La denuncia del consigliere comunale Batistini

Scandicci: in comune valigie di merci da vendere. La Lega accusa: «Era magazzino di vu’ cumprà»

di Redazione - - Cronaca, Economia

MULTE POLIZIA MUNICIPALESCANDICCI (FIRENZE) – Allarme per due valigie due sospette trovate in una stanza del palazzo comunale di Scandicci. Le valigie sono state aperte dalla polizia municipale e all’interno c’erano giubbotti confezionati, fazzoletti di stoffa, strofinacci e altra merce preparata per la vendita. Ora sono in corso indagini per risalire a chi l’abbia lasciate nel palazzo comunale e quale utilizzo volesse farne. Una prima ipotesi è che si tratti di merce utilizzata per la vendita in strada.

I vigili urbani hanno raccolto il materiale, senza fare però nessun provvedimento di sequestro, e avviato accertamenti. Secondo il consigliere comunale della Lega Nord a Scandicci, Leonardo Batistini, «un ufficio del Comune era da mesi utilizzato come magazzino di merci da uno o più ragazzi di colore e abbiamo provveduto a controllare la veridicità dell’informazione, così all’interno dell’ufficio, situato al pian terreno, c’erano due trolley ed un borsone pieni di giubbotti di marche come Colmar, Woolrich e Napapijiri.  Abbiamo fatto il nostro dovere chiamando i carabinieri e la guardia di finanza poiché i vigili ci sembravano meno appropriati ad indagare essendo in pratica in casa loro. Da quello che abbiamo potuto capire parlando con alcuni dipendenti la cosa andava avanti da mesi e molti nel palazzo comunale erano stati avvisati e sapevano».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.