Cosa fare di giorno e di sera

Week End 19-20 agosto a Firenze e in Toscana: spazi estivi, festival, eventi

di Roberta Manetti - - Cinema, Cronaca, Cultura, Musica

Piazzale Michelangelo a Firenze

FIRENZE

Scarseggiano i grandi eventi nel fine settimana in città, complice forse la ripresa del campionato con Inter-Fiorentina domenica alle 20.45. Oltre al consueto spettacolo di Firenze, dei suoi monumenti e dei suoi musei, c’è comunque l’intrattenimento offerto dagli spazi estivi e dalle arene cinematografiche.

Spazi estivi – Al Flower, spazio dell’Estate Fiorentina al Piazzale Michelangelo, concerti a ingresso libero: sabato 19 agosto alle 21 Monologue, alias Lorenzo Cantini e Gabriele Bernabò, giovanissimi grossetani che tentano di coniugare la tradizione cantautorale italiana con l’elettronica; sono arrivati quarti al concorso «Toscana 100 Band», grazie al quale hanno appena pubblicato inciso l’album d’esordio “Belle Epoque”, con la collaborazione del noto jazzista Stefano “Cocco” Cantini. Domenica 20 agosto alle ore 21.30 ci sono i livornesi Guidi & Carotenuto, elementi dell’orchestra di ukulele Sinfonico Honolulu che si sono fatti cantastorie nazional-portuali. Luca Guidi ha vinto, nel 2013, il Premio Ernesto de Pascale del Rock Contest di Controradio. Al Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi – Ponte di San Niccolò) sabato 19 alle 21.30 concerto dei BowLand (nella foto): ritmi ballabili e ricerca che guarda all’oriente; trip hop, pop e freak folk da un giovane trio formatosi nel 2015, che pure ha da poco pubblicato il primo disco Floating Trip grazie al premio ottenuto al concorso Toscana100Band. Domenica 20 dalle 21 c’è l’ormai tradizionale e frequentatissima Milonga del Fiorino a cura di Tango Florido. Ingresso libero. All’Off bar – Lago dei cigni (Viale Strozzi – Fortezza da Basso) sabato 19 alle 22 suonano i Twin Boots, chitarra e trombone: suonano e cantano il vecchio blues, la canzone italiana e qualcosa di moderno; ingresso libero. Al Giardino dell’Orticultura (via Bolognese / Via Vittorio Emanuele II) ultimi giorni della rassegna «Tuttapposto a Ferragosto»: sabato 19 alle 19 SpeakEasy, con un repertorio che abbraccia i grandi classici del jazz; domenica 20 alle 19 Heidi Li, talentuosa cantautrice originaria di Hong Kong col suo progetto neo soul-pop con un tocco di jazz. Heidi (voce e tastiere) è accompagnata da Ruggero Fornari (chitarra), Luca Giachi (basso) e DuccioBonciani (batteria).

Arene cinema – Alla Limonaia di Villa Strozzi (via Pisana 77) sabato 19 alle 21, per il ciclo «L’emancipazione del costume nel cinema europeo», c’è «The dreamers» di Bernardo Bertolucci (2003); alle 22.45 «Ultimo tango a Parigi» (1973); domenica 20 alle 21, per il ciclo «Omaggio ad opere che compiono 85 anni», c’è «Piume di cavallo – I Fratelli Marx al college» e alle 22 «Zero in condotta » di Jean Vigo. Al Giardino di Marte in Viale Manfredo Fanti domenica 20 alle 21.30 poiezione di «Gran Torino» di Clint Eastwood (ingresso libero). Al Mandela Forum (viale Paoli / Piazza Berlinguer) c’è l’«Arena di Marte» tutte le sere; in programmazione sia i grandi titoli della stagione invernale che le pellicole di qualità trascurate dalla grande distribuzione. Nell’Arena Grande Sabato 19 alle 21.15 «Lion – La strada verso casa», Domenica 13 «Libere, disobbedienti, innamorate»; nell’Arena Piccola sabato 19 alle alle 21.30 «Il diritto di contare», Domenica 13 «L’altro volto della speranza»; ingresso 5 euro (tessera fedeltà 6 ingressi al prezzo di 5; con tessera Coop riduzione di 1 euro). All’Arena «Esterno notte» al Poggetto (via Mercati 24b) sabato 19 alle 21.30 «Adorabile nemica», domenica 20 «Le cose che verranno». Ingresso 6 euro, ridotto 5.

Mostre – Dopo Klimt, tocca a Leonardo, con la mostra-installazione «Da Vinci Experience», sorta di story telling per immagini dell’universo di Leonardo Da Vinci, ottenuta grazie alle multiproiezioni in video mapping, su nove grandi schermi e sulle architetture della navata di Santo Stefano al Ponte, di centinaia di immagini digitalizzate ad alta definizione, d’inserti video in full HD; sul tutto, una colonna sonora diffusa a 360° in Dolby surround. Fino a domenica 8 ottobre 2017.

Una selezione di pietre lavorate appartenute alla famiglia Medici, affiancata da un’esposizione di minerali naturali di rara bellezza provenienti dall’Italia e da tutto il mondo, è in mostra al Museo di Storia naturale dell’Università di Firenze, meglio noto come La Specola (via Romana, 17 Firenze – 1° piano). La mostra si intitola «Mineraliter. Pietre mirabili tra Medici e Natura» e resterà aperta fino al 31 dicembre. Il percorso ha inizio dalle origini del collezionismo rinascimentale per giungere  a mostrare la ricchezza scientifica ed estetica delle attuali collezioni mineralogiche del Museo. È esposta una selezione della collezione di pietre lavorate (coppe, vasi, oggetti ornamentali), per la maggior parte proveniente dal cosiddetto Tesoro dei Medici. La passione per l’arte dell’incisione di gemme e pietre dure, infatti, caratterizzò sempre la celebre dinastia, a cui si deve – per iniziativa di Ferdinando I – la fondazione dell’Opificio delle Pietre Dure nel 1588. Nell’esposizione alla Specola, fra gli altri preziosi oggetti, due coppe in diaspro e una coppa in giada nefrite appartenute a Lorenzo il Magnifico, come riporta l’incisione Laurmed. Ma anche la tazza in lapislazzuli a forma di conchiglia, citata dal Vasari, acquistata da Cosimo I nel 1563 dal celebre lapicida milanese Gasparo Miseroni o lo straordinario vaso a navicella in quarzo ialino, scavato e lavorato da un unico blocco, di manifattura fiorentina della fine del XVI secolo. Alcuni oggetti risalgono invece all’epoca lorenese, come la tabacchiera in malachite, montata in  oro, di manifattura spagnola, probabile dono per le nozze di Pietro Leopoldo di Lorena con Maria Luisa di Borbone. Orario: fino al 31 maggio da mart a dom. 9.30-16.30. Dal 1° giugno 10.30-17.30. € 6/3. Il biglietto comprende anche la visita alla Collezione Zoologica al 2° piano. Info e visite guidate: 055 2756444.

A Villa Bardini (Costa S. Giorgio, 2) dal 14 luglio al 7 gennaio c’è «Lloyd. Paesaggi toscani del Novecento». L’opera di Llewelyn Lloyd (1879 – 1949) in una mostra curata da Lucia Mannini . Sono raccolte 60 opere dell’artista provenienti da 27 diverse collezioni private di tutta Italia (specie da Firenze e Livorno, ma anche da Roma, Milano, Viareggio e Reggio Emilia) e da collezioni pubbliche come la Galleria di Arte Moderna di Roma, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la Pinacoteca civica del Comune di Forlì, la Pinacoteca Civica “Foresiana” di Portoferraio (Isola d’Elba), la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e la Fondazione Livorno, le Gallerie degli Uffizi Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti. Orario: da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle ore 18.00). Lunedì chiuso. Fino al 23 ottobre al Museo Bardini (Via dei Renai, 37) c’è la mostra dedicata a Glenn Brown «Piaceri sconosciuti».

Al Museo Stibbert (Via Federigo Stibbert, 26) fino al 10 settembre c’è la mostra «Robot fever: il samurai nell’era dei chogokin». Ingresso 8 euro.

Fino al 1 ottobre c’è la mostra Ytalia, energia pensiero bellezza, promossa dal Comune di Firenze, organizzata da MUS.E e curata da Sergio Risaliti. Oltre cento opere alcuni dei maggiori artisti italiani del nostro tempo (Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Giulio Paolini, Alighiero Boetti, Remo Salvadori, Gino De Dominicis, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio, Domenico Bianchi) esposte al Forte di Belvedere (ingresso 3 euro) e in alcuni luoghi-simbolo della città (Palazzo Vecchio, Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi, Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Complesso monumentale di Santa Croce, Museo Marino Marini, Museo Novecento).

Al Giardino di Boboli fino al 29 ottobre c’è «In Ordine Sparso», grande mostra di Helidon Xhixha che cerca di esplorare i concetti di caos e ordine attraverso una serie di imponenti sculture ed installazioni create con principi che vogliono essere affini alla sezione aurea.  L’artista è famoso per l’uso che fa dell’acciaio inox riflettente (un’opera è anche in Piazza San Firenze).

18 opere dello scultore Sauro Cavallini, spezzino di nascita, ma fiorentino e poi fiesolano d’adozione, hanno lasciato la casa-studio immersa negli olivi recentemente aperta alle visite e alle attività culturali, per dare vita ad artistiche “Intrusioni” (questo il nome della mostra diffusa) in alcuni dei luoghi simbolo dell’estate nel comune a nord di Firenze. Fino al 15 ottobre, 15 bozzetti in bronzo e ferro saranno ospitati all’interno del Museo Archeologico di Fiesole, un’opera in bronzo formata da due Titani inediti nel giardino antistante il Museo, mentre nella centrale Piazza Mino saranno collocate due grandi opere inedite, mai uscite dallo studio dell’artista.

MARRADI (FI)

Sabato 19 agosto a Marradi torna la Notte delle Streghe. Tema dell’edizione 2017: gli Horror Movies, dai grandi classici alle produzioni più recenti. Lungo le strade del paese potrete incontrare i personaggi più inquietanti, streghe, zombie e vampiri. Chi arriva travestito può partecipare al grande Concorso finale per maschera singola, di gruppo e bambini. Ingresso 5 euro. Apertura ore 18; inizio spettacoli ore 20.30.

SAN PELLEGRINO (FI)

Sabato 19 agosto dalle 20.30 trekking notturno «Fantasmi e paesi fantasma»: partenza dal Cimitero di San Pellegrino di Firenzuola (FI), Strada Statale Montanara Imolese, e, in compagnia dei fantasmi, arrivo a Brento Sanico, paese fantasma molto ben conservato, dopo un’ora di cammino sul sentiero nel bosco. Lì cena al sacco ascoltando storie e leggende legate a queste zone; poi ritorno a San Pellegrino. Non adatto ai bambini. Costo 10 € per i soci, 13 non soci. Necessari equipaggiamento per trekking, pila e cena al sacco. Prenotazione obbligatoria al 3398127890.

MONTECATINI VAL DI CECINA (PI)

Sabato 19 agosto alle 21.30 alla Miniera «Stornelli Infernali, tra teatro, cultura popolare e comicità». Voce e chitarra Elena Farulli; voce e mandolino Giorgio Monteleone, a cura di Teatro Trabagai; ingresso libero; evento ispirato e tratto dall’Inferno di Dante Alighieri. Collaterale della mostra di arte contemporanea Corpus Mine. Alle ore 20 visita guidata alla miniera e alla mostra; a seguire spuntino bibita + pizza (10 € intero; 5 ridotto e bambini 6-12 anni; ritrovo ore 19.45; prenotazione obbligatoria al Museo delle Miniere (giov-dom 10/13 e 16/19) tel. 0588 31026; Coop Itinera (lun-ven 9/13) tel. 0586 894563 int.3.

MARINA DI PIETRASANTA (LU)

A Marina di Pietrasanta, per il Festival La Versiliana, sabato 19 alle 18-30 al Caffè La Versiliana (Viale Morin, 16) «Il bello della Tv, dalla fiction alle canzoni» con Lino Guanciale e Dario Salvatori; «Il bello delle arti» con Dario Nardella, Sindaco di Firenze, Piero Chiambretti, conduttore televisivo, Renzo Arbore, e con Fabrizio Moretti; alle 21.30 al  Teatro grande La Versiliana c’è Cristiano De André. Domenica 20 alle 18.30 al Caffè La Versiliana incontro con Marcello Veneziani, autore di “Alla luce del mito”; «Fake news: come difendersi dalle bufale in rete», con Antonello Giacomelli, Sottosegretario allo Sviluppo economico con delega alle comunicazioni, e Antonio Martusciello, Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle telecomunicazioni; alle 21.30 al  Teatro grande La Versiliana Andrea Buscemi in«Tartufo ovvero l’Impostore» di Molière, prima nazionale. Tutti gli spettacoli su http://versilianafestival.it

TORRE DEL LAGO (LU)

Il gran teatro all'aperto Giacomo PucciniSabato 19 agosto alle 21.15, per il 63° Festival Puccini a Torre del Lago, nel Gran Teatro Giacomo Puccini va in scena «Tosca», melodramma in tre atti su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, con Silvana Froli, Hector Mendoza Lopez, Angelo Veccia, Davide Mura. Orchestra, Coro e Coro di voci bianche del Festival Puccini, direttore Gianluca Marcianò, regia Enrico Vanzina.  Ultima replica. Biglietti da 20 a 159 euro. Dettagli sul sito del Festival.

FORTE DEI MARMI (LU)

Sabato 19 agosto alle 21.30 a Villa Bertelli (via Mazzini 200) ci sono Renzo Arbore e L’Orchestra Italiana.  Con ironia e delicatezza, Renzo Arbore sa come scatenare il suo pubblico. Lo ha fatto ovunque nel mondo con l’Orchestra Italiana e continua ancora oggi a coinvolgere le generazioni dei padri e quelle dei figli. Tre ore dense di spettacolo, durante le quali lo showman foggiano non si risparmia mai per il suo pubblico. Prevendite Box Office – Boxol – TicketOne. Info sul sito di Villa Bertelli.

MARINA DI CARRARA

Per Carrararockrolla Pollege Festival, una tre giorni a tutto rock, reggae, indie, sabato 19 sulla spiaggia libera di Marina di Carrara (Porto di Ponente, Largo Marinai d’Italia) suonano Maz Vilander & Makadam Zena, Junior V, Sista Awa – The Reggae Powa, The Toasters e Bonnot. Ingresso libero.

CARRARA

In Piazza Palestro a Carrara sabato 19 e domenica 20 Festa del lardo di Colonnata a cura della Pubblica Assistenza Carrara.

MONTISI (SI)

Da venerdì 18 a sabato 26 agosto torna nel pittoresco borgo di Montisi, in provincia di Siena, il Festival «Solo Belcanto». Sabato 19 alle 19 al Teatro della Grancia concerto dedicato a Giulio Neri, basso nato nel 1909 a Torrita di Siena, a venti chilometri da Montisi, leggenda della lirica italiana del Novecento. Arie e duetti da opere di Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi, Arrigo Boito, Amilcare Ponchielli. Basso Giacomo Prestia – Mezzosoprano Giada Frasconi – Pianoforte Michele D’Elia. Domenica 20, sempre al Teatro della Grancia, Master class di Maria Costanza Nocentini. I biglietti per i concerti del Festival 2017 sono in vendita online su Eventbrite. Da quest’anno sarà possibile anche sottoscrivere degli abbonamenti a 2 o 4 concerti, risparmiando fino al 20% sul prezzo dei singoli biglietti. Sul sito www.solobelcanto.it si trovano anche le informazioni necessarie per raggiungere comodamente Montisi e soggiornare in paese o nei dintorni.

