Cosa fare di giorno e di sera

Week End 17-18 giugno a Firenze e in Toscana: la Notturna di San Giovanni, gli eventi, le feste, le mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Sport

Stampa Stampa

Notturna di San Giovanni

FIRENZE

Sabato 17 alle 21 da Piazza Duomo parte la Notturna di San Giovanni. Distribuzione pettorali agli iscritti dalle 18; il percorso agonistico di 10 Km si snoda fra i monumenti della città. Si tratta di una delle corse su strada più antiche d’Italia, giunta alla 78° edizione, organizzata in occasione del Santo Patrono di Firenze. La corsa si svolge in notturna con partenza e arrivo in Piazza San Giovanni davanti al Sagrato del Duomo. La manifestazione è inserita nel calendario regionale della Federazione Italiana di Atletica Leggera come gara regionale su strada. La partecipazione è di circa 1.500 persone di età compresa tra i 20 e i 60 anni, più circa 1.000 persone partecipanti alla Family Walking non competitiva di 4 km.  La manifestazione è  inserita nel calendario dell’Assessorato alla Valorizzazione delle tradizioni Popolari Fiorentine. Dettagli su www.firenzemarathon.it

Sabato e domenica i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E in collaborazione con il Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno presentano un nuovo ciclo di appuntamenti alla scoperta di Santa Maria Novella. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 055-2768224 /055-2768558 Mail: info@muse.comune.fi.it

La Traviata a Pitti – Domenica 18 giugno alle 21.15 nel cortile dell’Ammannati, a Palazzo Pitti, per la Stagione estiva del Maggio Musicale Fiorentino va in scena «La traviata» di Giuseppe Verdi, nell’allestimento già sperimentato durante la stagione estiva 2016, ma con cast diverso. La regia di Alfredo Corno traspone l’azione al tempo della «Dolce vita» felliniana, cui si ispirano scene e costumi. L’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino sono diretti da Sebastiano Rolli; Violetta è Claudia Pavone, Alfredo Germont è Alessandro Scotto di Luzio e Giorgio Germont è Marcello Rosiello. Dettagli sul cast e sui prezzi (da 20 a 90 euro), oltre che vendita di biglietti online, sul sito del Maggio Musicale Fiorentino. Da quest’anno è attiva la biglietteria anche a Palazzo Pitti, subito prima dello spettacolo all’entrata, ma anche di giorno (cassa del museo, in orario di apertura dello stesso).

Rassegna multimediale alle Murate – Negli spazi de Le Murate.Progetti Arte Contemporanea, in Piazza delle Murate (ingressi via dell’Agnolo / via Ghibellina), c’è «Il corpo/la luce/il suono», IX rassegna multimediale di opere prodotte da giovani artisti internazionali e nell’ambito delle attività del Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali con la direzione artistica di Alfonso Belfiore, con la direzione di produzione di Paola Lopreiato e il coordinamento tecnico di Roberto Neri. La rassegna, con un programma di ben oltre 100 opere multimediali di vario genere e con varie tecnologie, è promossa dal Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze in collaborazione con MUS.E–Musei/Eventi Firenze, Le Murate.Progetti Arte Contemporanea, Caffè Letterario Le Murate, l’associazione culturale Fiesolearte, Noyss, l’Istituto Internazionale Arte e Tecnologia e MediaLab. Sabato 17 dalle 10 alle 13 seminario: Public Address; alle 21.30 multimedia concert – Perduti, in un punto preciso dell’infinito.

Premio von Rezzori –  Sabato 17 giornata conclusiva del Premio Gregor von Rezzori. Alla Libreria Todo Modo (via dei Fossi 15R) alle ore 11 Un caffè con Mathias Enard, finalista con Bussola (e/o), introduce Eleonora Pinzuti; alla Libreria La Cité (Borgo San Frediano, 20/R) ore 12 Un caffè con Valeria Luiselli, finalista con La storia dei miei denti (La Nuova frontiera), introduce Simona Baldanzi; alla Balconata di Palazzo Strozzi, ore 16 Rezzoriana, con Andrea Landolfi, Beatrice Monti della Corte, modera Andrea Bajani; alle 17 Tradurre Antoine Volodine. Incontro con Anna D’Elia, vincitrice del Premio Gregor von Rezzori per la Traduzione. Intervengono Susanna Basso, Ilide Carmignani e Bruno Ventavoli. Nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, ore 18.30 Cerimonia premiazione presieduta da Dario Nardella, Sindaco della Città di Firenze. Saranno presenti i giurati per la Migliore Opera di narrativa straniera e i giurati per la Miglior traduzione, oltre ai finalisti Mathias Enard, László Krasznahorkai, Édouard Louis, Valeria Luiselli, Clemens Meyer e alla vincitrice del Premio per la traduzione Anna D’Elia. Verranno annunciati i vincitori del premio Gregor von Rezzori Giovani Lettori, presieduto da Alba Donati. Al Teatro della Compagnia (via Cavour 50r) alle 21 Return to Montauk (2017), proiezione in anteprima nazionale del film di Volker Schöndorff con Stellan Skarsgård e Nina Hoss. Sceneggiatura di Volker Schlöndorff e Colm Tóibín. Sarà presente il regista. Introduce Ranieri Polese.

Spazi estivi – Sabato 17 giugno alle ore 21.30, nel Parco dell’Anconella (area Barchetto) concerto della validissima cantautrice pop-rock e performer Verdiana Raw, due dischi all’attivo, dei quali il secondo recensito positivamente sulle principale riviste specializzate. È il terzo appuntamento della rassegna musicale Firenze suona all’Anconella, quest’anno è dedicata al meglio della nuova musica toscana e organizzata dall’Ass. Cult. Firenze Suona, diretta da Elisa Giobbi con il supporto di Sauro Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. Al Fiorino sull’Arno (Lungarno Serristori  – Ponte di San Niccolò) sabato 17 giugno alle 21.30 ci sono i Perfidia Quartet – Tradición Latina Viva! Francesco Birardi voce e chitarra, Luca Imperatore chitarra, Daniel Chazarreta chitarra, Paolo Casu percussioni (nella foto). Da un famoso bolero degli anni ’30, prende nome un apprezzato gruppo la cui caratteristica è l’intreccio melodico delle voci e delle chitarre teso a ricreare l’atmosfera intensa del bolero, del son e della musica cubana tradizionale della “vieja trova”, sulla scia di Compay Segundo e del Buenavista Social Club. Domenica 18 giugno dalle 21 c’è l’ormai tradizionale e frequentatissima Milonga del Fiorino a cura di Tango Florido. Ingresso libero. All’ØFF Bar ● Lago dei Cigni (Giardini della Fortezza da Basso Firenze) sabato 17 giugno c’è Il Genio: suona electro-pop attraversando atmosfere retrò cantate in italiano e francese, sfugge linee rette attraverso spirali cariche di sensuali suggestioni e di ironici equilibrismi. I tracciati sonori sono di immediato accesso, ma, al tempo stesso, ricercati ed eleganti, in bilico tra gli chansonniers français, l’attuale melodia di gruppi come i Blonde Redhead e l’ironia degli Stereo Total. Ingresso libero.

Andaloro con orchestra – Nel Cenacolo di Santa Croce (Piazza S. Croce 16) domenica 18 e lunedì 19 giugno alle 21 Giuseppe Andaloro suona con l’Orchestra da Camera Fiorentina, diretta da Piero Romano. In programma il concerto per piano e orchestra “Jeunehomme” composto da Mozart per una pianista francese, certo una gran virtuosa, viste le difficoltà del brano, e la “Trauer-Symphonie” di Franz Joseph Haydn; in apertura un brano di un giovane compositore contemporaneo, “Sassifraga” di Neri Monici. Biglietto intero 20 euro. Biglietto ridotto 15 euro per studenti (muniti di tesserino) e over 65 (muniti di un documento). Ai titolari della “Firenze Card” del Comune di Firenze è riservato uno sconto di 5 euro (o tre biglietti al prezzo di due). L’ingresso è gratuito per i bambini fino a 12 anni. Info 055-783374 – www.orchestrafiorentina.it Prevendite Box Office.

