Colloquio fitto fra i due

Pechino: Conte e Putin lavorano insieme per risolvere la crisi libica. Il premier russo a luglio in Italia

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

PECHINO – «Lavorare insieme a una soluzione della crisi libica». È quanto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha chiesto in un colloquio fitto e intenso al presidente russo Vladimir Putin. Secondo quanto riferiscono fonti italiane, a margine del forum sulla Via della seta a Pechino, il premier ha espresso a Putin la sua valutazione dell’attuale situazione in Libia e gli ha chiesto di condividere le preoccupazioni al fine di lavorare insieme a una soluzione. Il colloquio, spiegano le stesse fonti, proseguirà dopo pranzo.

È proseguito per circa mezz’ora, dopo l’interruzione, il colloquio tra il premier Giuseppe Conte e il presidente russo Vladimir Putin. A quanto si apprende da fonti italiane, dopo il pranzo con gli altri leader a Yanqi Lake, Conte e Putin hanno ripreso il colloquio che era stato avviato e hanno continuato ad approfondire sulla crisi libica, oltre a ragionare di altri scenari di crisi regionali.
Il presidente del Consiglio e il presidente russo si sono fermati a parlare in una stanza riservata del Yanqi Lake
International Conference Center, che ospita il forum Belt and Road. Poi si sono salutati dandosi appuntamento alla prossima visita di Putin in Italia, che dovrebbe svolgersi a luglio. Durata di questa seconda parte del

colloquio: circa mezz’ora.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: