Da mercoledì 27 a venerdì 29 settembre

Firenze: al via «Fiera Didacta Italia» alla Fortezza da Basso

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

La conferenza stampa di pesentazione di «Fiera Didacta Italia»

FIRENZE – Tutto pronto per «Fiera Didacta Italia», mostra internazionale dedicata all’istruzione, che si svolgerà da mercoledì 27 a venerdì 29 settembre alla Fortezza da Basso.

La manifestazione è stata presentata stamani in Regione da Cristina Grieco, Assessore all’Istruzione e formazione della Regione Toscana, Cristina Giachi, ViceSindaco di Firenze e Assessora all’Educazione, Anna Paola Concia, Assessora alle Fiere, Congressi e Marketing territoriale, Giovanni Biondi, Presidente Indire, Domenico Petruzzo, Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale e Giacinto Bosco, Project Manager di Firenze Fiera.

4.000  docenti iscritti da tutta Italia (per un totale di 8.000 registrazioni) ai 90 workshop, 150 gli espositori su un’area estesa di 25.000 mq. Dedicata a Don Lorenzo Milani che dell’insegnamento fece la sua missione di vita, è la prima edizione italiana di «Didacta International», il più importante appuntamento fieristico dedicato all’istruzione che si tiene in Germania da 50 anni.

La Fiera nasce con l’obiettivo di favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione e creare un luogo di incontro tra le scuole e le aziende del settore. La manifestazione è rivolta in particolare a docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori e rappresentanti istituzionali, oltre che a professionisti e imprenditori del settore scuola e tecnologia. L’organizzazione dei workshop è curata dall’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire), partner scientifico della manifestazione, mentre l’università telematica IUL è partner tecnico.

«Fiera Didacta Italia» ospita aziende della filiera della scuola e dell’istruzione: dal settore dell’editoria alle tecnologie informatiche, dall’arredo alla refezione, e propone workshopsu innovazione del modello educativo, robotica, collaborazione con le scuole europee come valore aggiunto per l’innovazione della didattica, e lo studio di nuovi arredi e tecnologie integrate nelle scuole. Ampio spazio è rivolto ai temi riguardanti l’innovazione della didattica con i metodi di promozione di competenze strategiche, il CLIL e TELL (Technology Enhanced Language Learning), Scientix e tutte le tecniche di miglioramento dei processi educativi, come la progettazione didattica per competenze e la didattica laboratoriale.

A questi temi si aggiungono quelli dedicati all’approccio musicale, con la partecipazione di personalità di grande livello, come il jazzista Paolo Fresu, chiamato a promuovere l’esperienza musicale precoce nei servizi educativi. Altri workshop riguardano Quando lo spazio insegna, interamente dedicati alle aule 3.0 dove le nuove tecnologie per l’apprendimento possono essere sperimentate all’interno di allestimenti personalizzati, idonei alla progettazione della scuola del futuro. Fiera Didacta Italia è inserita dal Miur tra gli eventi previsti dal piano pluriennale di formazione dei docenti.

Per i workshop vengono usati i seguenti metodi: debate, sul palco i relatori sono disposti l’uno di fronte all’altro e a turno espongono le proprie tesi, le discutono e si confrontano. Un moderatore interviene per gestire tempi e flussi della comunicazione; didattica immersiva, arredamento modulare con attrezzature informatiche e connettività potenziata, con i partecipanti che “vivono” un’esperienza innovativa in spazi attrezzati con tecnologie utilizzabili direttamente dai partecipanti; talk, un grande schermo alle spalle del palco a semicerchio. Nei tre giorni di Didacta nella Sala Congressi si svolgeranno inoltre convegni nazionali di grande rilievoaperti a tutti: programma Erasmus+, eTwinning, Avanguardie Educative, Piccole Scuole e Traineeship. Infine, la Fiera si sviluppa anche fuori le mura della Fortezza, con Didacta Off, una serie di appuntamenti (seminari, spettacoli teatrali e cinema) rivolti principalmente ai giovani in programma al Complesso delle Murate, in S.Apollonia e a Palazzo Vecchio.

Fra i concerti, si segnalano quello dell’Orchestra Erasmus in Palazzo Vecchio martedì 26 alle 19 e quello della Rete Toscana Flauti, sempre in Palazzo Vecchio, in Sala d’Arme, il 27 settembre alle 20.30.

Gli eventi sono gratuiti, ma è necessario registrarsi prima online

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito http://fieradidacta.indire.it

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.