonna portante dei «Gatti mezzi», formazione di bravi musicisti che dimostrano in maniera lampante come, a dispetto delle vignette del «Vernacoliere», anche i pisani possano esser dotati d’arguzia e senso dell’umorismo, presenta in una conversazione-spettacolo alla Galleria del disco di Pisa il suo primo disco da solista, «Vite semiserie». Ingresso libero.

Mozart in Santa Croce – Nel Cenacolo della Basilica di Santa Croce domenica 28 maggio alle 21 Omaggio a W. A. Mozart con l’Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Nino Lepore. Corno: Luca Benucci. In programma F. Zappa, Spremuta d’Occhi (prima eseczuione assoluta) e W. A. Mozart, Concerto in Mib maggiore n°3 K 447 per Corno e Orchestra, Concerto in Mib maggiore n°3 K 495 per Corno e Orchestra, Sinfonia n° 40 K 550. Ingresso 20/15 ridotto, gratuito per bambini sotto 12 anni.

Spazi estivi – Al Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi – Ponte San Niccolò) Sabato 27 maggio alle 21.30 si ascoltano i Barrio Porteño, ovvero Gigi Cardigliano: voce e chitarra, Modestino Musico: fisarmonica, Gabriele Pozzolini: percussioni, Michele Staino: contrabbasso. La poesia di Violeta Parra e Atahualpa Yupanqui, il calore di Cumpay Segundo, l’energia di Juan Manuel Serrat e Carlos Càceres, in un vortice latinoamericano che passa dal candombe alla rumba, dal son alla milonga. Domenica 28 dalle 21 Milonga a cura di Tango Florido. Ingresso libero. Musica dal vivo a ingresso libero anche allo ai giardini del Lago dei Cigni alla Fortezza. Hanno riaperto anche Easy Living (la spiaggia in Piazza Poggi) e lo stazio estivo in Piazzatta dei Tre Re.

Disabili Abili Fest – Sabato 27 maggio, presso l’Unione Sportiva Affrico (viale Manfredo Fanti 20) dalle 10.30 2/a edizione del Disabili Abili Fest: match di wheelchair basket (basket in carrozzina), tennis, bocce; dalle 14 esibizioni di tango argentino e danza contemporanea, cover di grandi successi o brani originali. Presenta la cantante e musicista romana LuluRimell, mentre le performance saranno valutate da una giuria di professionisti capitanata da Valentina Acciardi, concorrente al 13/o Grande Fratello a autrice di “Mi riprendo la vita con una mano sola” (Mondadori), in cui racconta come ha affrontato l’incidente in cui ha perso il braccio destro. Con lei, fra gli altri, il giornalista Max Ulivieri, il giovanissimo rapper affetto da displasia spastica Cris Brave, il musicista Daniele Re e il testimonial Disabili Abili Giacomo Betti. Sempre dalle 14 chi lo desidera potrà giocare a basket, tennis o bocce con gli atleti; inoltre il Centro Sportivo Educativo Nazionale sarà presente con due stand dedicati all’handbike e al kung fu. Alle 17.45 esibizione di danza con Weelchair Dance Firenze – Centro Toscano di Danza Integrata; alle 18 la premiazione del talent show e alle 18.30 concerto conclusivo di L’ululele, duo acustico composto da LuluRimmel e Daniele Re. Durante la giornata, chi lo desidera potrà prendere parte ai casting a cura di Corima Produzioni, società di specializzata nella creazione di format televisivi particolarmente focalizzata sul tema della disabilità. Sarà possibile provare ausili alla mobilità sportivi e tecnologici insieme ai tecnici di Disabili Abili. Ingresso libero.