Festa con danze scozzesi – Al Circolo ricreativo culturale 25 aprile (via del Bronzino, 117) sabato 17 giugno dalle ore 20 alle 23 «Ceilidh sotto le stelle», serata dedicata alle danze scozzesi (Ceilidh in scozzese vuol dire festa). Una serata da ballo aperta a tutti, dai principianti ai più affezionati del genere.  I balli verranno spiegati e provati, se necessario anche riprovati, prima di eseguirli con la musica (ma l’importante sarà divertirsi anche sbagliando, l’errore è lecito, benché i maestri si prodighino per farlo evitare). Tra i balli della serata il Dashing White Sgt, Strip the Willow, Highland Welcome, Virginia Reel, Pat a cake polka, Sheena’s saunter ed altri balli, uno più energetico dell’altro. I più filologici potranno indossare il kilt in tartan accompagnato dalla borsetta sporran, ma visto il clima di questi giorni, sarà meglio optare per abiti leggeri e scarpe comode. Modalità di partecipazione: pizza, bibita e danze € 15,00 su prenotazione telefonando al 347 3621127  oppure  328 1573722. Possibilità di aperitivo e finger food. Solo danze € 6.

Jazz gratis alla Compagnia – Domenica 18 giugno alle 22 presso la caffetteria del cinema La Compagnia (via Cavour 50/r) l’improvvisazione jazz di Lorenzo Sansoni, cantante e improvvisatore vocale lucchese, in formazione con Eugenio Stella alla chitarra, Piero Spitilli al basso e Bernardo Dori alla batteria, per la rassegna di musica live Fuori Jazz. Concerti in collaborazione con Music Pool e Ditta Artigianale al Cinema; ingresso libero.

 

Mostre – A Palazzo Strozzi dal 10 marzo al 23 luglio 2017 c’è «Bill Viola. Rinascimento elettronico». Una mostra che celebra il maestro statunitense della videoarte contemporanea in dialogo con i capolavori del Rinascimento. Una selezione di 26 opere, dalle prime sperimentazioni degli anni Settanta fino alle grandi installazioni successive al Duemila. Tutti i giorni inclusi i festivi 10-20. Giovedì: 10-23

Dopo Klimt, tocca a Leonardo, con la mostra-installazione «Da Vinci Experience», sorta di story telling per immagini dell’universo di Leonardo Da Vinci, ottenuta grazie alle multiproiezioni in video mapping, su nove grandi schermi e sulle architetture della navata di Santo Stefano al Ponte, di centinaia di immagini digitalizzate ad alta definizione, d’inserti video in full HD; sul tutto, una colonna sonora diffusa a 360° in Dolby surround. Fino a domenica 8 ottobre 2017.

Una selezione di pietre lavorate appartenute alla famiglia Medici, affiancata da un’esposizione di minerali naturali di rara bellezza provenienti dall’Italia e da tutto il mondo, è in mostra al Museo di Storia naturale dell’Università di Firenze, meglio noto come La Specola (via Romana, 17 Firenze – 1° piano). La mostra si intitola «Mineraliter. Pietre mirabili tra Medici e Natura» e resterà aperta fino al 31 dicembre. Il percorso ha inizio dalle origini del collezionismo rinascimentale per giungere  a mostrare la ricchezza scientifica ed estetica delle attuali collezioni mineralogiche del Museo. È esposta una selezione della collezione di pietre lavorate (coppe, vasi, oggetti ornamentali), per la maggior parte proveniente dal cosiddetto Tesoro dei Medici. La passione per l’arte dell’incisione di gemme e pietre dure, infatti, caratterizzò sempre la celebre dinastia, a cui si deve – per iniziativa di Ferdinando I – la fondazione dell’Opificio delle Pietre Dure nel 1588. Nell’esposizione alla Specola, fra gli altri preziosi oggetti, due coppe in diaspro e una coppa in giada nefrite appartenute a Lorenzo il Magnifico, come riporta l’incisione Laurmed. Ma anche la tazza in lapislazzuli a forma di conchiglia, citata dal Vasari, acquistata da Cosimo I nel 1563 dal celebre lapicida milanese Gasparo Miseroni o lo straordinario vaso a navicella in quarzo ialino, scavato e lavorato da un unico blocco, di manifattura fiorentina della fine del XVI secolo. Alcuni oggetti risalgono invece all’epoca lorenese, come la tabacchiera in malachite, montata in  oro, di manifattura spagnola, probabile dono per le nozze di Pietro Leopoldo di Lorena con Maria Luisa di Borbone. Orario: fino al 31 maggio da mart a dom. 9.30-16.30. Dal 1° giugno 10.30-17.30. € 6/3. Il biglietto comprende anche la visita alla Collezione Zoologica al 2° piano. Info e visite guidate: 055 2756444.

