I rialzi finita l'era Obama

Wall street: rialzo più lungo della borsa nella storia degli Usa, 3.453 giorni. La ripresa con Trump

di Camillo Cipriani - - Cronaca

NEW YORK – Wall Street   ieri ha ufficialmente registrato il più lungo periodo di rialzo nella storia degli Stati Uniti. Ora l’interrogativo è quanto a lungo il toro potrà continuare a correre, da una parte spinto dagli stimoli all’economia varati dall’amministrazione Trump, e dall’altra minacciato dai problemi legali del presidente e dal rischio delle guerre commerciali.

Sono 3.453 i giorni che lo S&P 500 non registra un calo del 20% o superiore. Un record con il quale batte anche quello precedente della bolla dotcom e che ha preso il via nel marzo del 2009, da quando è salito del 322% creando 18.000 miliardi di dollari di ricchezza. Plaude il presidente Donald Trump, che in un tweet presenta le sue congratulazioni  all”America.
La corsa è stata inizialmente spinta dalle banche centrali, con le loro maxi misure di stimolo varate durante la crisi finanziaria. Di recente è stato però il taglio delle tasse da 1.500 miliardi di dollari di Donald Trump e il buono stato dell’economia americana a tirare i listini. La crescita economica è solida ormai da diverso tempo ma non tutti sono riusciti ad approfittarne, con molte fasce di popolazione escluse e che non hanno ancora recuperato in pieno quanto perso con la crisi.
Anche se quello attuale è il toro più lungo della storia, non e’ il maggiore in termini di rialzi. Dal 9 marzo 2009 lo S&P 500 è salito del 322%, decisamente meno del +417% del marzo 2000. Per il Dow Jones la corsa attuale è solo la terza nella sua storia, dopo i periodi di toro che si sono chiusi nel 1961 e nel 1929. Tutti i precedenti tori si sono chiusi con altrettanto epocali crolli, è accaduto nel 1929, nel 1987 e agli inizi del 2000. Nel breve termine non si intravedono rischi immediati per un volta faccia di Wall Street, e per una sua netta inversione di rotta.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: