Debutto con goleada

Mondiali 2018: Russia a valanga sull’Arabia Saudita (5-0). Putin stringe la mano al principe Salman

di Paulo Soares - - Cronaca, Sport

Il primo gol russo segnato da Gazinskiy

MOSCA – Parte il Mondiale e la Russia batte nettamente l’Arabia Saudita: un cinque a zero maturato già nel primo tempo con gol di Gazinskiy e Cheryshev che poi ne segnerà un altro nella ripresa. Arabia Saudita non digiuna tecnicamente, ma troppo fragile, soprattutto a metà campo e in difesa. Il ct Pizzi probabilmente rischia. Il principe arabo non digerirà troppo bene la batosta. Anche se è stato consolato sportivamente: infatti, dopo il primo gol Mondiale della Russia al 12′ (appunto con Gazinskiy), Vladimir Putin, in tribuna al fianco del presidente della Fifa Gianni Infantino, stringe la mano al principe Mohammad bin Salman Al Saud in segno di amicizia.

Il raddoppio arriva al 43′ grazie a Cheryshev, servito da Zobnin. Nella ripresa il nuovo entrato Dzyuba – su assist di Golovin – cala il tris al 26′ e nel finale arriva il 4-0 firmato da Cheryshev al 46′, infine la cinquina dello stesso Golovin: il giocatore nel mirino della Juve chiude con un gol e due assist.

Tabellino

RUSSIA (4-3-3): Akinfeev, Mario Fernandes, Kutepov, Ignashevich, Zhirkov, Zobnin, Gazinskiy, Golovin, Samedov (19′ st Kuzayev), Smolov (25′ st Dzyuba), Dzagoev (24′ pt Cheryshev). All.: Cherchesov

ARABIA SAUDITA (4-1-4-1): Al Mayoof, Al Breik, Os. Hawsawi, Om. Hawsawi, Al Shahrani, Otayf (19′ st Al Muwallad), Al Shehri (29′ st Bahebri), Al Jassam, Al Faraj, Al Dawsari, Al Sahlawi (40′ st Assiri). All.: Pizzi

Arbitro: Pitana (Argentina).

Marcatori: nel pt 12′ Gazinskiy, 43′ Cheryshev; nel st 26′ Dzyuba, 46′ Cheryshev, 50′ Golovin

Ammoniti: Golovin e Al Jassam per gioco falloso.

Spettatori: 80.000 mila circa.

Tag:, ,

Paulo Soares

Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.