La decisione del tribunale del riesame

Perugia concorsi Pd: restano ai domiciliari i tre dirigenti inquisiti

di Redazione - - Cronaca, Politica

PERUGIA – Il tribunale del Riesame di Perugia ha confermato le misure cautelari degli arresti domiciliari all”ex segretario del Pd umbro Gianpiero Bocci, all”ex dg dell”ospedale di Perugia Emilio Duca e al direttore amministrativo Maurizio Valorosi, indagati nell”ambito dell”inchiesta sui presunti concorsi truccati all”ospedale
Santa Maria della Misericordia.
Secondo i giudici, ai quali i tre – ai domiciliari dal 12 aprile scorso – avevano chiesto la revoca della misura
cautelare, sussiste il pericolo dell”inquinamento probatorio. Nei giorni scorsi Bocci, Duca e Valorosi si erano avvalsi della facoltà di non rispondere durante l”interrogatorio di garanzia davanti al gip Valerio D”Andria che aveva rimesso in libertà soltanto l”assessore dimissionario alla sanità Luca Barberini.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.