Successo della politica francese

Parigi: elezioni e cessate il fuoco in Libia, l’accordo sotto l’egida di Macron

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

PARIGI – Mentre l’Italietta di Gentiloni e Minniti (e di Renzi) resta il due di briscola a livello europeo, non cavando ancora il ragno da un buco per gli accordi con i paesi del Nord Africa in tema d’immigrazione, la Francia di Emmanuel Macron è entrata subito nel vivo dei problemi politici di quella zone e ha promosso un incontro al vertice per la Libia.

Detto fatto, nonostante il calo vertiginoso di popolarità in patria (- 10% rispetto alla sua elezione) Emmanuel Macron ha fatto incontrare a Parigi il premier libico Serraj e il generale Haftar, che si sono impegnati per un cessate il fuoco in Libia e lo svolgimento di elezioni appena possibile. Gli impegni tra il capo del governo di Tripoli e l’uomo forte dell’est della Libia sono contenuti in una bozza di dichiarazione comune diffusa dalla presidenza della Repubblica francese. Fayez al-Serraj e Khalifa Haftar si incontreranno nel pomeriggio sotto l’egida del presidente francese, Emmanuel Macron.

«Oggi la causa della pace in Libia ha fatto un grande progresso. Voglio ringraziarvi per gli sforzi fatti», ha detto Macron, annunciando che il presidente del Consiglio presidenziale di Tripoli e il comandante dell’Esercito nazionale libico hanno adottato la dichiarazione congiunta sull’avvenire del Paese. «Oggi la pace può vincere», ha aggiunto, parlando di «impegno storico».  Sarraj e Haftar «possono diventare un simbolo per la riconciliazione e la pace. La dichiarazione congiunta è un documento storico», ha affermato il presidente francese al termine dell’incontro. La «vostra determinazione di oggi sarà anche la nostra», ha aggiunto.

Un altro scorno per il nostro Paese, che evidentemente non conta nulla a livello internazionale, nonostante i proclami della premiata e fallimentare ditta Renzi, Mogherini, Alfano. Ma tutto sommato una pacificazione fa molto comodo anche all’Italia perché consentirà alle autorità libiche un miglior controllo dell’immigrazione verso l’Italia e l’Europa.

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: