Viminale: stretta sulle moschee, scattano nuovi controlli disposti dai prefetti

ROMA – Nuove direttive restrittive del ministro Salvini ai prefetti, questa volta per prevenire il terrorismo e attuare maggiori controlli sulle moschee e centri di preghiera e culturali  islamici.

É il nucleo fondamentale della nuova circolare inviata ai prefetti dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Il Viminale infatti chiede ai prefetti un monitoraggio più attento dei luoghi di culto, raccomandando di «riservare una cura particolare alle dimensioni di elezione del proselitismo», perché in questa categoria rientra «la variegata realtà dei centri di aggregazione e delle associazioni culturali asseritamente ispirate alla fede musulmana, distribuite su tutto il territorio nazionale ma concentrate soprattutto in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte, Sicilia e Toscana. Una presenza in aumento, contraddistinta da differenti ideologie di riferita matrice religiosa, in certi casi orientata a una strumentale interpretazione radicale e intransigente dell’Islam».

Si tratta in sostanza di una stretta sulle moschee che in Italia ormai sono oltre 1.000. In alcuni di questi luoghi, che sfuggono ad ogni controllo, potrebbero annidarsi pericoli perla sicurezza. «Il riferimento – si legge nella circolare – è innanzitutto al terrorismo di matrice jihadista, la cui perdurante forza attrattiva è tale da innescare processi di radicalizzazione all’interno degli stessi Paesi target, incoraggiando l’attivazione autonoma dei seguaci e traducendosi in un pericolo di carattere puntiforme e sfuggente».

In un sito che viene riferito alla presenza dell’Islam in Italia, esiste un elenco, non si sa quanto aggiornato, di moschee e centri di preghiera in ogni regione d’Italia.  In Toscana risultano presenti a Avenza, Firenze,  Pisa, Colle Val d’Elsa e altri.

circolare, moschee, Salvini


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080