Cosa fare di giorno e di sera

Week end di San Giovanni, 23-24 giugno a Firenze e Toscana: finale del Calcio storico, i Fòchi, eventi, spettacoli

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

I «Fòchi» di San Giovanni

FIRENZE

Evento clou del fine settimana è la festa del patrono, San Giovanni Battista, domenica 24. Alle 10.30, durante la messa celebrata dal calrdinale asrcivescovo Giuseppe Betori,  musica sacra in Cattedrale con le Voci Bianche del Maggio Fiorentino, la Cappella Musicale e i Pueri Cantores di Santa Maria del Fiore (in collaborazione tra «O flos colende» e il Maggio Musicale Fiorentino). Le sezioni della messa saranno intercalate dalla sobria «Messe basse» di Gabriel Fauré, completata nelle parti mancanti dell’Ordinarium dal Gloria tratto dalla Messa dei pescatori di Villerville dello stesso Fauré e dal Credo tratto dalla Messa a sei voci di Marco da Gagliano; inoltre il mottetto Elizabeth Zachariae (dedicato proprio a San Giovanni Battista) di Marco da Gagliano, l’Alleluja di Michele Manganelli, attuale maestro di cappella di Santa Maria del Fiore, il Jubilate Deo di Marco da Gagliano, con i suoi sorprendenti effetti d’eco. Alle 18.30, in Battistero, il Cardinale Betori incontrerà un centinaio di bambini battezzati l’anno scorso. Alle 20.30 sul Lungarno della Zecca Vecchia concerto dell’orchestra dei ragazzi della Scuola di Musica di Fiesole: oltre 90 musicisti, diretti dal maestro Edoardo Rosadini. Alle 22, da Piazzale Michelangelo, i tradizionali Fòchi.

Nel pomeriggio, sul sabbione di piazza Santa Croce, finale del Torneo di San Giovanni del Calcio storico fiorentino 2018. La partita è tra i Verdi di San Giovanni e i Rossi di Santa Maria Novella. Biglietti esauriti da giorni.

Il prigioniero e Quattro pezzi sacri – Al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazzale Vittorio Gui, 1) ultima replica della bellissima opera «Il Prigioniero» di Luigi Dallapiccola, che debuttò proprio al Maggio nel 1950 (Il Prigioniero: Levent Bakirci – La madre: Anna Maria Chiuri – Il Carceriere/Il Grande Inquisitore: John Daszak – Primo sacerdote: Antonio Garés – Secondo sacerdote: Adriano Gramigni. Le vengono accostati i «Quattro pezzi sacri» di Giuseppe Verdi in un nuovo allestimento firmato da Virgilio Sieni nelle vesti di regista e coreografo, mentre sul podio dell’Orchestra e del Coro del Maggio salirà il maestro Michael Boder. Durata totale 2 ore e 10 minuti circa. Biglietti da 10 a 100 euro in vendita anche online sul sito del Teatro del Maggio

Open day alla Manifattura Tabacchi – L’ex-Manifattura Tabacchi (via delle Cascine) sabato 23 fa Open Day: visite al complesso guidate dai volontari del FAI Giovani di Firenze con il contributo degli ex-dipendenti della Manifattura. Anteprima delle proposte culturali che animeranno la Manifattura durante il periodo estivo con musica, performance artistiche, laboratori e nuovo artigianato. Dalle 11.30 possibilità di informarsi sul progetto e contribuire all’elaborazione di temi che riguardano la vivibilità dei quartieri e delle città di domani. 12 visite guidate con performance, ciascuna della durata media di 50 minuti (partenze ore 10, 10:20, 10:40, 11, 11:20, 16, 16:20, 16:40, 17, 17:40,  18, su prenotazione: posti esauriti, ma all’ultimo c’è spesso chi rinuncia). Dato il grande interesse, l’organizzazione ha predisposto nuove visite accompagnate, senza performance (dalle 12 alle 16). Per registrarsi, occorre prenotarsi al sito eventi.manifatturatabacchi.com

A San Miniato la cerimonia dei Fiorini d’oro 2018 – Sabato 23 giugno alle 21, sul sagrato della Basilica di San Miniato, cerimonia di consegna da parte del sindaco Dario Nardella del Fiorino d’oro a personalità od organizzazioni che si sono distinte nel loro impegno e amore per Firenze: la scrittrice Dacia Maraini, Caterina Bellandi del taxi Milano 25, che da anni porta un sorriso ai bambini che accompagna in ospedale per le cure; l’allenatore Gianni de Magistris, ex nuotatore ed ex pallanuotista; la Compagnia dei Babbi Natale, che promuove azioni a sostegno di chi si trova in stato di sofferenza; la Fondazione Ant, che si occupa di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e prevenzione oncologica gratuite; l’Associazione Toscana Tumori, che dal 1993 presta attività di volontario e presta la sua professionalità gratuitamente all’assistenza dei malati di tumore; Roberto Casamonti, fondatore della Galleria Tornabuoni di Firenze e collezionista di fama internazionale, che ha da poco aperto al pubblico la sua raccolta di arte contemporanea; Marco Bizzarri, presidente e CEO della maison di moda Gucci; il Festival delle religioni per la promozione del dialogo interreligioso, Daniela Mori, presidente di Unicoop Firenze e presidente della Fondazione Il Cuore si scioglie. Musica dal vivo dalle 14.30. Alle 23.15 concerto del Coro e dell’Ensemble uigi Dallapiccola. Ingresso libero. Dalle 6.30 del mattino si può assistere all’ufficio delle Ore dei monaci benedettini (canto gregoriano) e al lavoro artigianale e culinario.

Benvegnù a San Salvi – Sabato 23 giugno alle 21.30 spettacolo del bravissimo cantautore Paolo Benvegnù: H3+- dai primordi della terra al mondo vegetale Posti limitati. Prenotazione consigliata. Ingresso 12 euro. Info e prenotazioni#055.6236195 | 335.6270739 | info@chille.it

Sogno di una notte di mezza estate – Dal 19 al 28 giugno debutta in prima nazionale al Teatro Goldoni (via Santa Maria 15) «Sogno di una notte di mezza estate» di William Shakespeare con i ragazzi de L’Oltrarno diretti da Serdar Bilis. La produzione è della Fondazione Teatro della Toscana in collaborazione col Maggio Musicale Fiorentino. Sabato ore 21, domenica ore 17. Biglietti 10 / 5 euro. Prevendita Teatro della Pergola, Via della Pergola 30, Firenze, 055.0763333, biglietteria@teatrodellapergola.com. Dal lunedì al venerdì: 9:30 / 18:30 – sabato 9:30 / 13:30 – domenica chiuso. Circuito Boxoffice Toscana e online

Decibel Open Air – Al Visarno (Cascine) domenica 24 maratona «Decibel Open Air», quarta edizione: dodici ore di musica elettronica con le superstar della dance internazionale da milioni di ascolti come Paul Kalkbrenner, Carl Cox, Nina Kraviz, Marco Faraone, Nic Fanciulli, Uner e Monolink. Da mezzogiorno a mezzanotte. Ingresso (sotto i 14 anni, accompagnati da genitore o tutore legale): 36,50 € + ddp. Biglietti in vendita online o punti vendita Boxoffice Toscana e TicketOne.

Spazi Estivi – Al Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi; ; info e prenotazioni 333 9119535) sabato 23 alle 20 Germania – Svezia, domenica 24 Polonia Colombia e poi si vedono i Fòchi. Per la cena, menu di terra 25,  menu di mare 30 euro.

