Lo ha annunciato il regolatore del mercato cinese

Ferrari: richiamerà 524 veicoli dalla Cina per rischio incendio e porte difettose

di Redazione - - Cronaca, Economia

ROMA – La casa italiana di auto sportive di lusso Ferrari richiamerà 524 veicoli dal 22 maggio in Cina a causa di rischi di incendio e porte difettose. Lo ha annunciato il regolatore del mercato cinese. I veicoli interessati coinvolgono 167 unità importate dei modelli GTC4Lusso e GTC4Lusso T prodotti tra il 13 luglio 2016 e il 6 dicembre 2018, secondo l’Amministrazione statale per la regolamentazione del mercato (Saic).

Il problema al meccanismo della serratura della porta può comportare l’impossibilità di aprire il veicolo utilizzando le maniglie esterne, ha sottolineato il Saic. Inoltre, un totale di 357 modelli di auto importate, tra cui GTC4Lusso, GTC4Lusso T, 488 GTB, 488 Spider, 488 Pista e 812 Superfast, prodotti tra il 2 novembre 2017 e l’11 ottobre
2018 sono state inserite nella lista dei richiami, a causa del separatore di vapori di carburante che potrebbe rompersi e permettere ai fumi di fuoriuscire, aumentando il rischio di incendio in quei veicoli, secondo il regolatore.

Ferrari ha annunciato che risolverà i problemi senza spese sostituendo le serrature delle porte, le maniglie e risolverà il problema dei  vapori di carburante.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.