L'idea dell'ex vicesindaco sceriffo

Firenze: nella lista Cioni cittadini ex extracomunitari. Mustafà Watte candidato sindaco

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

L’ex assessore Graziano Cioni

FIRENZE – «Portiamo gli ex extracomunitari,coloro che sono diventati cittadini italiani e fiorentini, nelConsiglio comunale di Firenze. Portiamo una percentuale di queste persone in rappresentanza delle loro comunità, visto che fanno parte della grande famiglia fiorentina». Lo ha detto l’ex vicesindaco del Comune di Firenze Graziano Cioni, conosciuto anche come lo ”Sceriffo”, – capolista di ”Punto e a capo”, che ha come candidato sindaco Mustafa Watte – in una conferenza stampa con alcuni candidati al Consiglio comunale. Tutte persone con culture diverse, persone che sono diventate fiorentine per scelta e, è stato precisato,appartengono a importanti comunità stabilmente radicate nella città, della quale sono parte integrante. Appartengono, in massima parte, alla seconda generazione, fatta di persone che sono nate a Firenze. Anche loro uniti dalla passione ed all”amore  per la città. Tra i nomi Lisa Maria Castro(Venezuela), Lorenzo Stolzi (Nicaragua), Marcos Bava(Argentina), Dan Ye (Cina), Kelly Yovera (Perù), Ben Rabeh Hidi(Tunisia) e Alida Qukai (Albania).  «Creiamo qualcosa che non esiste in Italia», ha continuatoCioni. Un”idea che entusiasma Watte: «Bisogna abbattere i muri -ha detto -. Serve costruire ponti tra nuove culture, culture chefanno parte integrante di Firenze». L’obiettivo, ha spiegato unodei promotori della lista, Nicola Cariglia, è aver punti divista diversi. Si tratta di persone che rappresentano un’opportunità per Firenze, del resto Firenze è sempre stata una città con una vocazione internazionale e sarebbe singolare che proprio ora ci rinunciasse»

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: