Skip to main content

Cinema: «La marchesa», nuovo film su Berlusconi annunciato a Cannes. Record per il Cavaliere

Tony Servillo nel film Loro, dove interpreta Berlusconi

CANNES – Annunciato al festival del cinema di Cannes un nuovo film su Berlusconi: «La marchesa». Il più volte presidente del Consiglio e fondatore di Forza Italia, appena riabilitato dal tribunale di sorveglianza di Milano, tra i tanti primati che detiene può vantare sicuramente quello di essere l’uomo italiano vivente che è stato oggetto del maggior numero di film e documentari, tra inchiesta, denuncia e satira. E questo tenendo conto, ovviamente, di Loro, il film diviso in due parti di Paolo Sorrentino.

Per quanto riguarda La marchesa è il progetto – annunciato da Variety – che il produttore Steve Jones sta sviluppando. Ovvero un film in lingua inglese su Berlusconi e su un discutibile affare immobiliare che riguarda una delle ex residenze del Cavaliere fuori Milano. Il film è basato sul libro del 2011 di Luca Telese La marchesa, la villa e il cavaliere. Una storia di sesso e potere da Arcore’ (Aliberti Editore) e sarà sviluppato in due parti proprio come ‘Loro’ di Sorrentino attualmente nelle sale italiane. Nel libro, come nel film, la ricostruzione di uno scandalo sessuale degli anni ’70 – riferisce Variety – che portò poi a un triplice omicidio. La villa, citata nel libro, è villa San Martino, che apparteneva a uno dei partecipanti allo scandalo, fu poi ereditata da una nobildonna milanese che, presumibilmente ingannata, la vendette per una frazione del suo valore all’avvocato di Berlusconi, Cesare Previti. La complicata procedura di successione – spiega Variety – avrebbe consentito a Previti di sfruttare l’accordo a vantaggio di Berlusconi. Previti, che in seguito divenne uno dei ministri del governo di Berlusconi, accusò Telese di diffamazione. Ma sia Telese che l’editore furono scagionati da ogni accusa.

Ora sono dunque molti i film e documentari su Berlusconi. Ecco una breve carrellata: Silvio Berlusconi: Citizen Berlusconi – The Prime Minister di
Andrea Cairola e Susan Gray (2003); Bye Bye Berlusconi di Jan Henrik Stahlberg (2005); Il caimano di Nanni Moretti (2006); Quando c’era Silvio – Storia del periodo berlusconiano di Beppe Cremagnani, Enrico Deaglio e Ruben Oliva (2006); Shooting Silvio di Berardo Carboni (2007); Videocracy – Basta apparire di Erik Gandini (2009); Silvio Forever di Roberto Faenza e Filippo Macelloni (2011); S.B. Io lo conoscevo bene di Giacomo Durzi e
Giovanni Fasanella; Belluscone, una storia siciliana con la regia di Franco Maresco (2013); My Way: the Rise and Fall of Silvio Berlusconi (2016).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741