Cosa fare di giorno e di sera

Week end 30-31 marzo a Firenze e in Toscana: spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Spettacolo

Panorama Firenze (Foto FirenzePost)FIRENZE

Fiorentina-Torino – Allo Stadio Franchi (viale Manfredo Fanti 4) domenica 31 alle 15 si gioca la partita di calcio Fiorentina-Torino.

Lucia Poli e le sue Animalesse – Sabato 30 alle 21 e domenica 31 alle 16.30 ultime due repliche al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303 – Firenze; tel. 055 422.03.61) delle «Animalesse» di Lucia Poli, formidabile animalessa da palcoscenico che, con questa produzione di Pupi e Fresedde gira l’Italia con meritato successo. Spettacolo ben costruito, dove il talento prorompente della mattatrice è supportato dai disegni e dalle animazioni di Giuseppe Ragazzini e dall’organetto di Rita Tumminia. In un serrato atto unico nel quale il tempo vola, Lucia Poli si metamorfizza seguendo le invenzioni di alcuni autori fra i più originali del Novecento: dall’astuta Pompona, gallina ovaiola-milf di Palazzeschi, all’elegante scarafaggio femmina di Patricia Highsmith alla pantegana di Benni, passando per il thriller mozzafiato con protagonista felina sempre di Patricia Highsmith e l’horror con jena di Leonora Carrington. Biglietti 16 / 14 euro.

Taxi a due piazze al Cestello – Al Teatro di Cestello in San Frediano sabato 30 alle 20.45 e domenica 31 alle 16.45 torna il cavallo di battaglia di Ray Cooney «Taxi a due piazze», prodotto dalla Politeama Srl di Gigi Proietti, lo spettacolo (tra le commedie più rappresentate al mondo) ha come protagonisti Matteo Vacca e Marco Morandi, figlio d’arte ormai cresciuto, e altri volti noti del piccolo e grande schermo, Maurizio di Carmine, Morgana Giovanetti, Ketty Roselli, Alessandro Tirocchi e Giancarlo Porccari. Un cast affiatatissimo da vita con brio e ritmi serrati all’inusuale vicenda del tassista Mario Rossi, bigamo dalla doppia vita che è riuscito a tenere insieme, ben separati, due appartamenti ma soprattutto due mogli, ignare l’una dell’esistenza dell’altra, finché …. Pochi posti disponibili; info 055.294609.

Teatro Puccini – Sabato 30 alle 21 al Teatro Puccini (via delle Cascine 41) concerto di Mecna, classe 1987, una delle voci più importanti della scena rap italiana, rivelazione della stagione 2012/2013: il suo album d’esordio “Disco Inverno” (Macro Beats/Audioglobe) ha conquistato subito i media specializzati, il pubblico Hip Hop e tutta la scena indipendente italiana. Biglietti 18 / 15 euro; info 055.362067 – 055.210804. Sempre sabato 30 alle 21.30 nel ridotto si chiude la rassegna di comici toscani con «L’uomo tigre», produzione di Guascone Teatro con Andrea Kaemmerle (nella foto). La rivolta di due personaggi che hanno fatto ridere con le 100 repliche dello spettacolo Lisciami: in una notte insonne il babbo e Oreste, eroi del liscio, pensionati della sagra, giramondo, baccagliatori a prescindere dalla preda arrivano alla vecchiezza con decisioni opposte. Kaemmerle che li ha interpretati per 7 anni li lascia vivere e li ascolta. Il risultato è sorprendente ed apre una nuova via di scrittura drammaturgica. Possibile “far serata” approfittando anche dell’Aperiteatro dalle 20 alle 21.30: buffet con i migliori prodotti della nostra regione, grazie a un accordo stretto fra alcune aziende top del settore e gli organizzatori della rasssegna. Biglietto intero 15€/ridotto 10€. Apericena 10€. Domenica 31 alle 16.45 Pupi di Stac presenta Stenterello e l’albero parlante, regia Enrico Spinelli, burattini Carlo Staccioli, costumi Margherita Fantoni, scenografie Massimo Mattioli, musiche Enrico Spinelli. Posto unico 8 euro, info 055.362067 – 055.210804.

Ex-Otago – Al Festival di Sanremo hanno conquistato il pubblico con “Solo una canzone”. Adesso, per gli Ex-Otago, è tempo di tornare a calcare le scene della Penisola. Dopo il debutto boom a Torino, il “Cosa Fai Questa Notte? Tour 2019” ferma al TuscanyHall di Firenze, via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro, domenica 31 alle 21. La band genovese darà vita a una vera e propria Otago Night  dove ci si scatenerà con le hit più ballerine. Posto unico 23 euro, prevendite Circuito Box Office

Amici della Musica – Sabato 30 alle 16 al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) arriva per la prima volta il giovane pianista americano George Li, ventitré anni, che a quindici fu invitato dal Presidente Obama ad esibirsi alla Casa Bianca. Vincitore nel 2015 della Medaglia d’Argento al prestigioso Concorso Čajkovskij, si è imposto come uno degli artisti più interessanti dell’ultima generazione, invitato regolarmente a collaborare con orchestre e direttori rinomati, quali Gergiev, Dudamel, Honeck, Petrenko. In programma tre pezzi di Beethoven (32 variazioni su un tema originale in do minore per pianoforte, WoO 80, Andante Favori in fa magg. WoO.57, Sonata in do magg. op. 53, “Waldstein”) e il Carnaval op. 9 di Schumann. Domenica 31 alle 21 al Saloncino della Pergola la star del violino Boris Begelman proporrà un programma che rappresenta l’essenza della musica barocca. Insieme a lui l’ensemble Arsenale Sonoro, formato dal violoncellista Ludovico Takeshi Minasi e dalla cembalista Alexandra Koreneva, In programma alcune Sonate di Telemann e, una di Carl Philipp Emanuel che per lungo tempo è stata erroneamente attribuita al padre e una Sonata proprio di Johann Sebastian. Biglietti concerti da 17 a 28 euro. Tutte le info e il programma completo della stagione su www.amicimusicafirenze.it.

Bowland alla FLOG – All’Auditorium FLOG (via M. Mercati 24b) sabato 30 concerto dei BowLand, progetto musicale nato a Firenze da tre amici che si sono incontrati a Teheran e che trova le sue radici in uno spazio in cui atmosfere fluttuanti e suoni insoliti si fondono con voci eteree e ritmi groovy. Nel 2018 rapiscono il pubblico arrivandoin finale a XFactor Italia presso il Mediolanum Forum di Milano.  Nel 2019 nuovo album. Apertura 20,3, biglietti 20 euro, ma solo in prevendita (non c’è vendita diretta alla cassa); segue Dj Set.

L’Ora della terra – Sabato 30 per l’Ora della terra alle 20.30 alle 21.30 avverrà lo spegnimento simbolico delle luci di Palazzo Vecchio, Torre di Arnolfo, Ponte Vecchio, Abbazia di San Miniato al Monte, Statua del David al piazzale Michelangelo, Duomo, Basilica di Santa Croce, Palazzo Sacrati Strozzi e Palazzo Medici Riccardi. All’Osservatorio Astrofisico di Arcetri si potrà osservare la volta celeste, sotto la guida degli astronomi in collaborazione con l’ Associazione Astronomica Amici di Arcetri. Sarà possibile sperimentare un saggio temporaneo del clima del futuro dentro la Bolla; si tratta di una struttura pneumatica che simula le variazioni della temperatura dovute al riscaldamento globale previste per l’anno 2030. Allestimento a cura di Legambiente e del Collettivo Pomaio. Prenotazione obbligatoria.

Cango – A Cango (Via Santa Maria 25; info e prenotazioni: 055 2280525) sabato 30 alle 21 la coreografa Simona Bertozzi presenta lo spettacolo And it burns, burns, burns, su musiche di Francesco Giomi. In questo quadro finale dedicato al mito di Prometeo sono presenti cinque danzatori, 3 adulti e 2 adolescenti, insieme per ribadire, del Prometeo, la riflessione sulla technè e sulla trasmissione del “saper fare” in quanto pratica non esauribile tesa al turbamento della natura umana (ingresso: 12 € / 10 €). Domenica 31 alle 17 Simona Bertozzi, inoltre, presenta la creazione site specific Agile, esito del percorso di trasmissione rivolto a un gruppo di 13 danzatori (ingresso 5€); alle 17.30 Francesco Giomi è protagonista di Kevlar un concerto, in prima assoluta, per sintetizzatori e radio. Una performance musicale dove il modello del kevlar (fibra sintetica di grande resistenza alla trazione) consente la nascita di “fibre sonore” di natura sintetica ma ispirate a modelli di crescita vegetale (ingresso 5€).

Pacifico – Pacifico porta il tour del suo nuovo album “Bastasse il cielo”, pensato, scritto e realizzato a Parigi ed uscito ad inizio marzo 2019, anche a Firenze, in Sala Vanni (Piazza del Carmine 14) sabato 30 alle 21.15 nell’ambito della XXVII stagione di Tradizione In Movimento del Musicus Concentus.

Festina lente col plettro – Domenica 31 alle 17.30 al Circolo Ricreativo Culturale 25 Aprile (Via Bronzino 117) concerto di Festina Lente,  formazione classica costituita da due mandolini, mandola e chitarra, oggi abbastanza inconsueta ma molto diffusa nel periodo che va dalla fine del 1800 alle prime decadi del 1900, fino alla seconda Guerra Mondiale. Durante questo periodo, definito “l’epoca d’oro del mandolino”,  questo strumento fu molto diffuso sia a livello popolare che di musica colta e non solo a Napoli, come comunemente si pensa, ma anche in altre città italiane, prima fra tutte Firenze (esiste anche un mandolino detto fiorentino, dalla voce più morbida rispetto al napoletano e al milanese). Il quartetto si è formato a Firenze nel 2009 riunendo musicisti provenienti da varie esperienze e attinge soprattutto proprio al repertorio di Carlo Munier o Carlo Graziani Walter, riproponendo i brani originali scritti per questo tipo di formazione, ma spaziando anche in territori più ampi, dalla musica contemporanea alle canzoni popolari di sempre. Antonella Vezzani (mandolino), Luca Becorpi (mandolino), Delphine Baltus (mandola), Antonio Triolo (chitarra). Ingresso: € 8, info e prenotazioni: 333 7011699. Dopo il concerto è possibile fermarsi al Ristorante Kilometrozero in compagnia degli artisti.

Poe all’Affratellamento – Torna al Teatro L’Affratellamento (via G.P. Orsini 73) sabato 30 alle 20.45 e domenica 31 alle 17.30, dopo il successo delle ultime due repliche dello scorso novembre, “I Racconti del Terrore” di Edgar Allan Poe recitati da Mattia Fornabaio e Gianni Andrei. Tre terrificanti racconti che indagano le piaghe più nascoste e gli incubi dell’uomo, un viaggio affascinante nei meandri del teatro e del mistero, accompagnati dalla suggestiva musica eseguita dal vivo al pianoforte da Ilaria Posarelli. Biglietti 13 / 10 euro. Info e prenotazioni: 329 8574777 – 333 2883802.

Teatro delle Spiagge . Un doppio appuntamento con ServomutoTeatro al Teatro Delle Spiagge (via del Pesciolino, 1° piano del centro commerciale) sabato 30, con due spettacoli scritti e diretti da Michele Mariniello: alle 20 «Fantine. Quando dal caos nacque l’amore»  (con Sara Drago, assistente alla regia Nicolò Valandro, scenografia Silvia Cremaschi, assistente scenografo Mattia Pozzi, Sound design Fabrizio Frisan, testi rap Giancarlo Latina) e alle 21.30 «Le petit Gavroche» (con Marco Rizzo, assistente alla regia Sara Drago, scene e costumi Silvia Cremaschi). Un dittico che rilegge in chiave contemporanea alcuni personaggi dei Miserabili. Il primo immerge la protagonista del romanzo di Victor Hugo nella periferia di una grande città; protagonista del secondo è allo stesso tempo il ragazzino vagabondo e libero, e l’eroe rivoluzionario che muore per la libertà. Intero 12, ridotto 10 euro; combo 2 spettacoli: 15. Info prenotazioni e biglietti: 055310230;www.teatridimbarco.it

Careggi in musica – Domenica 31 alle 10.30, Aula Magna del Nuovo Ingresso dell’Ospedale di Careggi (Largo Brambilla 3, Firenze, ingresso libero), “Careggi in Musica” celebra il Capodanno Toscano con un concerto parte delle iniziative promosse dal Consiglio Regionale della Toscana. Si esibirà il duo pianistico formato da Fabrizio Datteri e Nadia Lencioni, che renderà omaggio al repertorio lirico sinfonico di Giacomo Puccini attraverso trascrizioni storiche delle sue opere per duo pianistico, inedite e in gran parte ineseguite, realizzate da compositori a lui coevi. Del programma, completato in questo caso anche da musiche di Ravel e Rachmaninov, Datteri e Lencioni hanno recentemente realizzato un CD, pubblicato dall’etichetta Tactus.

Magico teatro – Allo Spazio Alfieri in via dell’Ulivo, per la rassegna Magico Teatro, ideata e curata da Sergio Bini in arte Bustric, domenica 31 alle 16 «Gli occhi di Vivian Maier», uno spettacolo di e con Roberto Carlone (fondatore della Banda Osiris) che racconta – per la prima volta in maniera inusuale ed innovativa attraverso una forma che unisce racconto, videmapping, fotografia e musica – una storia carica di domande e di mistero con quattro personaggi molto diversi tra loro che accompagnano il racconto interpretati da un solo attore-musicista. Biglietti 15 / 13 euro. Info www.spazioalfieri.it

Festa giapponese – Dal 29 al 31 marzo alla Sala Ex-Leopoldine, Piazza Tasso 8, c’è Hinamatsuri, la festa di primavera di Iroha, associzione nazionale per lo scambio culturale fra Italia e Giappone: dimostrazioni di arti tradizionali giapponesi (danza, ikebana, calligrafia), mercatino con oggetti artistici e artigianali giapponesi, buffet di solidarietà, conferenze sulla poesia e sulla cultura giapponese, giochi per bambini, laboratori di arti tradizionali per adulti. Programma completo su www.iroha.it

Finger Food Festival e Fiera del disco – Sabato 30 dalle 12 alle 24 e domenica 31 dalle 12 alle 23 Finger Food Festival all’Ippodromo del Visarno alle Cascine, con le eccellenze del cibo di strada e le birre artigianali. Ingresso libero. Insieme sabato 30, dalle 11 alle 24 c’è la Mostra mercato del disco usato e da collezione, ma l’ingresso per quella costa 5 euro.

Electric Love – Sabato 30 alla Fortezza sarà aperta al pubblico la mostra elettrotecnica Electric Love; per accedere bisogna registrarsi sul sito

Tenax – Nuovo appuntamento con Nobody’s Perfect al Tenax (via Pratese 46). In consolle sabato 30 torna Marco Faraone. Insieme a lui Gaetano Parisio, co-fondatore della scuola techno napoletana (apertura porte ore 22:30 – ingresso 12/15/18 €, vietato ai minori di 18 anni).

Sounzanobi – Al Finnegan Irish Pub (via San Gallo 123r) sabato 30 alle 21 suona la band anglo-fiorentina Sounzanobi. Ingresso libero.

Mostre – Dipinti, sculture e disegni, per un totale di 120 opere provenienti da oltre 70 tra musei e collezioni private, per la prima mostra mai dedicata ad Andrea del Verrocchio, artista simbolo del Rinascimento e maestro di Leonardo, inserita tra gli eventi per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte del Genio di Vinci. È l’esposizione, a cura di Francesco Cagliotti e Andrea de Marchi, ospitata dal 9 marzo al 14 luglio a Palazzo Strozzi e che avrà anche due sezioni speciali al museo del Bargello. Tra le opere in mostra anche sette opere degli esordi di Leonardo. Alcune opere inamovibili sono nella Basilica di San Lorenzo a Firenze e sono oggetto del fuori mostra.

Nella mostra «Lessico femminile» a Palazzo Pitti 70 anni di emancipazione femminile tra Otto e Novecento, dalle lotte per il lavoro al Nobel per la Deledda. Una mostra dedicata all’impegno professionale e al talento delle donne in Italia, dall’iscrizione di alcune lavoratrici alla Fratellanza Artigiana nel 1861 al Nobel a Grazia Deledda nel 1926 per il romanzo Canne al Vento. La mostra, realizzata in collaborazione con Advancing Women Artists, si sviluppa scenograficamente attorno ad un nucleo centrale di opere di grandi dimensioni, così da far emergere le protagoniste femminili come sul palcoscenico di un teatro. Il percorso prosegue nelle collezioni della Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti – dove è custodita una delle più significative raccolte sul tema del lavoro delle donne nei campi fra Ottocento e Novecento – attraverso un fil rouge visuale con didascalie e focus, oltre a una proiezione multimediale dedicata alle donne nei loro ambienti di lavoro. Dal 7 marzo al 26 maggio.

A Palazzo Pitti, che accoglie al suo interno cinque musei (la Galleria Palatina, quella di Arte moderna, il Museo della Moda e del Costume, quello delle Porcellane, il Tesoro dei Granduchi, contenente opere di oreficeria, argenteria, cristallo, avorio e pietre dure), le mostre temporanee attualmente in corso sono quattro: ‘Animalia Fashion’, dedicata al particolare rapporto tra la moda e le forme del mondo animale, la monografica dell’artista contemporanea americana Kiki Smith, l’esposizione collettiva ‘Lessico femminile. Le donne tra impegno e talento 1861-1926’ e ‘Il Carro d’oro di Johann Paul Schor. L’effimero splendore dei carnevali barocchi’, curata da Maria Matilde Simari e Alessandra Griffo, partendo dall’esposizione del Carro d’Oro di Paul Schor e altre tele. Resterà aperta fino al 5 maggio 2019.

A Palazzo Vecchio, nella Sala dei Gigli, dal dal 29 marzo al 24 giugno 2019 c’è la mostra «Leonardo da Vinci e Firenze. Fogli scelti dal Codice Atlantico», che espone dodici carte vergate da Leonardo da Vinci (di cui ricorre il quinto centenario della morte), provenienti dalla Biblioteca Ambrosiana di Milano e proposte in un percorso a cura di Cristina Acidini. Un codice di bel 1119 fogli suddivisi in 53 cartelle: la più ampia raccolta di disegni e scritti di Leonardo da Vinci.