Mostre – A Palazzo Strozzi dal 10 marzo al 23 luglio 2017 c’è «Bill Viola. Rinascimento elettronico». Una mostra che celebra il maestro statunitense della videoarte contemporanea in dialogo con i capolavori del Rinascimento. Una selezione di 26 opere, dalle prime sperimentazioni degli anni Settanta fino alle grandi installazioni successive al Duemila. Tutti i giorni inclusi i festivi 10-20. Giovedì: 10-23

Dopo Klimt, tocca a Leonardo, con la mostra-installazione «Da Vinci Experience», sorta di story telling per immagini dell’universo di Leonardo Da Vinci, ottenuta grazie alle multiproiezioni in video mapping, su nove grandi schermi e sulle architetture della navata di Santo Stefano al Ponte, di centinaia di immagini digitalizzate ad alta definizione, d’inserti video in full HD; sul tutto, una colonna sonora diffusa a 360° in Dolby surround. Fino a domenica 8 ottobre 2017.

Plautilla Nelli, Ultima Cena, particolareDal 9 marzo al 4 giugno 2017, con la mostra «Plautilla Nelli. Arte e devozione in convento sulle orme di Savonarola» nella Galleria delle Statue e delle Pitture, presso gli Uffizi, viene presentata la pubblico la figura e la carriera di Plautilla Nelli (Firenze 1524 -1588). Entrò all’età di quattordici anni nel convento domenicano di Santa Caterina in Cafaggio, a Firenze, in Piazza San Marco. Una monaca autodidatta che riuscì a imporre un suo stile e dar vita tra le mura del convento domenicano un piccolo, ma attivo laboratorio artistico e artigiano. Una bottega artistica a tutti gli effetti testimoniata dal ritrovamento di una produzione seriale di opere religiose. Opere la cui vendita fu fondamentale per la vita del Convento di Santa Caterina. Appartiene a Plautilla Nelli la realizzazione de «L’Ultima cena» (attualmente in restauro), l’unica opera conosciuta al mondo che affronti questo tema pittorico e che sia stata dipinta da una artista donna in epoca non moderna. Orario: da martedì alla domenica ore 8.15 – 18.50. Info e prenotazioni: Firenzemusei 055 294883

Una straordinaria selezione di pietre lavorate appartenute alla famiglia Medici, affiancata da un’esposizione di minerali naturali di rara bellezza provenienti dall’Italia e da tutto il mondo, è in mostra al Museo di Storia naturale dell’Università di Firenze, meglio noto come La Specola (via Romana, 17 Firenze – 1° piano). La mostra si intitola «Mineraliter. Pietre mirabili tra Medici e Natura» e resterà aperta fino al 31 dicembre. Il percorso ha inizio dalle origini del collezionismo rinascimentale per giungere  a mostrare la ricchezza scientifica ed estetica delle attuali collezioni mineralogiche del Museo. È esposta una selezione della collezione di pietre lavorate (coppe, vasi, oggetti ornamentali), per la maggior parte proveniente dal cosiddetto Tesoro dei Medici. La passione per l’arte dell’incisione di gemme e pietre dure, infatti, caratterizzò sempre la celebre dinastia, a cui si deve – per iniziativa di Ferdinando I – la fondazione dell’Opificio delle Pietre Dure nel 1588. Nell’esposizione alla Specola, fra gli altri preziosi oggetti, due coppe in diaspro e una coppa in giada nefrite appartenute a Lorenzo il Magnifico, come riporta l’incisione Laurmed. Ma anche la tazza in lapislazzuli a forma di conchiglia, citata dal Vasari, acquistata da Cosimo I nel 1563 dal celebre lapicida milanese Gasparo Miseroni o lo straordinario vaso a navicella in quarzo ialino, scavato e lavorato da un unico blocco, di manifattura fiorentina della fine del XVI secolo. Alcuni oggetti risalgono invece all’epoca lorenese, come la tabacchiera in malachite, montata in  oro, di manifattura spagnola, probabile dono per le nozze di Pietro Leopoldo di Lorena con Maria Luisa di Borbone. Orario: fino al 31 maggio da mart a dom. 9.30-16.30. Dal 1° giugno 10.30-17.30. € 6/3. Il biglietto comprende anche la visita alla Collezione Zoologica al 2° piano. Info e visite guidate: 055 2756444.