Mostre – A Palazzo Strozzi c’è «Nascita di una Nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano»: viaggio tra arte, politica e società nell’Italia tra gli anni Cinquanta e il periodo della contestazione del Sessantotto attraverso ottanta opere di artisti come Renato Guttuso, Lucio Fontana, Alberto Burri, Emilio Vedova, Enrico Castellani, Piero Manzoni, Mario Schifano, Mario Merz e Michelangelo Pistoletto. L’esposizione, a cura di Luca Massimo Barbero, riunisce opere emblematiche del fermento culturale italiano del secondo Dopoguerra, gli anni del cosiddetto “miracolo economico”. Fino al 22 luglio. Biglietti: intero € 12, ridotto € 9,50, scuole € 4. Info: +39 055 2645155 info@palazzostrozzi.org, http://www.palazzostrozzi.org

Il celebre vaso in ottone con la firma del Saladino, un immenso tappeto mamelucco di oltre 12 metri cucito nel 1500, una vera e propria giraffa impagliata, donata dal viceré egizio nell’Ottocento al granduca Leopoldo: sono solo alcune delle centinaia di pezzi da collezione in mostra nell’ambito di Islam e Firenze. Arte e collezionismo dai Medici al Novecento, allestita nel capoluogo toscano negli spazi di Uffizi e museo del Bargello (con una ‘estensione’ documentaria alla Biblioteca nazionale) dal 22 giugno al 23 settembre 2018. Curata da Giovanni Curatola, ha richiesto oltre due anni di studi ed approfondimenti ed arricchita da numerosi prestiti internazionali dal Louvre di Parigi, dal Metropolitan Museum di New York, dal British di Londra e da gallerie di svariati paesi tra i quali anche il Kuwait.

A Palazzo Pitti fino al 29 luglio c’è «Incontri miracolosi: Pontormo dal disegno alla pittura». La mostra, pensata e realizzata insieme al Paul Getty Museum di Los Angeles e al Morgan Library & Museum di New York, presenta una serie di opere importanti, compreso il celebre Alabardiere del Getty Museum di Los Angeles, che torna in Italia dopo circa 30 anni.

La riscoperta delle artiste attraversa lo spazio creativo: da dove hanno vissuto e lavorato sino agli attuali spazi espositivi. Fino al 7 luglio, Il Palmerino (via del Palmerino, 10), una villa del XV secolo trasformata in centro culturale per l’arte e la letteratura del XX secolo, con particolare attenzione alla creatività femminile, ospita la mostra “Lea Colliva. Un artista sulla Via degli Dei”.

Dal 5 al 30 giugno 2018 l’Accademia delle Arti del Disegno (via Orsanmichele 4) organizza la mostra antologica “Renato Severino. Architetto in quattro continenti”, a cura di Cristina Donati. L’esposizione, visitabile con ingresso gratuito nella Sala delle Esposizioni, in via Ricasoli n.68 (angolo Piazza San Marco), a Firenze, propone una panoramica sull’opera di Renato Severino che spazia dall’architettura costruita, ai progetti, alle ricerche, alle visioni del futuro alle diverse scale e tipologie. Da martedì a sabato: ore 10.00-13.00 /17.00-19.00. Domenica: ore 10.00-13.00. Lunedì chiuso.

La Sala della Musica del Complesso di San Firenze (Fondazione Zeffirelli) ospita dal 28 maggio al 31 luglio 2018 la mostra “Un nuovo volo su Solaris”, promossa dal Museo Anatolij Zverev di Mosca (Museo AZ) e dalla Fondazione Franco Zeffirelli e ispirata al film del regista Andrej Tarkovski dei primi anni Settanta del Novecento.  A livello associativo, il progetto rappresenta un connubio tra il capolavoro del grande regista russo e alcune opere pittoriche, grafiche e scultoree degli artisti anticonformisti russi provenienti dalla collezione del Museo AZ e dalla collezione privata di Natalia Opaleva, direttore generale del museo moscovita nonché produttrice della mostra.  “Un nuovo volo su Solaris” – ideato e curato da Polina Lobačevskaja – costituisce il finale della trilogia di esposizioni le cui prime due parti, ispirate rispettivamente ai film di Tarkovskij Stalker e Andrej Rublev, sono state presentate nel Museo AZ di Mosca nel 2016 e nel 2017.

Come ogni anno dal 2013 per l’estate il Forte di Belvedere ci sono mostre di grandi artisti internazionali. Quest’anno tocca a “Gong” di Eliseo Mattiacci.

Al Museo Stibbert (via Stibbert, 26) c’è la mostra «Conviti e banchetti. L’arte di imbandire le mense». Fino al 6 gennaio 2019.

A Villa Bardini dal 15 giugno al 16 settembre in mostra i bellissimi scatti del fotografo e fotoreporter statunitense Steve Mc Curry.

Tornano le visite a Villa La Quiete alle Montalve (via di Boldrone, 2 Firenze) e ai suoi capolavori. Da sabato 12 maggio, con il titolo “Da Botticelli a Foggini. Percorsi di arte fiorentina a Villa La Quiete”, prende il via un calendario di aperture del complesso monumentale di proprietà della Regione Toscana, gestito dal Sistema Museale di Ateneo. Sarà possibile ammirare le pale d’altare cinquecentesche appartenenti alle Montalve – l’ordine religioso fiorentino che per oltre tre secoli ha animato la Villa sulla collina di Castello -, come l’Incoronazione della Vergine e santi di Sandro Botticelli e bottega e la Madonna con Bambino e Santi di Ridolfo del Ghirlandaio e Michele Tosini. Verrà inoltre mostrato per la prima volta lo Stemma cinquecentesco di Papa Leone X in legno policromo. Visite guidate anche all’interno della chiesa barocca, che custodisce, fra le altre opere, il monumento commemorativo della granduchessa Vittoria della Rovere – una delle signore della famiglia Medici che contribuirono alla edificazione dell’ex convento – realizzato da Giovan Battista Foggini. Le altre tappe del percorso toccheranno alcuni ambienti monumentali della Villa: la farmacia seicentesca, il giardino all’italiana e le sale affrescate da Benedetto Fortini. Si potranno così approfondire le vicende legate alle altre figure femminili che hanno intrecciato la loro storia con quella del complesso, da Eleonora Ramirez de Montalvo, fondatrice dell’ordine religioso, ad Anna Maria Luisa de’ Medici, l’Elettrice Palatina. Il calendario e gli orari delle visite guidate – che a maggio e a giugno si svolgeranno sabato, domenica e nei giorni festivi – sono disponibili online. Ingresso libero, con prenotazione obbligatoria telefonando allo 055 2756444 o scrivendo a edumsn@unifi.it

Dieci secoli di storia, tra artigianato, commerci internazionali e trasformazioni culturali nella più grande mostra sulla ceramica mai realizzata in Italia, «Pisa città della ceramica. Mille anni di economia e d’arte, dalle importazioni mediterranee alle creazioni contemporanee». Fino al 5 novembre, in quattro sedi espositive principali (San Michele degli Scalzi, Palazzo Blu, Camera di Commercio di Pisa, Museo Nazionale di San Matteo); giorno di chiusura per tutte le sedi: lunedì. SMS: da maggio a luglio e da settembre a novembre – martedì e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle 17:00; il mercoledì e il venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00; il sabato e la domenica dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura). Nel mese di agosto aperto sabato e domenica dalle 18:00 alle 22:00. Camera di Commercio: aperta a partire dal 1° giugno 2018; da martedì a sabato, con orari in via di definizione. Museo Nazionale di San Matteo: feriali: 8:30 – 19:30; festivi: 8:30 – 13:30 (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura) Per informazioni 050 541865, pm-os.museosanmatteo@beniculturali.it Palazzo Blu: dal martedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 19:00 e il sabato e la domenica dalle ore 10:00 alle ore 20:00 (ultimo ingresso un’ora prima della chiusura). Chiuso nel mese di agosto.  Per informazioni 050 220.46.50; info@palazzoblu.it Info e programma completo: www.pisacittaceramica.it

Al Lu.C.C.A. Lounge&Underground (Palazzo Boccella , via della Fratta 36, Lucca) dal 23 giugno (ore 17) al 16 agosto c’è la mostra di dipinti di Pasquale Celona «La luce oltre». Orario: da martedì a domenica 10-19, chiuso lunedì. Ingresso libero. 14 dipinti di Celona che bene rappresentano la parabola dell’artista dagli anni Ottanta del Novecento sino a oggi. Non a caso, infatti, in mostra appare anche la Bagnante, opera che fu selezionata da Vittorio Sgarbi per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia nel 2011.

BADIA A SETTIMO (FI)

Alla Casa del Popolo (via dell’Orto 9) sabato 23 dalle 21 2844676 «Tintarella di luna». Swing italiano con Rodolfo Banchelli, Cinzia D’Aloisio e Fabio Vannini. Poi Valerio dj e spaghettata di mezzanotte. Info 366

CAMPI BISENZIO (FI)

Al parco di Villa Montalvo (via di Limite 15, Campi Bisenzio) c’è il Campi Beer Festival 2018, evento con musica, cibo e tanta birra. Dal 10 Giugno al 1 Luglio. Sempre a Villa Montalvo sabato 23 alle 21.30 e domenica 24 alle 18.30 c’è I Medici, mecenati del Rinascimento. Arti e passioni alla Corte Medicea; spettacolo di teatro e musica con Ludovica Rio, Federico Tassini, Filippo Frittelli; musiche a cura di Trio Musicandos. Prenotazioni: 339.84.86.793.

FIESOLE (FI)

Domenica 24 torna la Festa della Musica della Scuola: dalle 9 di mattina fino a sera, ogni angolo di Villa La Torraccia (via delle Fontanelle 24) e del suo parco saranno palcoscenico di concerti e momenti musicali per tutti i gusti e tutte le età.

VICCHIO (FI)

A Vicchio torna anche quest’anno, dal 20 al 24 giugno, «Etnica», festival giunto alla XXI edizione, con concerti, cene a tema, mercato etnico, mostre. Alcuni eventi sono a ingresso libero, altri a pagamento (entro i 15 euro). Sabato 23 il gruppo brasiliano femminile di sole percussioni e coreografie delle Bandidas, il power gipsy dance della Baro Drom Orkestar, i Puerto Candelaria, dalla Colombia. Domenica 24 la festa-concerto “Funk Off 20 th Anniversary” coi Funk Off, la funky marchin’ band di casa ma famosa in tutto il mondo, diretta da Dario Cecchini, che nel 2018 festeggia i venti anni di carriera nel luogo del debutto.  Ospite speciale la cantante marocchina-livornese Karima e la partecipazione del Bronnoysund Musikkorp norvegese.

CERRETO GUIDI (FI)

Per Ville e Giardini Incantati sabato 23 alle 21.30 alla Villa Medicea (Via Ponti Medicei, 7 – Cerreto Guidi; info: 055.2340710) l’Orchestra della Toscana (ORT) diretta da Martin Sieghart. Apre e chiude il concerto la musica di Mozart con due classici: l’ouverture dal Don Giovanni e la Sinfonia Jupiter. Nel mezzo un brano nuovo per il repertorio dell’Orchestra della Toscana e di raro ascolto per il pubblico: il Concerto da esperimento per fagotto e orchestra di Rossini (solista Paolo Carlini, primo fagotto dell’ORT dal 1987). Alle 19.30 visita guidata gratuita (per la durata di 30 minuti circa), a cura del personale del Polo Museale della Toscana (max 30 persone). Biglietto concerto 10 euro.

SAN CASCIANO V.P. (FI)

A Villa Vrindavana – S. Casciano v.d.Pesa – Firenze sabato 23 e domenica 24  VI° Edizione del Bhakti festival (www.bhaktifestival.it). Un evento che si tiene ogni anno per raccogliere aiuti da destinare in Asia ai meno fortunati.

BUGGIANO (PT)

Domenica 24 ultimo appuntamento per la stagione Oltremusica, iniziativa di degustazioni e concerti a cura dell’Associazione Culturale Buggiano Castello. Alle ore 11.30, presso Palazzo Pretorio (Piazza Pretorio, Buggiano Castello) si esibirà in concerto il duo pianistico formato da Fabrizio Datteri (che è anche ideatore e direttore artistico della manifestazione) e Nadia Lencioni, che eseguiranno un programma basato su trascrizioni storiche di composizioni orchestrali e di opere di Giacomo Puccini. Come per ogni appuntamento precedente, anche domani la mattinata si aprirà con un percorso di conoscenza del territorio, dei suoi sapori e delle sue particolarità. L’appuntamento è quindi alle 10.30 a Villa Sermolli (Via Umberto I, Buggiano Castello) per l’accoglienza, la degustazione dei prodotti tipici del territorio e la visita guidata attraverso le piante aromatiche e gli agrumi della villa. A seguire, con una camminata accompagnata da cenni storici e architettonici sul Borgo, il pubblico verrà condotto a Palazzo Pretorio, dove alle 11.30 inizierà il concerto a ingresso libero, mentre il costo dell’intero percorso comprensivo delle degustazioni è di 15 € (10 € biglietto ridotto, 45 € biglietto comprensivo anche di trasporto da Montecatini). Per informazioni e prenotazioni: Associazione Culturale Buggiano Castello, 339 6600862, info@oltre-musica.it.

SOVICILLE (SI)

Al Circolo Arci Ancaiano (Via Casellaccia, 5 , Ancaiano – Sovicille, SI) sabato 23 c’è il TerraRossa Etnofestival 2018: concerti folk mediterraneo e africano, intrattenimento per bambini, laboratori di Bal-Folk (danze francesi in coppia e di gruppo). Inizio concerti ed Apertura stand gastronomici dalle 19 con a disposizione una selezione di cibi etnici e del territorio. Sul palco Balbazar, il Collettivo Peppino Impastato, Sandro Joyeux e altri.

TORRITA (SI)

Sabato 23 si conclude il trentesimo Torrita Blues Festival in Valdichianacon band di Effetto Blues (I Shot The Man, The Fullertones) prima di lasciare la scena agli Animals & Friends.

CAPALBIO (GR)

Il ristorante Vivo spegne le sue prime cinque candeline domenica 24 dando una grande festa: a partire dalle 19.30 lo spazio esterno in Località La Torba (s.s. Aurelia km 135) musica, con l’intrattenimento dell’irresistibile Conte Max Venturacci, e una batteria di postazioni dedicate alle cantine che da 5 anni collaborano con Vivo, da quelle più rinomate a quelle di nicchia, con quattro produttori, provenienti dal territorio toscano e in particolare dalla Maremma. Special guest della serata Marcel Lesoille, campione mondiale di apertura ostriche, che proverà a battere il proprio record personale, 41 gusci aperti in un minuto. Costo della degustazione di pescato e calici di vino in collaborazione con le cantine partner del progetto: 20 euro a persona. Info e prenotazioni: tel. +39 345 5873604

CASTIGLIOCELLO (LI)

Sabato 23 e domenica 24 ore 21 al Castello Pasquini (Piazza Vittoria loc Castiglioncello, 1 – Rosignano M.mo info: 0586.754202 www.armunia.eu) per il festival «Inequilibrio» c’è «Belve». Scritto da Armando Pirozzi. Con Massimiliano Civica. Sabato 23 alle 18 «Schianto» della Compagnia Oyes. Un viaggio surreale nell’inconscio di una generazione. Sabato 23 alle 22.30 e domenica 24 alle 18.30 L’emozione del pudore, conferenza spettacolo di Massimiliano Civica. Programma completo su armunia.eu.

LUCCA

Sabato 23 alle 21.30 in Piazza Napoleone a Lucca, per il Lucca Summer Festival, suonano i Queens of the
Stone Age: Joshua Homme (voce, chitarra), Troy Van Leeuwen (chitarra, tastiere), Michael Shuman (basso), Dean
Fertita (tastiere, chitarra), Jon Theodore (batteria). Info: 0584.46477 www.summer-festival.com

 

 

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.