Cosa fare di giorno e di sera

Week end 2-3 Febbraio a Firenze e in Toscana: musei gratis, spettacoli, eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Primo piano, Spettacolo, Sport

uffizi sala 41 Michelangelo

FIRENZE

Il 3 febbraio è la seconda Domenica Metropolitana del 2019; sono gratis tutti i musei compresi nell’elenco pubblicato nel sito www.beniculturali.it: Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e Palazzo Pitti e tanti altri musei meno famosi, ma pur sempre ricchi di capolavori a Firenze e in altre città toscane. Gratis per residenti nella Città metropolitana anche i Musei Civici Fiorentini (http://www.museicivicifiorentini.comune.fi.it): Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00), Torre di Arnolfo (orario 9.00/21.00, 30 persone ogni mezz’ora), Scavi archeologici di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00, 25 persone ogni mezz’ora), Santa Maria Novella (orario 12.00/18.30), dove si possono ammirare anche gli affreschi antichi scoperti e restaurati di recente, Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 10.00/16.00), Museo Novecento (orario 9.00/19.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (orario 13.15/16.45, ultimo accesso ore 16.15, 30 persone ogni mezz’ora), Torre di San Niccolò (orario 17.00/20.00, 18 persone ogni mezz’ora). Aderisce anche il rinnovato Museo della Misericordia in Piazza Duomo (tel. 055-239393). Per visitare il Museo del Bigallo (Piazza San Giovanni 1) è necessaria la prenotazione al tel. 055 288496 (visite accompagnate alle h10.00 e alle h12.00). Elenco dei percorsi e delle visite guidate sul sito della Città metropolitana. I residenti nella città metropolitana di Firenze si ricordino di presentare in biglietteria la Carta di Identità. La prenotazione alle attività è obbligatoria, all’atto della prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone. Senza prenotazione sono gli accessi ai Musei Civici Fiorentini e sono disponibili fino ad esaurimento posti per motivi di sicurezza. Prenotazioni 055-2768224, 055-2768558.

Come ogni prima domenica del mese, anche durante l’intera giornata del prossimo 3 febbraio (dalle 10 alle 18) per tutti i residenti nell’area metropolitana di Firenze sarà gratuito l’ingresso nel Museo Zeffirelli, che in 22 sale propone testimonianze della settantennale carriera del Maestro Zeffirelli. Inoltre alle 11 e alle 16 nella Sala della Musica saranno proiettati i documentari Firenze e Toscana diretti dal Maestro Zeffirelli.

Glauco Mauri e Roberto Sturno – Sabato 2 alle 20.45 e domenica 3 alle 15.45 in prima nazionale al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) Glauco Mauri e Roberto Sturno, diretti da Matteo Tarasco, interpretano una riduzione teatrale, curata dallo stesso Mauri con Tarasco, de «I Fratelli Karamazov», l’ultimo romanzo scritto da Fëdor Dostoevskij. Le vicende della famiglia Karamazov, i loro feroci conflitti nel cui contesto matura l’assassinio di Fëdor, il capofamiglia, e il conseguente processo nei confronti di Dmitrij, il figlio primogenito accusato del parricidio, appassionarono i lettori del “Messaggero Russo”, il giornale su cui il romanzo fu pubblicato a puntate. Grandi attori per un grande classico. Biglietti da 13 a 34 euro. Biglietteria Teatro della Pergola, Via della Pergola 30, Firenze, 055.0763333 – biglietteria@teatrodellapergola.com. Dal lunedì al sabato: 9:30 / 18:30 – domenica chiuso. Circuito Boxoffice Toscana e online

Il Maggio al Goldoni – Domenica 3 alle 20 al Teatro Goldoni (Via Santa Maria 15) Roberto Zarpellon salirà sul podio dell’Orchestra del Maggio Musicale per il Ciclo Mozart. In programma l’Ouverture da Démophon di Luigi Cherubini. La Sinfonia in la maggiore K. 134 di Wolfgang Amadeus Mozart, l’Ouverture da Chimène ou Le Cid di Antonio Sacchini e la Sinfonia in sol maggiore Hob:I:94, La sorpresa di Franz Joseph Haydn. Biglietti 15 euro, in vendita anche sul sito del Maggio

Amici della Musica – Al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) inizio di febbraio in grande stile con la triade di concerti del ciclo L’arte del canto, protagonista il tenore inglese Mark Padmore accompagnato dal pianista Roger Vignoles, con un folto programma di lieder tra Schubert e Beethoven. Sabato 2 febbraio, ore 16, al Teatro della Pergola, i due musicisti eseguiranno Die schöne Müllerin, il primo ciclo liederistico del compositore che sancisce nel 1823 la consacrazione definitiva di un genere, il Lied per voce e pianoforte, che fino ad allora era rimasto escluso dalla scena della musica colta. Domenica 3 febbraio, ore 21, al Saloncino della Pergola Winterreise (Viaggio d’inverno), raccolta di 24 Lieder composti da Schubert nel 1827, sempre su testi del poeta tedesco Wilhelm Müller, in cui confluiscono motivi che permeano la cultura romantica, legati alla figura emblematica del viandante. Lunedì 4 febbraio, ore 21, sempre al Saloncino Schwanengesang (canto del cigno), che Schubert compose nel 1828, anno della sua morte; in programma anche tre Lieder da “An die ferne Geliebte” (all’amata Lontana) di Ludwig van Beethoven.

Mamma mia – Al Teatro Verdi (via Ghibellina 99) sabato 2 alle 20.45 e domenica 3 alle 16.45 c’è «Mamma mia», il musical con sottofondo degli Abba che ha registrato il sold out ovunque. A firmare la regia Massimo Romeo Piparo; gli interpreti sono Luca Ward, Sabrina Marciano Sergio Muniz, Paolo Conticini. Dettagli www.teatroverdifirenze.it

Mindie Festival – Proseguono al Teatro di Cestello in San Frediano gli appuntamenti del Mindie, che sabato 2 ore 20,45 e domenica 3 in doppia replica, ore 16,45 e 20,45, ospita il debutto in prima nazionale di «Cinicttà», nuovo musical off tutto made in Italy, prodotto dal fiorentino Nicola Magnini, con libretto di Luca Avagliano e Gregory Eve e le musiche di Claudio Belgrave. In scena una divertente tragicommedia, ispirata dalle crisi del nostro tempo, che finirà per capovolgere il destino di Arturo, giovane professionista nel settore risorse umane, che, ospite per qualche giorno in casa di Gioia, amica d’infanzia, si troverà suo malgrado coinvolto dagli eccentrici abitanti del condominio in una serie di improbabili e irrimediabili eventi che lo costringeranno a riconsiderare certezze e progetti di vita. Con Luca Avagliano, Beatrice Baldaccini, Simone Marzola, Gregory Eve, Mirko Manetti, Chiara Materassi, Simone Martini, Lavinia Pini, Gigi Sgarra. Info e prenotazioni 055.294609

Teatro Puccini – Al Teatro Puccini (via delle Cascine 41) sabato 2 e domenica 3 alle 21 c’è «La Bibbia riveduta e scorretta» degli Oblivion. Germania 1455, Johann Gutenberg introduce la stampa a caratteri mobili creando l’editoria e inaugurando di fatto l’Età Moderna. Conscio della portata rivoluzionaria di questa scoperta, Gutenberg sta per scegliere il primo titolo da stampare. Al culmine della sua ansia da prestazione bussa alla porta della prima stamperia della storia un Signore. Anzi, il Signore. Biglietti esauriti. Sabato 2 alle 21.30 nel ridotto Stefania Paternò in «Amami senza trucco!». Quando sei vittima di un narcisista compulsivo. Biglietti esauriti. Domenica

Maratona a Rifredi – Al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303; 055/422.03.61 –  www.toscanateatro.it) sabato 2 alle 21 va in scena «Maratona di New York» di Edoardo Erba, uno dei testi teatrali contemporanei più rappresentati al mondo. Una sfida fisica, oltre che verbale, un’autentica prova di resistenza per tutti gli attori che l’hanno portata in scena, impegnati a correre per l’intera durata della pièce. In questo nuovo allestimento il testo è stato ridattato al femminile dall’autore e il regista Andrea Bruno Savelli ha affidato i ruoli di Eleonora e Martina ad una coppia davvero d’eccezione: l’ex-campionessa mondiale di salto in lungo, Fiona May, al suo esordio teatrale dopo i successi ottenuti sul piccolo schermo, e l’attrice Luisa Cattaneo, interprete di molti spettacoli di Stefano Massini e che ha recitato al fianco di Ottavia Piccolo, Franca Valeri, Gigi Proietti. Lo spettacolo è prodotto dal Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio in coproduzione con Todi Festival 2018. Biglietti 16 / 14 euro. Consueto appuntamento della rassegna domenicale di teatro per la famiglia domenica 3 alle 16.30, con “Che noia la musica classica!”, ideato e diretto da Giovanni Pontoni e Edoardo Dinelli, con Pierluca Rotolo e Ettore Marrani e musiche eseguite dal vivo da l’Orchestra da Favola de Il Paracadute di Icaro. Biglietti 10 / 8 euro.

Contempo Night – Sabato 2 all’Auditorium FLOG in Via Mercati 24b c’è la Contempo Night #2, ovvero la notte di Contempo Records, con gli artisti fiorentini e non che hanno lavorato con questa etichetta indipendente conosciuta a livello europeo. In cartellone: Gianni Maroccolo – Edda, col primo volume di Alone, il disco perpetuo, un viaggio iniziato il 17 dicembre 2018 che proseguirà all’infinito… ; Massimo Zamboni-Angela Baraldi-Cristiano Roversi, Headliners della serata, che eseguiranno brani dall’album Sonata a Kreuzberg, pubblicato a novembre da Contempo Records. L’album è la colonna sonora dello spettacolo teatrale “Nessuna voce dentro – Berlino millenovecentottantuno”. Tra le tracce si ricordano Berlin, Bette Davis Eyes, Kebab Traume, Hundsgemein, In The Garden. Precedono Dish Is Nein (ex Disciplinatha), con gustosa anteprima dello spettacolo che porteranno presto in tour. 30 minuti che si annunciano esplosivi, Life in the Woods, band che sta completando il suo album d’esordio in uscita a fine maggio su Contempo Records, prodotto da Gianni Maroccolo, Bobby Joe Long’s Friendship Party, conosciuti anche come Oscura Combo Romana, inventori del genere “coatto wave”, un misto di punk, post punk, new wave, synth pop, il cui nuovo album uscirà per Contempo Records nel 2019, Jet Set Roger, Garçon Fatal, il cui disco d’esordio pubblicato da Contempo festeggia 30 anni, Midea. Presentano Bruno Casini, Lorenzo Becciani e Johnny VegSegue Dj Set. Apertura ore 21, ingresso 15 euro, 13 in prevendita.

Careggi in Musica – Domenica 3 febbraio 2019, ore 10.30, Aula Magna del Nuovo Ingresso dell’Ospedale di Careggi (Largo Brambilla 3, Firenze), proseguono i concerti di Careggi in Musica con l’esibizione del Duo di Perugia, formato da Patrizio Scarponi al violino e Giuseppe Pelli al pianoforte. Il duo eseguirà musiche di Corelli, Beethoven, Schubert, Dvořák.

Sala Vanni – In sala Vanni (Piazza del CArmine 14) sabato 2 alle 21.15 con Drew McDowall inizia Disconnect <code>, frutto di una nuova collaborazione fra Musicus Concentus e Disconnect. Una rassegna che, tra sperimentazione sonora e nuovi linguaggi visivi, investiga la centralità dei codici nella cultura tecnologica odierna. Ingresso 13 in prevendita, 20 alla porta.

Riccio e Felpudo Maldito al Buh! – Al Buh! Circolo culturale urbano (Via Panciatichi 16; soci ARCI) al ciclo di appuntamenti nato per raccontare e celebrare storie di imprese e progetti falliti si aggiunge una rassegna di band musicali “sciolte” che tornano a suonare insieme per un solo e irripetibile concerto. Ospiti di sabato 2 febbraio i Felpudo Maldito. Insieme a loro per i tradizionali talk l’attore e regista teatrale Alessandro Riccio, la textile designer Laura Rovida e la creativa Federica Borghi. Dalle 19.30

Quarta di Brahms – Al Centro Studi Musica & Arte, Via Pietrapiana 32 domenica 3 dalle 10 a sera giornata di studi sulla Quarta di Brahms. Alle 20 esecuzione della verisone per due pianoforti con Matteo Fossi e Marco Gaggini

Teatro delle Spiagge – Al Teatro delle Spiagge domenica 3 alle 16.30 «Gaia e l’energia della terra», spettacolo per i più piccoli che affronta un tema importante come l’educazione ambientale. Pepe, la paperella di plastica, accompagna Gaia nel viaggio alternato fra due mondi: uno sporco, inquinato e degradato e l’altro pulito, colorato ed ecologico grazie all’utilizzo intelligente di energie rinnovabili. I mondi sono possibili evoluzioni della nostra Madre Terra che, in questo momento, è di cattivissimo umore. Uno spettacolo che invita a riflettere sulle nostre scelte quotidiane e quanto ognuno di noi può fare per il nostro meraviglioso ambiente!

Tenax – I suoni del Medio Oriente si fondono con la deep house. Accadrà sabato 2 febbraio al Tenax grazie alla presenza di Bedouin, duo “nomade” con base a Brooklyn (New York) formato da Tamer Malki e Rami Abousabe (via Pratese 46; apertura porte ore 22:30 – ingresso 12/15/18 €, vietato ai minori di 18 anni).

Lezioni gratuite di webmarketing e riflessioni sulla morte allo Stensen – All’Istituto Stensen sabato 2 febbraio alle 10 incontro ‘L’ufficio stampa questo sconosciuto’. Cosa fanno gli uffici stampa?  Quali sono le azioni che possono fare direttamente gli artisti, i collettivi, le autoproduzioni per attirare l’interesse sulle proprie opere? Ingresso libero. Dalle 15.30 «Il morire e la morte. Gli interrogativi e i problemi più ricorrenti nel dibattito in corso», percorsoche andrà avanti per quasi due mesi tra incontri, film, letture, concerti, teatro, musica, organizzato in collaborazione con Pontifica Accademia per la vita, Accademia della Crusca e Scuola di Musica di Fiesole; temi di biotestamento, eutanasia, fine vita, longevità.Tutti gli incontri si terranno il sabato pomeriggio. Prima di ogni incontro, spazio ai linguisti dell’Accademia della Crusca, che analizzeranno il significato delle parole (eutanasia, morte, dignità, scelta ecc.) per scoprire i reali concetti ad esse legate.

“F-Light” – Il Firenze Light Festival fino al 6 febbraio rivestirà di una nuova luce i monumenti e le piazze della città. L’evento proporrà video-mapping, proiezioni, giochi di luce, installazioni artistiche, attività educative, visite speciali nei musei, spettacoli e incontri culturali. Alcuni luoghi resteranno illuminati anche dopo la manifestazione.

Lingerie alla Fortezza – Sabato 2 e domenica 3 alla Fortezza ‘Imagine Italia & Co.’, manifestazione nata come fiera di biancheria per la casa, nautica, spa, intimo lingerie e tessile per l’arredamento, dedicata quest’anno esclusivamente al settore intimo lingerie.

Mostre – Santo Stefano al Ponte (piazza di Santo Stefano 5) dal 6 dicembre al 31 marzo diventa Cattedrale dell’immagine con l’inedito spettacolo multimediale immersivo dal titolo Van Gogh & i maledetti, realizzata da Crossmedia Group.  Si tratta di un racconto digitale di 60 minuti, sviluppato per mezzo della multiproiezione a 360 gradi d’immagini ad altissima definizione e della diffusione in Dolby HD di un’avvincente colonna sonora originale. Tutti i giorni  ore 10 – 19.30, chiusura biglietteria ore 18.30, biglietti 13 / 10 / 8 / 5 euro.

 I più antichi risalgono al VII secolo a.C., ma si arriva fino agli albori del XX, costituendo una raccolta unica di manoscritti legati a vario titolo al mondo femminile, documenti attraverso i quali si evince come già in epoche antiche il contributo femminile alla stesura di codici, documenti e testi fosse molto più importante di quanto generalmente si creda.  “Voci di donne. L’universo femminile nelle raccolte laurenziane” è il titolo della mostra in corso fino al 15 febbraio presso la Biblioteca Laurenziana di Firenze, e raccoglie 66 suddivisi in sei sezioni, in base alla cronologia delle biografie delle autrici.

Dal 2 al 28 febbraio 2019, l’Accademia delle Arti del Disegno, in collaborazione con The Florence Academy of Art (FAA), organizza una mostra monografica retrospettiva dedicata al pittore americano Daniel Graves, dal titolo “Continuum. The Art of Daniel Graves”, visitabile con ingresso gratuito nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno, in Via Ricasoli n.68, a Firenze. Daniel Graves, fondatore e direttore di The Florence Academy of Art a Firenze, disegna e dipinge dal vivo ponendo al centro della sua attività artistica lo studio della figura, con il proposito irrinunciabile di approfondire la tradizione “figurativa” e “umanistica”, sia per quanto riguarda le proprie opere sia nella formazione dei giovani artisti suoi allievi. In mostra sono esposte 40 opere, quadri a olio e disegni, tra i quali spiccano disegni di grandi dimensioni, paesaggi e ritratti caratterizzati dalla prorompente fisicità dei soggetti rappresentati e dal loro stato d’animo. L’esposizione intende ripercorrere la carriera artistica di Graves dopo quarant’anni di attività a Firenze, a partire dagli anni ’80.

Dopo le grandi retrospettive monografiche di John Currin e Glenn Brown, le sale del Museo Bardini di Firenze dal 26 gennaio al 25 marzo ospiteranno Senza Data, mostra personale di Luca Pignatelli (Milano, 1962) a cura di Sergio Risaliti. Promosso dal Comune di Firenze, organizzato da MUS.E e in collaborazione con la Galleria Poggiali di Firenze, l’evento avvia un nuovo ciclo di mostre concepite con la cura scientifica del Museo Novecento e realizzate al di fuori degli spazi museali di Piazza Santa Maria Novella.

La mostra immersiva Kandinsky Color Experience, allestita nelle strutture Liberty della Palazzina Terme Tamerici a Montecatini Terme, forte del successo di pubblico con oltre 20.000 presenze viene prorogata fino al 1 maggio. Sarà aperta dal venerdì alla domenica h. 9.00 alle h. 20.00. Info www.kandinskycolorexperience.it

VITOLINI DI VINCI (FI)

Sabato 3, 10, 17 e 24 febbraio a Vitolini di Vinci (FI) 34° Carnevale dei Bambini di Vitolini.

SCARPERIA

Domenica 3 c’è Collezionisti in Piazza, con oggetti d’antiquariato, rigatteria, collezionismo, numismatica e filatelia.

PRATO

Sabato 2 alle 19.30 e domenica 3 alle 16.30 (due repliche straordinarie sabato 9 e domenica 10 febbraio) Stanno tutti male studio – collettivo sull’infelicità individuale, una nuova produzione del Teatro Metastasio di Prato e di LaCoz che, con il prezioso contributo della rete, riunisce l’ecletticità di Riccardo Goretti alla sensibilità dell’attore/autore/regista Stefano Cenci e alla musica e alla poesia delle canzoni del cantautore Colapesce (feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30). Si tratta di una ballata semiseria per ridere delle inettitudini, goffaggini, sofferenze e possibilità del nostro schizofrenico mondo d’oggi, un lavoro che trae spunto dal desiderio di ridare un senso all’abusatissima frase “Sto male” che oggi, dentro il party collettivo e bulimico che è la vita, è diventata un modo per affermare la propria esistenza e meritarsi un posto dentro un’ininterrotta centrifuga di stati d’animo. Biglietti da 10 a 15 euro, info Teatro Metastasio 0574 608501

Con l’omaggio a due grandi icone jazz come Thelonious Monk e Chet Baker, l’inaugurazione della XXIV edizione della rassegna METJAZZ 2019, organizzata dal Teatro Metastasio di Prato con la cura di Stefano Zenni, è affidata a un concerto di giovani talenti e a un originale spettacolo jazz che mescola prosa e musica. Domenica 3 alle 21 presso la Scuola di Musica Verdi trovano spazio le Storie di giovani talenti con la New Talents Jazz Orchestra diretta da Mario Corvini che si esibisce in Our Monk con special guest Vittorio Cuculo. In scena dodici musicisti, un ospite emergente, un direttore esperto e un repertorio impegnativo e stimolante, quello di Thelonious Monk, info Teatro Metastasio 0574 608501.

PISTOIA

Domenica 3 alle 21.30  un grande artista statunitense arriva alla Fondazione Tronci (Corso Gramsci : Joel Zoss con la Chicago Blue Revue, composta da Fabrizio Berti (armonica, voce), Giacomo Ferretti (chitarra, voce) Piero Ferretti (basso, voce) Enzo Panichi (batteria).

MONSUMMANO TERME (PT)

Sabato 2 alle 21.15 al Teatro Yves Montand di Monsummano Terme Incontri musicali Floema; in programma un nuovo pezzo composto appositamente per Floema da Massimiliano Matesic, Suite per quintetto di fiati e pianoforte in prima esecuzione assoluta. A seguire, il Ciclo Genio Italiano con Elegia per oboe e pianoforte e Toccata per fagotto e pianoforte di Nino Rota. Infine, Sestetto per pianoforte e quintetto di fiati, FP 100 del pianista e compositore francese Francis Poulenc. Gli interpreti: dall’Orchestra Leonore, Matteo del Monte, Gianluca Tassinari (oboe), Kevin Spagnolo (clarinetto), Natalino Ricciardo (corno), Andrea Bressan (fagotto) insieme al pianista Fabrizio Datteri. Replica domenica 3 alle 17 alla Villa Rospigliosi di Spicchio. Ingresso libero.

VENERI DI PESCIA (PT)

Sabato 3, 10 e 17 38° edizione del Carnevale di Veneri. Carri mascherati, equilibristi, folletti e giocolieri.

CARRARA

Da venerdì 1 a domenica 3 febbraio torna a Marina di Carrara, negli spazi di Carrara Fiere, Vita All’Aria Aperta, il contenitore che CarraraFiere dedica a tutti gli appassionati dell’outdoor e delle vacanze open air.

LUCCA

Domenica 3 alle 17 all’Auditorium “L. Boccherini” in piazza del Suffragio, 6 c’è il Quartetto Adorno col clarinettista Alessandro Carbonare; programma: Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 – Vienna, 1827) Quartetto per archi n. 3 in re maggiore op. 18 n. 3 Quartetto per archi n. 11 in fa minore, op. 95 “serioso”   Johannes Brahms (Amburgo, 1833 – Vienna, 1897) Quintetto per clarinetto e archi in si minore op. 115. Ingresso 12 / 10 euro.

GHIZZANO DI PECCIOLI (PI)

Sabato e domenica Sagra dell’Olio Novo a Ghizzano di Peccioli (PI), che riprende sabato 9 e domenica 10; bruschette preparate con l’olio della zona, accompagnate dal vino locale.

ORENTANO (PI)

Sabato 3, 10, 17, 24 febbraio e 3 marzo si terrà il Carnevale dei Bambini ad Orentano di Castelfranco di Sotto (PI). La storia del Carnevale dei Bambini di Orentano inizia nel 1956, quando il parroco del paese don Livio Costagli decise di organizzare un corso mascherato interamente composto di bambini.

FORTE DEI MARMI (LU)

Al Giardino d’Inverno Villa Bertelli domenica 3 alle 17.30 Requiem di Mozart con L’Orchestra Scarlatti diretta dal Maestro Miguel Salmon Del Real e vedrà la partecipazione del soprano Cristina Martufi, del contralto Isabella Messinese, del tenore Kentaro Kitaya e del basso Simone Simoni. Li accompagnerà il coro “Schola contorum labronica” diretto dal Maestro Maurizio Preziosi. Ingresso 10 euro. 

AREZZO

Sabato 2 e domenica 3 c’è La Fiera Antiquaria di Arezzo, dal 1968 manifestazione antiquaria a cadenza mensile. La Fiera fu ideata dall’antiquario e collezionista Ivan Bruschi ed è ora la più grande d’Italia nel settore con quasi 400 espositori da ogni parte della penisola. Tra le centinaia di stand si possono trovare mobili, libri, quadri, art decò, orologi, gioielli, strumenti musicali e scientifici.

GROSSETO

Al Teatro Moderno per il Ciclo Mozart del Maggio Musicale sabato 2 alle 21 Alvise Casellati dirige l’Orchestra del Maggio nella Sinfonia n. 38 in re maggiore K. 504 Praga di Wolfgang Amadeus Mozart e nella Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36 di Ludwig van Beethoven. Biglietti da 15 euro. www.maggiofiorentino.com

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.