SAN QUIRICO D’ORCIA (SI)

Per «Paesaggi Musicali Toscani», rassegna di musica classica con artisti di fama internazionale in Val d’Orcia, sabato 19 agosto alle 21.15 nel Giardino Nilde Iotti suona l’Orchestra da Camera Milano Classica diretta dal clavicembalista francese Pierre Hantaï. Domenica 20 alle 18 a Palazzo Chigi il violinista Brian Kwan Yeung Choi (vincitore dell’Hudson Valley Philharmonic String Competition) e Bruno Canino, pianoforte, eseguono Prokofiev, Brahms e Beethoven. Tutto il programma sul sito della manifestazione: www.paesaggimusicalitoscani.it

COLLE VAL D’ELSA (SI)

A Colle Val d’Elsa domenica 20 agosto alle 21 al Bottega Roots (Piazza Unità dei Popoli 1) rock e rockabilly col duo di Marco Di Maggio, uno dei migliori chitarristi al mondo, nel suo genere. Ingresso libero.

ORBETELLO (GR)

Per il Festival Le Crociere di Orbetello sabato 19 ALLE 21.30 al Teatro della Laguna Maurizio Battista in «Che sarà». Biglietti da 20 euro. Info Ufficio Turistico di Orbetello, tel. 0564 / 860447.

GROSSETO

Per il «Grey Cat Festival» sabato 19 agosto alle 21,30 a Grosseto, Cassero Senese, suona il Francesco Bearzatti Tinissima quartet – Special Edition (Francesco Bearzatti sax tenore: clarinetto, Giovanni Falzone: tromba, Danilo Gallo: contrabbasso, Zeno De Rossi: batteria): per i dieci anni insieme la band (il cui nome si ispira a Tina Modotti) ripercorre i brani salienti della sua produzione. Domenica 20 agosto alle 21,30 a Grosseto, Cassero Senese, c’è il Roberto Gatto 4et (Roberto Gatto: batteria, Alessandro Lanzoni: piano, Matteo Bortone: contrabbasso, Alessandro Presti: tromba): con questo nuovo quartetto, Roberto Gatto ritorna alla dimensione acustica con tre giovanissimi compagni di palco, tra i più promettenti musicisti della nuova generazione del jazz italiano. Dopo una serie di progetti più legati alla tradizione jazzistica, recentemente si è rivolto a esplorare nuove sonorità, sulla scia del suo progetto di qualche anno fa che ripercorreva il repertorio del progressive rock, con l’innovativo PerfecTrio e l’omaggio a Frank Zappa insieme ai Quintorigo. Info: 055 240397 –  Prevendite online www.eventimusicpool.it Altre prevendite: www.ticketone.it – Circuito regionale Box Office – 055 210804 www.boxol.i

ROSELLE (GR)

Sabato 19 agosto, dalle 21.30, c’è la Grosseto Blues Night – La musica del diavolo per la Fondazione Il Sole: dieci fra i migliori musicisti blues italiani saliranno sul palco della Cava di Roselle (Gr) per un concerto di beneficenza. Fra questi Nick Becattini, Tolo Marton (con la formazione Marton, Caudai & Capitani) passando per Tito Blues Band, Paolo ‘Peewee’ Durante e Mimmo Mollica, Donatella Pellegrini. Tutti insieme, poi, concluderanno la serata con una travolgente jam session. Ingresso 15 euro, gratuito per i ragazzi fino a 14 anni.

 

Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.