Giovedì 14 febbraio alle 21

Al TeatroDante di Campi Bisenzio, per San Valentino, «Scusate se parliamo d’amore»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

FIRENZE –  Di cosa parliamo quando parliamo d’amore? Su questo argomento, in occasione di San Valentino si interrogheranno Massimo Poggio, Barbara Rizzo, Adrea Mitri e Letizia Sacco, i quattro protagonisti di «Scusate se parliamo d’amore» lo spettacolo di Alberto di Matteo, in scena giovedì 14 febbraio alle 21 presso il Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio.  La rappresentazione, liberamente tratta dai racconti dello scrittore americano Raymond Carver, è presentata da Arthea associazione culturale

In «Scusate se parliamo d’amore» due coppie di amici, al tavolo di una cucina, bevono e chiacchierano e si mettono a parlare d’amore: questa, in sintesi, la situazione di partenza di uno dei più celebri racconti di Raymond Carver «Di cosa parliamo quando parliamo d’amore», tratto dall’omonima raccolta. Di questo racconto il regista Alberto di Matteo fa la storia-guida dello spettacolo, attingendo anche ad altri testi carveriani come brevi racconti, poesie, interviste, conferenze dello scrittore americano. Tuttora considerato uno dei grandi della narrativa contemporanea, il maestro indiscusso del racconto breve, non scrisse mai per il teatro, se non una primissima opera giovanile. I personaggi di Carver agiscono, parlano, raccontano a proposito di cose normali, semplici, quotidiane, perfino banali, ma sembrano sempre alludere, più o meno volontariamente, a ben altro, a qualcosa di più grande, misterioso, assoluto.

Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante Alighieri, 23)

Giovedì 14 e venerdì 15 febbraio, ore 21

Ingresso intero 12 euro, ridotto 10.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.