Calo verticale di consensi per Bergoglio

Papa Francesco: popolarità crolla al 71%, era all’88% nel 2013. Solo al 55% fra i giovani

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Papa Francesco

ROMA – Una notizia che riprendiamo dal sito online fanpage.it e che si riferisce a un’analisi fatta su %Repubblica da Ilvo Diamanti sulla popolarità, in calo verticale, di Papa Francesco, soprattutto fra i giovani. Il consenso per Bergoglio cala dall’88% del 2013 al 71%, secondo un sondaggio realizzato da Demos. Gli analisti spiegano che le motivazioni sono due: da una parte la linea di Bergoglio a difesa dei migranti, dall’altra il mancato cambiamento, annunciato e atteso, nel mondo della chiesa.

Il calo nella popolarità di papa Bergoglio viene certificato da un sondaggio Demos pubblicato su Repubblica. Ed è Ilvo Diamanti a spiegare quali siano le due motivazioni che hanno comportato questa decrescita nei consensi.

Diamanti spiega: «Vi sono commentatori che valutano criticamente le posizioni di Francesco sul piano dei diritti e dei problemi della società. Soprattutto sull’accoglienza agli immigrati. Il calo di popolarità, secondo i critici di queste posizioni, rifletterebbe un clima d’opinione impaurito dai mutamenti e dai movimenti demografici. C’è poi un altro fattore. Secondo alcuni analisi la riduzione nei consensi è prodotta dalle attese, deluse, di cambiamento della e nella Chiesa». Nonostante il crollo di 17 punti l’apprezzamento per Papa Francesco resta però su su livelli elevati.

La popolarità di Papa Francesco è in calo soprattutto tra i giovani. Chi ha tra 18 e 24 anni mostra un apprezzamento decisamente più basso rispetto ad altre fasce d’età: solo il 58% ha fiducia nel pontefice. Ancora peggio va tra i 25 e i 34enni: fiducia, in questo caso, al 55%. Su questo dato probabilmente influisce anche un altro elemento sottolineato da molti analisti, ovvero il distacco maggiore tra i giovani italiani verso il mondo della chiesa e la pratica religiosa. Un’altra spia è quella riguardante i numeri nel Nord-Est, dove Bergoglio godeva del consenso del 93% della popolazione nel 2013. Ora è solo l’80%, con un netto calo, seppur minore rispetto alla media italiana.

Quanto all’orientamento politico chi vota Pd mantiene la fiducia all’83%, mentre cala tra gli elettori leghisti (70%) e grillini (73%). Queste due fette di elettorato fanno registrare, quindi, valori molto simili alla media nazionale. E il consenso, dunque, sembra calare soprattutto tra chi apprezza maggiormente la linea del governo, dura sull’immigrazione e molto distante dalle parole del pontefice.

 

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.