“Heroes – Bowie by Sukita”, è una mostra dedicata dal 30 marzo al 28 giugno a David Bowie, icona della cultura pop, ritratto dal maestro indiscusso della fotografia giapponese Masayoshi Sukita. Promossa e organizzata da OEO Firenze Art e Le Nozze di Figaro srl  con Città Metropolitana di Firenze e Comune di Firenze in Palazzo Medici Riccardi (via Cavour 1), la mostra è a cura di Ono Arte Contemporanea ed è realizzata in collaborazione con Mus.e. Nelle sale del piano terra si potranno ammirare non solo gli scatti iconici che illustrarono la copertina dell’album “HEROES”, ma anche fotografie storiche tratte dall’archivio personale di Sukita che raccontano un’amicizia iniziata negli anni Settanta. 90 fotografie, alcune delle quali esposte in anteprima nazionale, per ripercorrere un sodalizio durato oltre quarant’anni tra Bowie, uno dei più rivoluzionari artisti del XX secolo e l’artista fotografo Sukita, che verrà a Firenze il 25 maggio per incontrare il suo pubblico.  Nel corso dei tre mesi di esposizione, molti saranno gli eventi collaterali tra cui i concerti acustici nel segno di Bowie nel cortile del palazzo a cura de Le Nozze di Figaro. Ingresso 10 / 6 euro; gratis ragazzi fino a 17 anni. Dalle 9 alle 19, mercoledì chiuso.

A Santo Stefano al Ponte (piazza di Santo Stefano 5) fino al 5 maggio diventa Cattedrale dell’immagine con l’inedito spettacolo multimediale immersivo dal titolo Van Gogh & i maledetti, realizzata da Crossmedia Group. Si tratta di un racconto digitale di 60 minuti, sviluppato per mezzo della multiproiezione a 360 gradi d’immagini ad altissima definizione e della diffusione in Dolby HD di un’avvincente colonna sonora originale. Tutti i giorni ore 10 – 19.30, chiusura biglietteria ore 18.30, biglietti 13 / 10 / 8 / 5 euro.

Dal 6 marzo al 28 aprile 2019 l’Accademia delle Arti del Disegno presenta l’opera del pittore Andrey Esionov (Tashkent, 1963), grande acquarellista e maestro dell’arte figurativa russa contemporanea.  La mostra “Neo-nomadi e Autoctoni”, realizzata con il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana e concepita in collaborazione con l’Accademia Russa di Belle Arti, è curata dal critico Alexander Borovsky e sarà visitabile con ingresso gratuito nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno, in Via Ricasoli n.68. Da martedì a sabato: ore 10-13 e 17-19. Domenica: ore 10-13, lunedì chiuso. Ingresso libero.

Una ventina di dipinti di Giorgio Morandi sono in mostra dal 16 marzo al 27 giugno al Museo del Novecento (Piazza Santa Maria Novella, 10). Sergio Risaliti si è affiancato per l’occasione Cristina Bandera, direttore scientifico della Fondazione Roberto Longhi di Firenze, che presta non solo 5 dipinti e 3 disegni ma anche il filmato e l’originale manoscritto (Exit Morandi, che dà il titolo all’esposizione) con cui Longhi piangeva nel 1964 la scomparsa dell’artista. Altri 4 dipinti appartengono alla collezione Alberto Della Ragione, nucleo fondante del Museo Novecento. Fra questi un acquerello datato 11 aprile 1918 con una delle rare figure umane dipinte da Morandi. Molti dei dipinti esposti provengono dalle collezioni private di quattro fra i maggiori critici d’arte del Novecento: Longhi, Cesare Brandi, Francesco Arcangeli e Carlo Ludovico Ragghianti. Orario: tutti i giorni 11-19, giov 11-14

A PIA Palazzina Indiano Arte nel Parco delle Cascine, nuova programmazione di eventi per i mesi di febbraio, marzo e aprile 2019 a cura di Centro nazionale di produzione/Virgilio Sieni.

In occasione del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca, Fiesole celebra il suo Monumento ai Tre Carabinieri, l’imponente scultura in bronzo creata nel 1964 da Marcello Guasti per la nuova terrazza panoramica ideata da Giovanni Michelucci nel Parco della Rimembranza. L’opera, realizzata a vent’anni dall’eccidio, ricorda il sacrificio dei tre militari Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti, che avevano aiutato i partigiani impegnati contro le forze straniere e furono per questo trucidati dai nazisti il 12 agosto del 1944. Nella Sala Costantini, prima parte della mostra “Marcello Guasti, Giovanni Michelucci e il Monumento ai Tre Carabinieri”, intitolata “La genesi del Monumento: ‘Slancio verso l’infinito’”; dall’11 maggio nei suggestivi spazi del Museo Civico Archeologico, inaugurazione della seconda parte, “Guasti e gli artisti suoi contemporanei in dialogo con l’antico”. Entrambe le sedi resteranno aperte sino al 30 settembre 2019. La mostra è promossa dal Comune di Fiesole e dalla Fondazione Giovanni Michelucci.

Approda nel cuore della Toscana la mostra di Gianfranco Gobbini “Abissi di colore e omaggio allo zafferano di Città della Pieve”, visitabile dal 16 marzo al 1 Maggio negli spazi museali della Casa di Giotto in località Vespignano, Comune di Vicchio (Fi). Sede concessa dall’Amministrazione comunale, e gestita dell’Associazione Artistico – Culturale “dalle terre di Giotto e dell’Angelico”. Un progetto, quello di Gobbini, nato nel 2016 come mostra itinerante e finalizzato alla realizzazione della sua prima monografia, sposato dall’attuale sindaco di Vicchio, Roberto Izzo, come esperienza culturale di respiro contemporaneo.