A Villa Bardini (Costa S. Giorgio, 2) dal 14 aprile al 9 luglio c’è «Nero su Nero. Da Fontana e Kounellis a Galliani». Curata da Vera Agosti, la mostra è una riflessione sull’uso del nero nella pittura e nella scultura italiana attraverso una selezione di 31 lavori di maestri rappresentativi dei principali momenti della storia dell’arte contemporanea italiana: lo Spazialismo con 5 tagli neri di Lucio Fontana e un’opera di Paolo Scheggi; l’Informale con un Catrame di Alberto Burri e un raffinato piatto; il Concettuale con Vincenzo Agnetti; l’Arte Povera con una grande scultura di Mario Ceroli e un lavoro di Jannis Kounellis. Spazio anche alla moda con il nero di Capucci in dialogo con tre lavori di Alberto Burri. E ancora, la Pop Art con quattro tele di Tano Festa e Franco Angeli, la Transavanguardia con il dipinto “La Monaca” di Enzo Cucchi; esposte inoltre opere di personalità singolari come Gino De Domincis e Nunzio; il gruppo degli Anacronisti e il Magico Primario è rappresentato da Omar Galliani.

Al Museo Stibbert (Via Federigo Stibbert, 26) fino al 10 settembre c’è la mostra «Robot fever: il samurai nell’era dei chogokin». Ingresso 8 euro.

Alla Galleria Santo Ficara (Via Ghibellina 164r) «PitturaBL.R.G.+B», personale di Pino Pinelli curata da Luca Beatrice che riunisce una selezione di opere realizzate principalmente con i colori primari, sia di grandi dimensioni come la disseminazione Pittura BL.R.G. (2010) di 45 elementi, sia di misure più contenute, che delineano in maniera significativa la ricerca di Pinelli dell’ultimo decennio. Fino al 30 luglio.

Fino al 1 ottobre c’è la mostra Ytalia, energia pensiero bellezza, promossa dal Comune di Firenze, organizzata da MUS.E e curata da Sergio Risaliti. Oltre cento opere alcuni dei maggiori artisti italiani del nostro tempo (Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Giulio Paolini, Alighiero Boetti, Remo Salvadori, Gino De Dominicis, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio, Domenico Bianchi) esposte al Forte di Belvedere (ingresso 3 euro) e in alcuni luoghi-simbolo della città (Palazzo Vecchio, Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi, Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Complesso monumentale di Santa Croce, Museo Marino Marini, Museo Novecento).

18 opere dello scultore Sauro Cavallini, spezzino di nascita, ma fiorentino e poi fiesolano d’adozione, hanno lasciato la casa-studio immersa negli olivi recentemente aperta alle visite e alle attività culturali, per dare vita ad artistiche “Intrusioni” (questo il nome della mostra diffusa) in alcuni dei luoghi simbolo dell’estate nel comune a nord di Firenze. Dal 15 giugno fino al 15 ottobre, 15 bozzetti in bronzo e ferro saranno ospitati all’interno del Museo Archeologico di Fiesole, un’opera in bronzo formata da due Titani inediti nel giardino antistante il Museo, mentre nella centrale Piazza Mino saranno collocate due grandi opere inedite, mai uscite dallo studio dell’artista.

CALENZANO (FI)

Sabato 17 e domenica 18 giugno le vie del castello di Calenzano Alto (via del Castello 7) saranno animate da Lunaria, festival delle arti di strada, promosso dal Comune di Calenzano e dall’Associazione Turistica Calenzano. La direzione artistica dell’edizione 2017 di Lunaria è affidata al M° Stefano Gatti con la direzione generale di Eugenio Leone in collaborazione con Art Work Village. Elementi portanti della manifestazione saranno la musica e il teatro. Nel fine settimana si potrà infatti assistere a spettacoli musicali e teatrali, arti di strada e circensi, incantatori di folle, spettacoli di fuoco. Il tutto inserito in un percorso segnato da illuminazioni colorate. Previsti anche laboratori per bambini. Il programma completo su www.lunariacalenzano.it

POGGIO A CAIANO (FI)

Nel Giardino della Villa Medicea di Poggio a Caiano sabato 17 giugno alle 21.30 terzo appuntamento della rassegna «Ville e Giardini incantati» dell’Orchestra della Toscana (ORT) si anima con la musica di Nino Rota (Concerto per archi, datato 1964) e con l’opera più famosa di Antonio Vivaldi, «Le Quattro Stagioni». Protagonista la spalla dell’ORT, Daniele Giorgi, prima concertatore nel concerto di Rota e subito dopo violino solista nelle stagioni di Vivaldi. I biglietti dei concerti (€10 + prevendita) si acquistano tramite circuito BoxOffice, online su www.teatroverdionline.it oppure direttamente sul luogo prima del concerto (se non esauriti in prevendita). Non è prevista la prenotazione. Si consiglia l’acquisto in prevendita per la capienza ridotta dei luoghi adibiti al concerto.

FUCECCHIO (FI)

Sabato 17 e domenica 18 in C.so Matteotti, Via Nelli, Via Donateschi e Via Macchiavelli c’è l’Infiorata del Corpus Domini. I materiali di utilizzo sono costituiti da tutte le varietà di fiori di stagione (acacia, ginestre, garofani, rose…) e da ogni altro tipo di materiale naturale (semi, polvere di caffè, ecc. …). Questo tappeto floreale, che dura lo spazio di un giorno, viene rigorosamente rispettato dalla popolazione fino al passaggio della Processione, che parte dalla Chiesa Collegiata in Piazza V. Veneto e attraversa Via Donateschi, Piazza Montanelli, Chiesa di Santa Maria delle Vedute, Corso Matteotti, Via Checchi, Via Macchiavelli, Piazza Cavour, Borgo Valori fino ad arrivare nuovamente alla Collegiata.  I partecipanti passano ai lati del tappeto e vi lasciano transitare sopra solo il piccolo gruppo che porta in trionfo il Corpus Domini. Inoltre la stessa popolazione residente lungo il percorso partecipa alla festa, aprendo porte e finestre, addobbandole con tappeti e composizioni floreali.

LASTRA A SIGNA (FI)

A Villa Caruso (Via di Bellosguardo 54) sabato 17 alle 17.30 «Divagazioni musicali di un Cavalier cortese». Due artisti di grande prestigio, Mario Cassi, baritono e Ulla Casalini, pianoforte, propongono le più celebri arie e canzoni del repertorio lirico, operistico e da camera. Ingresso gratuito. Domenica 18 Giugno alle 17 «La voce di Enrico Caruso, un gioiello sempre da scoprire». Incisioni dal 1909 al 1912 presentate e commentate da Luciano Pituello e Ugo Piovano con commenti storico-critici. Ingresso libero.

Domenica 18 giugno è in programma l’Arcobaleno al Parco dei Renai a Signa (FI). L’iniziativa organizzata dalla Pro Loco Signa con il patrocinio dell’Amministrazione comunale vedrà laboratori di costruzione aquiloni, un mercatino e stand gastronomici.

VICCHIO (FI)

A Vicchio torna anche quest’anno, dal 15 al 18 giugno, «Etnica», festival giunto alla XX edizione, con concerti, cene a tema, mercato etnico, mostre. Gli eventi sono nel centro storico, a ingresso libero. Sabato 17 in piazza Giotto doppio concerto (21.30 e 23) con le sonorità mediterranee dei Mescaria e il gruppo storico del rock stady e ska italiano, The Bluebeaters (nella foto). Domenica 18 chiusura del festival con una grande festa di piazza dalle 20.30 per i 20 anni di Etnica. La Roda de Samba ed il concerto della Banda Do Carmelindo, combo creato per il festival. Una vera e propria festa coi tavoli per la cena davanti al palco e concerto affidato ad una band di quindici elementi. Accanto ai concerti tante iniziative collaterali: un secondo palco in piazzetta di ponente con ogni sera un concerto diverso, cene etniche, mercato etnico. Infine il progetto di integrazione con gli immigrati africani ospiti a Vicchio che saranno protagonisti di Hello Africa (domenica 18 ore 18), un concerto di percussioni e voci in collaborazione con alcuni musicisti di Vicchio. Quest’anno ampio spazio alle iniziative per i più piccoli con Etnica dei Bambini, uno spazio con vari laboratori dalle 15 alle 19 venerdì, sabato e domenica in collaborazione con Sprar UMCM. Anche quest’anno Etnica sostiene Save The Children.

CAMPI BISENZIO (FI)

Al Parco di Villa Montalvo a Campi Bisenzio dal 15 giugno al 2 luglio c’è Campi Beer Festival 2017 con concerti e attrazioni per grandi e bambini.

BARBERINO DI MUGELLO (FI)

Al via il nuovo calendario di eventi McArthurGlen dell’edizione 2017 di #ModaMusica in partenza a Barberino Designer Outlet,  realizzato in partnership per il secondo anno consecutivo con Universal Music Group. Lo spazio resta aperto fino alle 22. Sabato 17 e domenica 18 concerto di Andrea Biagioni, reduce dal successo di XFactor 2016 e fresco di tournée con gli Afterhours. Info 055-602834.

PRATO

Sabato 17 giugno dalle 23 all’Exenzia Rock Club (Via Ettore Sambo 10, Prato; dalle ore 22.30; ingresso € 10, Infoline: 3385975926, E-Mail: info@lanuitdesade.it, FB: Giacomo B-Tubes Giannelli) c’è «Hauntedville», la notte dei fantasmi de La Nuit de Sade . Locale climatizzato, per non trasformare all’istante ed eternamente in fantasmi i ballerini della festa.

PISTOIA

RiccardoTesi e la «Banditaliana» (San Salvi, sabato 15)Sabato 17 Giugno la città di Pistoia Capitale della Cultura 2017, come era avvenuto lo scorso anno per Mantova, anticiperà la Festa della Musica del 21 giugno con l’anteprima giovani della Festa della Musica. Pistoia aprirà il suo centro storico, le sue piazze e i suoi luoghi più belli a 1000 giovani musicisti emergenti, selezionati attraverso uno scouting di musica dal vivo realizzato a livello nazionale con i migliori giovani vincitori di festival e contest presenti in Italia. A fare da testimonial ai giovani e giovanissimi musicisti, Paolo Belli, Riccardo Tesi con la Banditaliana (nella foto) e Nick Beccattini insieme ad alcuni emergenti dell’area blues italiana, l’artista indie King of the Opera, il toscano Massimiliano Larocca in un reading dedicato al poeta di Marradi Dino Campana, il cantautore romano Edoardo De Angelis, il folk singer Peppe Voltarelli, la band avant-prog Opus Avantra e la star indie-rock Dellera, già musicista degli Afterhours, e i giovani Fabio Curto, Fabio Criseo, Cortex e tantissimi altri emergenti di grande qualita’. Dettagli su www.meiweb.it