A Villa Bardini (Costa S. Giorgio, 2) dal 14 aprile al 9 luglio c’è «Nero su Nero. Da Fontana e Kounellis a Galliani». Curata da Vera Agosti, la mostra è una riflessione sull’uso del nero nella pittura e nella scultura italiana attraverso una selezione di 31 lavori di maestri rappresentativi dei principali momenti della storia dell’arte contemporanea italiana: lo Spazialismo con 5 tagli neri di Lucio Fontana e un’opera di Paolo Scheggi; l’Informale con un Catrame di Alberto Burri e un raffinato piatto; il Concettuale con Vincenzo Agnetti; l’Arte Povera con una grande scultura di Mario Ceroli e un lavoro di Jannis Kounellis. Spazio anche alla moda con il nero di Capucci in dialogo con tre lavori di Alberto Burri. E ancora, la Pop Art con quattro tele di Tano Festa e Franco Angeli, la Transavanguardia con il dipinto “La Monaca” di Enzo Cucchi; esposte inoltre opere di personalità singolari come Gino De Domincis e Nunzio; il gruppo degli Anacronisti e il Magico Primario è rappresentato da Omar Galliani.

Al Museo Stibbert (Via Federigo Stibbert, 26) fino al 10 settembre c’è la mostra «Robot fever: il samurai nell’era dei chogokin». Ingresso 8 euro.

Alla Galleria Santo Ficara (Via Ghibellina 164r) «PitturaBL.R.G.+B», personale di Pino Pinelli curata da Luca Beatrice che riunisce una selezione di opere realizzate principalmente con i colori primari, sia di grandi dimensioni come la disseminazione Pittura BL.R.G. (2010) di 45 elementi, sia di misure più contenute, che delineano in maniera significativa la ricerca di Pinelli dell’ultimo decennio. Fino al 30 luglio.

Sabato 27 alle 18.30 nella Galleria Poggiali (Via della Scala, 35/A-29/Ar) si inaugura  la mostra Paintings di Manfredi Beninati.

SCANDICCI (FI)

Al Teatro Studio c’è «Teatri Salmastri», con le più interessanti compagnie livornesi. Sabato 27 alle 20:30 la Compagnia Brandi/Niccolini/Aldorasi presenta «Blocco 3» di Fabrizio Brandi e Francesco Niccolini, che lo dirigono insieme a Roberto Aldorasi (replica domenica 28 maggio, ore 20). La storia Mario Nesi, undici anni, nato al Blocco 3, nel popolare e mitico rione della Guglia fra gli anni ’70 e ’80, con una affollata e picaresca umanità, fra compagni di giochi esuberanti e vicini di casa molto vicini. Alle 21:45 la Compagnia Dimitri/Canessa va in scena con «Hallo! I’m jacket!», regia di Elisa Canessa. Uno spettacolo ironico e dissacrante sul nostro tempo, con la sua rapidità da fast food mediatico, la cultura usa e getta e l’ansia performativa. Domenica 28 maggio ore 18 e 21:30 la Compagnia Garbuggino/Ventriglia in «Magi» di e con Silvia Garbuggino e Gaetano Ventriglia. Spettacolo che guarda il mondo attraverso la visione dell’arte e degli artisti. Con Eduardo, Florenskij, Čechov, Shakespeare, il varietà di inizio ‘900. Gli attori come i Re Magi camminano nel mistero dello stupore e della bellezza-stella cometa. Ingresso 6 € a spettacolo.  Biglietteria: Via Gaetano Donizetti 58, Scandicci, 055.7351023;  teatrostudio@teatrodellatoscana.it. Biglietteria on line: www.teatrostudioscandicci.it. Circuito Regionale Box Office. Informazioni e acquisti con carta di credito 055.7351023.

SAN CASCIANO VAL DI PESA (FI)

Domenica 28 maggio alle ore 18 nella Chiesa di San Francesco – Monastero delle Clarisse di San Casciano Val di Pesa concerto conclusivo della rassegna “Claustrum Canticum” con la Schola Cantorum “Francesco Landini” della Scuola di Musica di Fiesole, diretta da Fabio Lombardo, la quale eseguirà un bellissimo programma di musica corale romantica. Ingresso libero.

MONTESPERTOLI (FI)

A Montespertoli 60a edizione della Mostra del Chianti, che si inaugura sabato 27 maggio. Da sessant’anni la festa è un’importante occasione per far conoscere i vini di questo territorio che vanta il primo posto tra i produttori del Chianti nel mondo. In Piazza del Popolo degustazioni, presentazioni e tentazioni, tutto all’insegna del vino; inoltre mercatini, spettacoli di strada, musica, iniziative sportive, mostre, laboratori per bambini e raduno d’auto d’epoca.

MARCIALLA (FI)

Si correrà domenica 28 maggio l’edizione numero 64 del Trofeo Matteotti di Marcialla, nonché 42° Trofeo Olearia Valpesana, storica gara ciclistica nazionale riservata alla categoria Elite-Under 23. Realizzata con il contributo dell’Unione comunale del Chianti Fiorentino, la corsa prenderà il via da Marcialla in piazza Brandi alle ore 13.30 e si concluderà intorno alle ore 17,10 sempre in piazza Brandi. Una gara che a partire dal 1952 si è contraddistinta e si è affermata negli anni per il suo lungo percorso storico, la durezza e la bellezza del percorso, il prestigioso albo dei partecipanti. Si ricordano i piazzamenti di grandi ciclisti come Paolo Bettini, Marco Pantani, Mario Cipollini, Giovanni Visconti, Richie Porte e tanti altri corridori di valore.

MALMANTILE – LASTRA A SIGNA (FI)

Nei fine settimana del 27 e 28 maggio e del 2, 3 e 4 giugno c’è 23esima edizione della Festa Medievale di Malmantile: piatti tipici medievali, mercati, artigiani, musici, giocolieri e molto altro. Per l’occasione sarà istituito un servizio di bus navetta dai parcheggi indicati in prossimità della festa. Tutto l’incasso è devoluto in beneficenza alla locale sezione della Misericordia.

SESTO FIORENTINO

Presso la sede dell’Istituto Ernesto de Martino (Villa San Lorenzo al Prato, in via Scardassieri, 47) sabato 27 dalle ore 21:15 per InCanto 2017. Rassegna del canto di tradizione orale e di nuova espressività i Gang, una delle band simbolo del combat rock italiano degli anni Novanta, presentano il nuovo album “Calibro 77”. Dalle 20:15 proiezione del documentario “Lo stanamento del 77. Sfogliando il movimento con il tempo e la luce del maestro Tano D’Amico”, alla presenza del regista Paolo Di Nicola. Ingresso 7 euro.

FIGLINE VALDARNO (FI)

In Via Roma, 18 domenica 28 alle 21 prima Lezione-concerto, che si inserisce nell’ambito dell’Attività Divulgativa dei Corsi di Pianoforte. Sarà tenuta dal giovane pianista Leonardo Ruggiero e tratterà l’argomento del contrasto come forza propulsiva della creatività musicale. L’ingresso è gratuito.

SCARPERIA (FI)

A Scarperia domenica 28 37a edizione dell’Infiorata, che quest’anno ha come tema “I fiori dello zodiaco”. Per un giorno il centro diventa un  quadro fiorito all’aria aperta.

PRATO

L'Homme ArméAlla Parrocchia dello Spirito Santo (Via Giuseppe Silvestri, 21) Domenica 28 maggio alle 21 per «I concerti della Cappella dello Spirito Santo», in collaborazione con L’Homme Armé, si ascolta un concerto di «Polifonia celebrativa tra XV e XVI secolo» con L’Ensemble vocale L’Homme Armé. Giulia Peri e Mya Fracassini: cantus; Giovanni Biswas: altus; Paolo Fanciullacci: tenor; Gabriele Lombardi: bassus; Don Marco Pratesi: organo. Musiche di Girolamo e Marcantonio Cavazzoni, Guillaume Dufay, Antonio Valente, Heinrich Isaac, Andrea Gabrieli, Fiorenzo Maschera, Pierluigi da Palestrina, Cristofano Malvezzi.  Ingresso libero.

Sabato 27 alle 21 al Politeama Pratese (Via Giuseppe Garibaldi, 33) Music for Love, show finanziato dall’imprenditore pratese Franco Nannucci che ha deciso di coinvolgere tutta la città in un concerto a favore dell’Africa. Si esibiranno fra gli altri Fabrizio Bosso e il suo Quartetto. Concerto a sostegno delle associazioni Fabrizio Meoni Onlus e Il Tesoro nel Campo.

CASTIGLION FIORENTINO (AR)

Sabato 27 nel Chiostro di San Francesco c’è la 15a edizione del Banchetto medievale. Info e prenotazioni 348 3079053.

PISA

Sabato 27 in Piazza dei Cavalieri alle 22 si ascolta «La vita nuova», Cantata per voce recitante, soprano e orchestra di Nicola Piovani. Maestro direttore Nicola Piovani, voce recitante Dario Lubatti, soprano Valentina Varriale, Orchestra Ensemble Aracoeli e strumentisti dell’Orchestra Arché  concerto di Nicola Piovani. Nell’ambito di DantePrima. Biglietti da 5 a 20 euro, in vendita anche online sul sito del Teatro Verdi di Pisa.

LIVORNO

Si inaugura sabato 27 maggio alle ore 17.30 la mostra polisensoriale “Fermare il Tempo, Immagini e Materia” che abbina i gioielli contemporanei di ricerca del designer Corrado De Meo agli scatti fotografici dell’artista e fotografa Patrizia Tonello. L’esposizione, ad ingresso gratuito, sarà visitabile fino a sabato 24 giugno presso la galleria “Goldoni 52” (in via Goldoni n’52 a Livorno; da martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00, il sabato dalle ore 16.00 alle ore 19). Il percorso che presenta 30 opere, 15 gioielli e altrettante foto, accompagnerà il visitatore attraverso le continue trasformazioni che lo scorrere del tempo opera sulla materia e sulla memoria.

LUCCA

Sabato 27 e domenica 28 alla Villa Bottini di Lucca (via Elisa 9) c’è il «Wom Fest», festival della musica indie, della canzone italiana e dell’arte. Nell’ex-dimora napoleonica si esibiscono Gazzelle, Giorgio, il cantautore maremmano Lucio Corsi e altri.

Al Teatro del Giglio (Piazza del Giglio, 13/15) domenica 28 alle 21 Angelo Branduardi torna in scena col nuovo tour di “Camminando Camminando” e i suoi antichi classici riarrangiati per la formazione in duo con Maurizio Fabrizio, compositore, arrangiatore polistrumentista, collaboratore di Branduardi fin dagli anni Settanta. Il “Concerto in due” sarà basato sull’abilità dei due musicisti, sulla loro capacità di passare con grande facilità da uno strumento all’altro, dalle chitarre al violino, ai flauti, al pianoforte e ad altri strumenti, con affiatamento quarantennale. Platea e Palchi centrali  45 euro + 5 euro di prevendita, palchi Laterali e galleria 35 euro + 5 euro di prevendita, loggione 20 euro (in vendita il giorno dello spettacolo). Biglietti in vendita alla Biglietteria del Teatro del Giglio, su www.vivaticket.it e www.boxol.it

TOSCANA, varie località

Sabato 27 e domenica 28 maggio c’è «Cantine Aperte», l’evento enoturistico più importante in Italia. Le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino. Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento. Dettagli sul sito del Movimento Turismo del Vino.

 

 

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.