L'allarme lancito dal sindaco

Nardella: coniugi picchiati in casa dai ladri, serve certezza della pena

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

L’episodio della coppia di anziani picchiati e rapinati nella propria casa nella zona dell”Isolotto a Firenze, avvenuto ieri sera, «mi porta a insistere sul fatto che le città e i sindaci sono spesso lasciati inermi». Lo ha affermato Dario Nardella, sindaco di Firenze, parlando coi giornalisti a margine della presentazione della lista civica ‘Firenze + verde.
«Torno a chiedere come ho fatto già altre volte – ha proseguito – che il Parlamento faccia una legge sulla certezza
della pena per alcuni reati predatori particolarmente odiosi, e che dall”altro lato Firenze riceva le forze dell”ordine che merita, perché i furti in casa sono uno dei problemi più grossi e più sentiti, rispetto ai quali solo un presidio del territorio con le forze dell”ordine può garantire un risultato più efficace». Per Nardella, tuttavia, come Comune «non siamo rimasti con le mani in mano: in tempi non sospetti abbiamo varato il fondo casa protetta, 200mila euro per il primo anno, e lo aumenteremo perché è comunque una forma di prevenzione che aiuta le famiglie, soprattutto gli anziani e le famiglie più povere a sentirsi più protette».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.