LIVORNO e dintorni

Sabato 17 giugno Livorno e nelle località della costa fino a Piombino c’è la Notte Blu, manifestazione nata per festeggiare le bandiere blu che caratterizzano la buona qualità delle acque sostenibile delle nostre coste (e anche quest’anno il Comune di Livorno ha avuto bandiera blu). Tante le iniziative in cartellone che animeranno la città di sera e che si fonderanno con quelle del festival «Cacciucco Pride edizione 2017», conspettacoli musicali, eventi gastronomici, gare remiere. Per l’occasione il Mercato Centrale, fulcro del Cacciucco Pride e sede di spettacoli, sfide gastronomiche e cacciuccate, si illuminerà di blu, così come il gazebo della Terrazza Mascagni. Nei canali medicei si disputerà la 50°edizione della Coppa Ilio Barontini, mentre sulla pista della Terrazza si ballerà fino alle 3 del mattino con la XIII Milonga Solidaria. Inoltre sono aperti di sera i musei (il Museo G. Fattori ospiterà due concerti e il Museo di Storia Naturale una mostra di gioielli); visite guidate gratuite nella Biblioteca Labronica e nelle due Fortezze (Vecchia e Nuova), di cui si potranno vistare sotterranei e gallerie.

CARRARA

Alle Cave di marmo Fantiscritti sabato 17 alle 21 si esibisce Giovanni Allevi. Biglietti a partire da 28.75 euro.

LUCCA

Per la Sagra Musicale Lucchese sabato 17 alle 21 nella Chiesa dei Servi ( Piazza dei Servi) concerto con musiche inedite di Baldassare Galuppi (prima ripresa moderna) della Cappella Musicale Santa Cecilia della Cattedrale di Lucca con l’Orchestra da Camera «Luigi Boccherini» dirette da Luca Bacci. Ingresso libero.

PISA

Sabato 17 è la festa di san Ranieri, patrono della città. L’evento principale, nel tardo pomeriggio, è la regata nella quale si sfidano i quattro rioni della città, contraddistinti da un colore (bianco e blu per Santa Maria, bianco e giallo per San Francesco, bianco e verde per Sant’Antonio, bianco e rosso per San Martino), si sfidano in Arno a celebrare l’antica tradizione nautica pisana. La gara, che va controcorrente, si svolge su una distanza di 1,500 metri. La competizione ha inizio vicino al ponte sul quale passano i treni per attraversare il fiume e finisce davanti a Palazzo Medici vicino Ponte della Fortezza. Le barche, che hanno posti fissi e un equipaggio di 8 rematori, un timoniere e un “montatore”, sono costruite secondo lo stile tipico delle fregate del mediceo Ordine di Santo Stefano papa e martire, un ordine militare fondato nel 1561.

CORTONA (AR)

Sabato 17  c’è la Cortona Jazz Night – La notte bianca di Cortona, che comincia già alle 16 nel Chiostro Palazzo Casali con Giulio Stracciati chitarra, Matteo Addabbo Hammond, J. P. Liguori batteria, Concerti anche alle 19 in Piazza Garibaldi, alle 20 in tutto il centro Storico con la The Old Florence Dixie Band, alle 21, alle 22 e alle 23 in Piazza Signorelli; musica anche in Piazza della Repubblica.

ROCCASTRADA (GR)

Alla Tenuta La Pescaia – Località Sticciano Scalo – Roccastrada (GR) dalle ore 20 di sabato 17 giugno «Festa per Giorgio», progetto ideato e curato da Pia Tolomei, regia di Francesco Tavassi. Un concerto-spettacolo in onore di Giorgio Albertazzi con Serena Autieri, Mariangela D’abbraccio, Ornella Vanoni e con Musica da ripostiglio (Luca Pirozzi, Luca Giacomelli, Emanuele Pellegrini, Raffaele Toninelli), Gianluca Casadei (fisarmonica), Alessandro Golini (violino) e Stefano ‘Cocco’ Cantini (sassofoni, tastiere) e Raffaele Pallozzi (pianoforte). Ingresso € 20. Prevendite: Boxoffice Toscana www.boxol.it  e  Pro Loco Follonica, via Roma 49 Follonica (GR) – Tel. 0566 52012 www.iluoghideltempo.it

SCANSANO (SI)

A Scansano c’è il Morellino Classica Festival. Sabato 17 al Castello di Montemerano si ascolta la Corale Femminile Aureliano diretta da Piera Lanciani. Info www.morellinoclassicafestival.com

 

 

Tag:, , , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.