La scoperta dei carabinieri

Castiglione Garfagnana (Lucca): 40enne e il suo cane morti per monossido. Grave un’altra persona

di Redazione - - Cronaca, Top News

CASTIGLIONE GARFAGNANA (LUCCA) – Aveva  28 anni ed è stato trovato morto in un’abitazione di Castiglione Garfagnana (Lucca) dov’è stato rinvenuto, in gravi condizioni, anche un altro uomo. Tra le prime ipotesi, in attesa dell’autopsia, è che a causare il decesso possa essere stato il monossido di carbonio. Trovato morto nell’abitazione anche un cane. La scoperta è stata fatta stamani dai carabinieri, intervenuti dopo una segnalazione dei familiari dei due uomini, residenti a Empoli (Firenze).

Da quanto appreso i due avrebbero trascorso la notte nell’abitazione in provincia di Lucca: quando i parenti non sono riusciti a mettersi in contatto con loro hanno dato l’allarme. Dopo pochi minuti sul posto sono giunti i carabinieri di Castiglione: un maresciallo è entrato in casa rompendo una finestra, scoprendo poi i due uomini esanimi. Per il 28enne non c’era più niente da fare. L’altro, in condizioni gravissime, è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Pisa. Sul posto, con i sanitari del 118, anche i vigili del fuoco e il medico legale.

AGGIORNAMENTO DELLE 20,30

Aveva 40 anni, e non 28 come scritto in precedenza, l’uomo trovato morto nell’abitazione in Garfagnana, probabilmente ucciso dal
monossido di carbonio. Si tratta di Marco Alderighi, residente a Empoli (Firenze) dove gestiva un pub. E’ ricoverato a Pisa, dove lo stanno sottoponendo ai trattamenti di camera iperbarica, l’altro uomo trovato nell’abitazione, un 43enne anche lui residente a Empoli.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: