Lo ha reso noto il Viminale

Roma: cittadino marocchino espulso dall’Italia per motivi di sicurezza dello Stato

di Redazione - - Cronaca, Politica

ROMA – Un cittadino marocchino è stato espulso oggi dall’Italia per motivi di sicurezza dello Stato. Lo rende noto il Viminale, sottolineando che con questa espulsione, la 34/a del 2018, sono 271 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi, con accompagnamento nel
proprio Paese, dal 1° gennaio 2015 ad oggi.
Il cittadino espulso oggi, marocchino di 32 anni, gravitava nel Mantovano ed era emerso all’attenzione del Servizio per il Contrasto all’Estremismo e Terrorismo Esterno, per i suoi
contatti sul web con profili estremisti, tra cui uno, in particolare, inserito nella lista dei foreign fighters e partito dall’Italia verso il teatro di guerra siro-iracheno nel 2015. Lo straniero aveva anche numerosi precedenti per droga, ricettazione, ingresso e soggiorno illegale. Per questi motivi,
rintracciato dai carabinieri della Stazione di Ostili, in provincia di Mantova, è stato espulso oggi con accompagnamento nel proprio Paese con un volo decollato dalla frontiera aerea di Bologna e diretto in Marocco

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.