La decisione della Suprema corte

Cassazione: niente condono fiscale per Pippo Baudo. Deve pagare 257mila euro

di Redazione - - Cronaca, Economia, Fisco, Spettacolo, Top News

Il presentatore Pippo Baudo

Il presentatore Pippo Baudo

ROMA – La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso del Fisco contro Pippo Baudo. Niente condono fiscale per il presentatore tv in relazione all’avviso di accertamento con il quale l’Agenzia delle Entrate gli ha intimato di pagare 257.538 euro per Irpef e Ilor evase nel 1996. A deciderlo è stata appunto la
Cassazione, che ha accolto il ricorso del fisco contro il presentatore al quale la Commissione Tributaria Regionale della Sicilia, nel 2010, aveva invece concesso il diritto al condono nonostante il noto conduttore televisivo fosse stato condannato per reati tributari. I Supremi giudici hanno annullato senza
rinvio il via libera al condono e ora Baudo dovrà pagare gli avvisi di accertamento.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: