Aduc: pressante invito a Boeri, presidente Inps, meno show e più utilità

ROMA – Pubblichiamo volentieri il comunicato dell’Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori), che sottolinea come l’Inps, e soprattutto il Presidente Tito Boeri, pensino soprattutto alla pubblicità personale più che all’interesse degli utenti:

«Aspettare mesi per avere una visita sanitaria dall’Inps per il riconoscimento di invalida civile.
E’ quello che succede ad A.E.M, che si è rivolta alla nostra associazione per segnalare il suo caso. Dal dicembre scorso ha chiesto di essere sottoposta ad accertamento sanitario, per il riconoscimento di portatrice di handicap e di invalida civile e, stando alle nostre informazioni, dovrà aspettare altri mesi. La persona non può muoversi da casa poiché, da dichiarazione medica, sussistono controindicazioni che rendono rischioso lo spostamento dal proprio domicilio.

Sottoponiamo il caso, e altri analoghi presumiamo, al presidente dell’Inps, Tito Boeri, impegnato in trasmissioni televisive o sui giornali, mentre i cittadini attendono mesi prima di ricevere una visita medica domiciliare dall’Inps. Al presidente Boeri consigliamo meno show e più utilità. Se non ci riesce si metta da parte.

Abbiamo segnalato il problema anche al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti e alla ministra della Salute, Beatrice Lorenzin».

F.to Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Noi, che da lungo tempo critichiamo la pessima gestione di Boeri, osserviamo che il bocconiano presidente è l’ennesima eredità pesantemente negativa della gestione del governo Renzi.

Boeri, disfunzioni, inps, talk show


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080