Al Museo del tessuto di Prato (via Puccetti 3) c’è la mostra “Leonardo Da Vinci, l’ingegno, il tessuto”. Domenica 31 marzo alle 16.30 visita spettacolo (10 euro, prenotazione obbligatoria allo 0574 611503).

La mostra immersiva Kandinsky Color Experience, allestita nelle strutture Liberty della Palazzina Terme Tamerici a Montecatini Terme, forte del successo di pubblico con oltre 20.000 presenze viene prorogata fino al 1 maggio. Sarà aperta dal venerdì alla domenica h. 9.00 alle h. 20.00. Info www.kandinskycolorexperience.it

L’artista bambino. Infanzia e primitivismi nell’arte italiana del primo Novecento: è questo il titolo della mostra che la Fondazione Ragghianti ospita nella sua sede di Lucca, nel complesso monumentale di San Micheletto, dal 17 marzo al 2 giugno 2019.Info sul sito della Fondazione.

Nel Palazzo Ducale di Lucca, dal 30 marzo al 23 aprile 2019, saranno allestite due mostre con gli scatti di Umberto Montiroli, storico fotografo di scena a partire dal 1977, che è riuscito a immortalare i momenti centrali e più significativi della loro creazione poetica, realizzando una storia nella storia. Le prima, SACRI  SILENZI, curata da Leonardo Casalini, è accompagnata da un documentario che racconta, attraverso testimonianze inedite, l’avventura unica del cinema dei fratelli Taviani; la seconda, CESARE DEVE MORIRE, è dedicata al film omonimo ed è curata da Andrea Mancini.

A Pontedere, Palazzo Pretorio (Piazza Curtatone e Montanara) mostra Orizzonti d’acqua tra Pittura e Arti Decorative. Galileo Chini e altri protagonisti del primo Novecento, curata da Filippo Bacci di Capaci e Maurizia Bonatti Bacchini e in corso fino al 28 aprile.

L’allestimento «Guerrieri, cavalli e centauri» di Paolo Staccioli, circa 50 opere, ospitato nei Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico resterà aperto al pubblico (ingresso 2 euro) fino al 23 aprile. Tutti i giorni in orario 10-18.

SCANDICCI (FI)

Sabato 30 riapre il Parco dei tulipani nel centralissimo parco Cnr di Scandicci; si schiuderanno i fiori di 300.000 bulbi (lo scorso anno furono 200.000). Co tre euro si portano due fiori a casa. Alla sua seconda edizione, il progetto “Wander and Pick” è cresciuto e ai tulipani si affiancano gli autoctoni narcisi, moltiplicando lo spettacolo dei colori e centrando ancora di più il senso del progetto, ovvero una ricerca approfondita della biodiversità e della storia botanica del territorio. L’appuntamento con l’apertura al pubblico della fioritura è fissato alle 10.30; poi il parco Cnr sarà accessibile per tutto il mese di aprile.

Da giovedì 28 a domenica 31 marzo a Scandicci in via Pantin e piazzale della Resistenza Mercato Europeo organizzato da Anva Confesercenti, Città Futura e amministrazione comunale: prodotti tipici della cucina tradizionale, cibo, sostenibilità, educazione al Km Zero e altro. Dalle 10 alle 24.

BAGNO A RIPOLI (FI)

Proseguono gli appuntamenti all’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote, a Ponte a Ema, organizzati nell’ambito della mostra di Omar Galliani, Trofanie, realizzata dal Comune di Bagno a Ripoli, con la collaborazione delle Gallerie degli Uffizi e della Tornabuoni Arte. Sabato 30 alle 17.30 Daniele Franchi, storico e critico d’arte, terrà una conferenza dal titolo Geometrie contemporanee: arte come tradizione, rottura e continuità, un manuale d’uso per compiere i primi passi nell’arte contemporanea e nelle opere del Maestro Omar Galliani. Domenica 31 alle 17.30, avremo, invece, Note di colore, un concerto del coro polifonico femminile ‘Mulieris Voces’, diretto dal Maestro Edoardo Materassi. Costo di partecipazione a ogni evento (visita più spettacolo/conferenza): € 5. Info e prenotazioni eventi: Tel. 055643358

SAN CASCIANO V.P. (FI)

Sabato 30 e domenica 31 decima edizione del Carnevale sancascianese.

IMPRUNETA (FI)

Doemnica 31 in Piazza Buondelmonti c’è il Mercato di Forte dei Marmi.

CERTALDO (FI)

Da sabato 16 a domenica 31 c’è la 26ª edizione della sagra del tartufo marzuolo organizzata dall’Associazione tartufai Colline Bassa Valdelsa: tre fine settimana per assaggiare piatti di cucina rigorosamente toscana, col tartufo ovviamente. Appuntamento presso i locali del Centro Polivalente Comunale ‘Antonino Caponnetto’ (Zona Piscine – Viale Matteotti) tutte le sere a cena dalle 20, il sabato e la domenica anche a pranzo dalle 12. Consigliata la prenotazione: 0571 668974 – 338 7415160.

RUFINA (FI)

Sabato 30 alle 21.15 al Piccolo Teatro della Rufina (Piazza Umberto I, 46 Rufina, Firenze) prende il via “Storie Crudeli. Lo spirito delle novelle toscane, oggi”. Biglietto posto unico 10 euro. È consigliata la prenotazione, 320.4084797). Lorenzo Degl’Innocenti, che firma anche la regia dello spettacolo, è accompagnato sul palco dalla musica suonata dal vivo da Aldo Gentileschi, con le illustrazioni di Marco Serpieri. I testi sono di Marco Vichi, Enzo Fileno Carabba, Anna Maria Falchi e Gianni Garamanti. I quattro scrittori toscani hanno recuperato le antiche novelle popolari “L’assassino senza mano”, “Bellinda e il mostro”, “La ragazza mela” e “Dodicino” per trasformarle in storie nuove e moderne. Mantenendo la logica della fiaba originale hanno creato qualcosa di molto attuale, per tematiche e contenuti, con un linguaggio che, a tratti, diventa slang di giovani di oggi.

MARCIALLA (FI)

Sabato 30 alle 21.30 al Teatro Margherita appuntamento con Jazz&Wine: Danilo Gallo «Dark Dry Tears». Danilo Gallo: basso, bass vi, Francesco Bearzatti: sax tenore, clarinetto, Francesco Bigoni: sax tenore, clarinetto, Jim Black: batteria. Biglietti 12 / 10 euro; info: Music Pool 055 240397

PRATO

Sabato 30 alle 21 e domenica 31 alle 16al Teatro Politeama Pratese (Via G. Garibaldi 33, 0574 603758) Compagnia Enfi Teatro e Teatro Stabile Veneto presentano «Tempi nuovi», scritto e diretto da Cristina Comencini, con Maurizio Micheli e Iaia Forte, e e con Sara Lazzaro e Nicola Ravaioli, scene Paola Comencini, costumi Antonella Berardi, regia Cristina Comencini. Un nucleo familiare investito dai cambiamenti veloci e sorprendenti della nostra epoca: elettronica, mutamento dei mestieri e dei saperi, nuove relazioni. Un terremoto che sconvolge comicamente la vita dei quattro personaggi, un padre, una madre e i due figli, ponendoli di fronte alle contraddizioni, alle difficoltà di un tempo in cui tutto appare troppo veloce per essere capito ma in cui si è costretti ad immergersi e a navigare a vista. Biglietti da 22 a 28 euro.

Sabato 30 alle 19.30 e domenica 31 alle 16.30 al Teatro Metastasio va in scena TROIANE. Frammenti di tragedia, un’originale rivisitazione della tragedia di Euripide con suggestioni da altri autori classici e contemporanei, il racconto di un universo femminile fatto di coraggio e il destino di un gruppo di donne – madri, figlie, sorelle, mogli – che condividono lo status di vittime.  La storia è quella dell’atto finale della guerra di Troia: la città è distrutta, depredata di tutti i tesori e data alle fiamme, gli uomini e i bambini uccisi, le donne prigioniere in un campo, dove attendono di conoscere il proprio destino di schiave. Partendo dalla tragedia di Euripide, con innesti da altri autori classici e contemporanei – Omero, Seneca, Ovidio, Sartre, Licofrone – sulla scena Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Sandra Toffolatti e Corinna Lo Castro vestono i panni di Ecuba, Cassandra, Andromaca e Elena per raccontare quello che resta dopo i dieci anni della guerra di Troia e dare forma alla perdita che ha scavato un vuoto nella loro anima, lasciandole sole al mondo.

All’interno della rassegna MET RAGAZZI sabato 30 alle 17 al Teatro Fabbricone va in scena R.OSA_10 esercizi per nuovi virtuosismi, uno spettacolo di Silvia Gribaudi, con Claudia Marsicano. Originale “one woman show” ispirato alle immagini di Botero, al mondo anni Ottanta di Jane Fonda, al concetto di successo e prestazione, è una performance che si inserisce nel filone poetico di Silvia Gribaudi, coreografa che con ironia dissacrante porta in scena l’espressione del corpo, della donna e del ruolo sociale che esso occupa con un linguaggio “informale” nella relazionale con il pubblico. Info Teatro Metastasio – tel 0574 608501.

ABETONE – VAL DI LUCE (PT)

All’Abetone si continua a sciare: sono aperti 15 impianti su 17 (risultano chiuse la Sciovia Gomito e la Seggiovia Le Regine/Selletta). Si continua anche a gareggiare: fino al 6 aprile andranno in scena le finali nazionali e internazionali del Pinocchio sugli sci. Torna anche l’appuntamento con lo sci alpinismo in notturna sulle piste della Val di Luce Tre Potenze e Passo D’Annibale. Accreditamento presso il Rifugio Le Rocce, che rimarrà aperto dalle 18.00 alle 22.00, orario di utilizzo delle piste. Domenica 31 allo snow park della Sprella, sempre in Val di Luce, la Scuola di Sci Gap snowboard organizza un Contest di snowboard per under 14, in completa sicurezza.

PISTOIA

Domenica 31 alle 21.30 in Fondazione Tronci (corso Gramsci 37) concerto jazz di The Beazt.

CAPANNORI (LU)

Torna nel comune di Capannori la mostra Antiche camelie della Lucchesia, che compie trent’anni e presenta un programma ricco di iniziative speciali. Appuntamento ancora per due week end: 30-31 marzo e 6-7 aprile nel Borgo delle Camelie, ovvero i due paesi di Pieve e Sant’Andrea di Compito, che sin dall’Ottocento accolgono mille specie diverse di camelie da tutto il mondo. Nel momento della fioritura il Borgo delle Camelie si tinge di milioni di sfumature diverse, dal rosso acceso al rosa delicato, e i prati si trasformano in tappeti fioriti. La mostra è un’occasione per visitare questo angolo di Toscana che somiglia un po’ al Giappone: qui infatti si coltiva anche il tè, nell’Antica Chiusa Borrini che è una delle pochissime piantagioni presenti in Italia.

LUCCA

Sabato 30 dalle 10.30 alle 17.30 presso l’Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca (piazza San Martino, 7) si terrà il casting per figuranti e performers dell’evento “Tears in rain. Omaggio a Blade Runner 2019 con Rutger Hauer”, uno degli eventi organizzati da Effetto Cinema Notte nell’ambito del Lucca Film Festival e Europa Cinema in programma sabato 20 aprile a partire dalle 22 in piazza San Michele.

LIVORNO

Nella Hall degli Spedali riuniti (viale Alfieri 36) domenica 31 alle 17 parte Ospedali in musica con Jonathan Spottiswoode (in collaborazione con Il popolo del Blues; ingresso libero)

LORO CIUFFENNA (AR)

“Pratomagno”, il documentario diretto da Paolo Martino e Gianfranco Bonadies sarà presentato in anteprima, come evento speciale di lancio della 9° edizione di Sguardi sul Reale Festival – la manifestazione che dal 12 aprile al 12 maggio porterà il meglio del cinema del reale a Terranova Bracciolini e Loro Ciuffenna – domenica 31 alle 18, all’Auditorium Comunale di Loro Ciuffenna. La proiezione del documentario sarà introdotta dall’intervento degli autori Martino e Bonadies, dei protagonisti e dell’associazione culturale MACMA. Il programma della giornata si aprirà già a partire dalle 14.00 con il mercato agricolo dei Produttori del Pratomagno presso gli spazi adiacenti l’auditorium e si concluderà, a seguito della proiezione, con un aperitivo a base di prodotti locali, del Pratomagno, preparato da Simona Quirini (Osteria Il Canto del Maggio), in collaborazione con l’Associazione Sopra le Nuvole. Ingresso al documentario gratuito; aperitivo 15 euro.

CAVRIGLIA (AR)

Sabato 30 alle 21.30 al Teatro Comunale di Cavriglia (AR) quinto appuntamento della rassegna Materiali In Scena, promossa dal Comune e dalla Materiali Sonori: Tribae! È la messa in scena musicale del nuovo wordless novel del disegnatore Luca Brandi, stampato da Hollow Press e reduce da importanti successi all’ultimo Lucca Comics e al recente Varchi Comics (e in mostra con le tavole origionali al Museo Il Cassero a Montevarchi). Il libro d’arte di Brandi ha la colonna sonora di Arlo Bigazzi e questa verrà presentata live con la partecipazione straordinaria di Blaine L. Reininger, musicista americano co-fondatore dei leggendari Tuxedomoon, il trombettista Mirio Cosottini, l’electronic designer Lorenzo Boscucci. Parteciperà anche il polistrumesta e ingegnere del suono Lorenzo Moka Tommasini (fonico di Francesco De Gregori, fra gli altri). Atmosfere che sperimentano in più universi musicali: ambient ed elettronica con richiami jazz, musica contemporanea e art-rock, che nel concerto si rincorrono insieme a improvvisazioni e canzoni (come alcuni classici di Reininger e Tuxedomoon). Animazione video di Rossano Dalla Barba. Luci e scenografia di Pierfrancesco Bigazzi e Roberto Calosci. Ingresso 10 €

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: