Da giovedì 15 a sabto 17 giugno

Firenze: terzo appuntamento di «Ville e Giardini incantati», 8 concerti dell’Orchestra della Toscana (ORT)

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

La Villa Medicea di Poggio a Caiano

FIRENZE – Per il terzo appuntamento rassegna «Ville e Giardini incantati» dell’Orchestra della Toscana (ORT) si anima con la musica di Nino Rota (Concerto per archi, datato 1964) e con l’opera più famosa di Antonio Vivaldi, «Le Quattro Stagioni»: quattro concerti per violino e orchestra d’archi (parte di una raccolta di dodici concerti chiamata «Il cimento dell’armonia e dell’invenzione») che evocano la primavera, l’estate, l’autunno e l’inverno. Vivaldi, uno dei violinisti più virtuosi del suo tempo non ché uno dei più grandi compositori di musica barocca, usa nelle ‘Quattro Stagioni’ gli strumenti a corda con un’invenzione e un’ingegnosità senza limiti, riuscendo ad ottenere effetti (molti dei quali onomatopeici) di leggerezza, attesa, grande respiro: si tratta di un tipico esempio di musica a programma, cioè di composizioni a carattere prettamente descrittivo. Le sue stagioni rivivranno nella Villa medicea di Cerreto Guidi (giovedì 15), nella Villa La Petraia (venerdì 16) e nel Giardino della Villa di Poggio a Caiano (sabato 17 giugno).

Protagonista la spalla dell’ORT, Daniele Giorgi, prima concertatore nel concerto di Rota e subito dopo violino solista nelle stagioni di Vivaldi.

Direttore d’orchestra, compositore e violinista, Giorgi considera una ricchezza irrinunciabile dedicarsi alla musica da più prospettive. Nato a Firenze nel 1970, si diploma in violino con il massimo dei voti presso il Conservatorio Luigi Cherubini perfezionandosi in seguito al conservatorio (Scuola Universitaria di Musica) della Svizzera Italiana. Dal 1999 violino di spalla dell’ORT, inizia nel 2003 a dedicarsi alla direzione d’orchestra sotto la guida di Piero Bellugi e Isaac Karabtchevsky. È direttore artistico de L’Antidoto, rassegna di musica da camera della fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli. Dalla stagione 2014/2015 è il direttore musicale dell’Orchestra Leonore e responsabile della programmazione artistica della Stagione Sinfonica della Fondazione Pistoiese Promusica.

Prima di ogni concerto (inizio ore 21.30) sarà possibile partecipare a visite guidate gratuite a partire dalle ore 19.00 (non è prevista la visita alla Villa di Poggio a Caiano) curate da guide esperte con l’obiettivo di valorizzare questi luoghi iscritti nella lista dei siti Unesco come Patrimonio dell’Umanità dal 2013.

I biglietti dei concerti (€10 + prevendita) si acquistano tramite circuito BoxOffice, online su www.teatroverdionline.it oppure direttamente sul luogo prima del concerto (se non esauriti in prevendita). Non è prevista la prenotazione. Si consiglia l’acquisto in prevendita per la capienza ridotta dei luoghi adibiti al concerto.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.