Venezia: tornelli per l’accesso dei turisti, l’ordinanza firmata dal sindaco

VENEZIA – Dal 28 aprile al primo maggio scatta infatti a Venezia il piano anti-invasioni, con l’introduzione di tornelli che il sindaco Luigi Brugnaro ha inserito nell’ordinanza firmata il 24 aprile mettendo nero su bianco per la prima volta le «misure urgenti» per tutelare la città storica, e gestire il traffico, sia pedonale che acqueo. Per fronteggiare  un week end da `bollino nero´, che potrebbe far arrivare in laguna molte migliaia di persone.

«Ho voluto firmare un’ordinanza, forse la prima in Italia – aveva detto Brugnaro – in cui si decreta uno stato di `bollino nero´ per Venezia, con lo scopo di gestire il traffico sia pedonale che acqueo e smistare i flussi delle persone. Il nostro obiettivo è informare quanti vogliono venire a visitare la Città che nei prossimi giorni potrebbe esserci un’affluenza straordinaria di persone tale da renderne difficoltosa la visita». «Sappiano tutti i turisti – aveva sottolineato il sindaco – che, se vengono rispettando la città, sono i benvenuti. Al tempo stesso, però, abbiamo il compito di salvaguardare Venezia».

Non ci sarà nessun blocco per l’accesso al centro storico, ma una serie di deviazioni e sensi unici per impedire la calca nelle calli. Misure in favore della mobilità dei veneziani, soprattutto, anche se, alla sola vista dei tornelli, non mancavano perplessità e critiche. «Così è una città blindata» è uno dei commenti uditi dai negozianti con le vetrine nei pressi dei varchi. «Non fasciamoci la testa, aspettiamo di vedere cosa succede …»  diceva invece un ristoratore in Lista di Spagna.

Misure di contenimento anche sull’acqua, per i lancioni gran turismo provenienti dai Comuni di Cavallino-Treporti, Jesolo, Musile di Piave e Quarto d’Altino. Per questi mezzi vi sarà il divieto di sbarco in Riva degli Schiavoni, e dovranno indirizzarsi verso le Fondamente Nuove.

AGGIORNAMENTO ORE 10,30: I due varchi, uno ai piedi del ponte di Calatrava, l’altro poco dopo la stazione di Santa Lucia, sono presidiati da agenti della polizia municipale che osservano il grande afflusso di turisti, pronti a chiudere i tornelli nel caso in cui il provvedimento venisse deciso dalla sala operativa. Che per ora non ha deciso nessuno stop o deviazione.

tornelli, turisti, venezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080