Cosa fare di giorno e di sera

Week end 1° e 2 giugno a Firenze e in Toscana: Uffizi gratis (per la Festa della Repubblica), spettacoli, eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Spettacolo

Il Corridoio Vasariano visto dalla Galleria degli UffiziFIRENZE

Festa della Repubblica con Uffizi gratis – In occasione della Festa della Repubblica, domenica 2 giugno, la direzione delle Gallerie degli Uffizi, sulla base di un piano generale varato dal Ministero dei Beni culturali, ha deciso una nuova apertura straordinaria ad ingresso gratuito. I visitatori potranno ammirare i capolavori delle nuove sale del ‘500 fiorentino e veneziano ad appena tre giorni dalla loro inaugurazione ufficiale. Gli spazi al primo piano accolgono 105 opere, tra le quali capolavori come la Venere di Urbino di Tiziano, la monumentale Madonna del Popolo di Federico Barocci che torna in esposizione dopo 10 anni in deposito, l’evocativa Caduta degli Angeli ribelli di Andrea Commodi, oltre a dipinti di Tintoretto, Padovanino, Bronzino, Vasari e molti altri maestri. Il 2 giugno sarà l’ultimo giorno per visitare la mostra per commemorare le vittime della Strage dei Georgofili del 27 di maggio 1993 con le opere che furono gravemente danneggiate dalla bomba di 26 anni fa. Altri musei aperti gratuitamente: Museo Nazionale del Bargello, Museo delle Cappelle Medicee, Museo di Palazzo Davanzati, MAF Museo archeologico nazionale di Firenze, Palazzo Vecchio e musei civici.

Le rampe in festa – Si recupera sabato 1 la festa per il restauto delle fontane alle Rampe del Poggi, saltata per maltempo in maggio: una giornata di eventi gratuiti che si svolge intorno al complesso restaurato, divisa in due parti: dalle 16 alle 20 iniziative rivolte a bambini e famiglie, dalle 21.30 alle 23 «La fontana ritrovata», immagini, suoni e colori con la direzione artistica di Roberto Malfatto, il regista degli spettacoli, tra gli altri, di Madonna, degli U2, di Jovanotti e della cerimonia di apertura di Matera capitale mondiale della cultura 2019. Un quartetto d’archi accompagna le evoluzioni di una danzatrice volante che danza sulle suggestioni visive della Fontana e della torre San Niccolò sorretta da 300 palloncini. Di giorno, passeggiate guidate lungo le Rampe per conoscere la storia dell’intero complesso restaurato. I giardini dell’Iris, delle Rose e di Villa Bardini rimarranno aperti fino alle 20 (ultimo ingresso ore 19). Punto Info, Piazza Poggi, dalle 17.30 alle 20; visite guidate alle Rampe (partenza ogni 15 minuti), senza prenotazione fino ad esaurimento dei posti a disposizione. Programma dettagliato della giornata sul sito della Fondazione CR, che ha finanziato il restauro.

Mehta-Baremboim al Maggio – Per l’82° Festival del Maggio Musicale Fiorentino, domenica 2 alle 20 il Maestro Zubin Mehta torna (terza e ultima volta, nel festival) a dirigere l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino;  per il Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra  in do minore op. 37 di Ludwig van Beethoven il solista è Daniel Baremboim. In programma anche un interessante pezzo del 1925 di Edgard Varèse, «Intégrales», e «Shéhérazade» op. 35 di Nicolaj Rimsky-Korsakov, fantasmagorica suite sinfonica ispirata alle «Mille e una notte». Biglietti esauriti da tempo.

Imagine Dragons – Gli Imagine Dragons, band che ha conquistato certificazioni multi-Platino e vinto un Grammy Award, hanno scelto l’Italia come unica tappa europea del loro tour. Col tour del quarto album la band americana si esibirà, domenica 2 alle 20.30 alla Visarno Arena alle Cascine (più ingressi: bisogna andare a quello scritto sul biglietto acquistato; ancora disponibili posti da 69 euro + d.p. su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati). Aprono Jake Bugg e Fil Bo Riva. Tutta l’area del Parco delle Cascine sarà chiusa al traffico dalle 9 fino a tarda notte (ovvero le 3 del giorno successivo) mentre i divieti di sosta scatteranno dalle 6 di domenica fino alle 3 di lunedì.

Fiera di Primavera – La prima domenica di maggio il maltempo ha impedito l’allestimento della fiera di primavera che sarà a Campo di Marte il prossimo 2 giugno dalle 9 alle 19 allo Stadio Artemio Franchi, tra viale Maratona e viale Fanti, arrivano oltre 300 stand con la supervisione della Fiva-Confcommercio fiorentina, associazione a cui fanno capo i venditori su area pubblica. La manifestazione, che raggruppa ambulanti dell’abbigliamento e degli accessori per la casa, ma anche tanti operatori dello street food, compie 18 anni dall’esordio sul territorio fiorentino.

Riapertura della Costoli – Temperstivamente, con lo scoppiar del caldo, la piscina Costoli (Piazza Berlinguer 2) aprirà al pubblico per la apre alla balneazione estiva da sabato 1 giugno a domenica 1 settembre. È obbligatorio esibire un documento d’identità all’ingresso dell’impianto. In vasca è obbligatoria la cuffia. Questi gli orari: lunedì 14-18, martedì-mercoledì-venerdì e domenica 10-18 giovedì-sabato 10-20. Le casse chiudono un’ora prima.

Giochi e laboratori al Parco d’Arte Pazzagli – Sabato 1 e domenica 2 al Parco d’Arte Pazzagli, Via Sant’Andrea a Rovezzano 5 (uno dei più grandi Parchi di Arte Contemporanea della Toscana, nel quale sono presenti oltre 200 sculture di Pazzagli), dalle 11 alle 19 giochi e laboratori per bambini (ingresso 6 euro; gratis bambini sotto i due anni e disabili).

Spazi estivi – Sabato alle 19 al Flower a Piazzale Michelangelo Jazz Parking, appuntamento che vede protagonisti musicisti della vecchia e della nuova generazione all’interno dell’associazione Cambiamusica Firenze, che hanno come comune denominatore la ricerca musicale, la sperimentazione e l‘improvvisazione. Ripartita la stagione di Anconella Garden (accesso da via di Villamagna 39/d), spazio da vivere per tutta la stagione con gli amici e la famiglia, dal pomeriggio alla sera, dove sabato 1° la giornata è dedicata alle etichette indipendenti, con migliaia di dischi da ascoltare e acquistare in mezzo al parco: un format a metà strada tra il party e la mostra mercato (ingresso libero). Altri spazi già aperti: Utopiko,  in via Fabrizio de Andrè, adiacente al TuscanyHall, Bistrot Mediterraneo & Cocktail bar, con eventi ricreativi, culturali e musicali, dal 16 maggio all’11 settembre; il Giardino dell’Artecultura dentro il Giardino dell’Orticultura all’inizio di via Bolognese musica, arte, cultura, mercatini, laboratori dal 19 maggio all’8 settembre; come da tradizione, ogni giorno della settimana sarà dedicato a un differente genere artistico e culturale. Caffetteria aperta dalle 10 alle 23.30; spazio bio. Aperto dalle 17 alle 1 anche Light – Il Giardino di Marte, ai giardini di Campo di Marte, spazio polivalente per aperitivo, cena, concerti, dj set, proiezioni e spettacoli dal vivo; la piscina delle Pavoniere alle Cascine, con acquagym e yoga per gli amanti dello sport, l’angolo dello street food e un ricco programma di eventi: cinema all’aperto, serate danzanti e la serata falò. Infine Serre Torrigiani in Piazzetta, lo spazio nella centralissima Piazzetta dei Tre Re.

Mostre – Dipinti, sculture e disegni, per un totale di 120 opere provenienti da oltre 70 tra musei e collezioni private, per la prima mostra mai dedicata ad Andrea del Verrocchio, artista simbolo del Rinascimento e maestro di Leonardo, inserita tra gli eventi per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte del Genio di Vinci. È l’esposizione, a cura di Francesco Cagliotti e Andrea de Marchi, ospitata dal 9 marzo al 14 luglio a Palazzo Strozzi e che avrà anche due sezioni speciali al museo del Bargello. Tra le opere in mostra anche sette opere degli esordi di Leonardo. Alcune opere inamovibili sono nella Basilica di San Lorenzo a Firenze e sono oggetto del fuori mostra.

A Palazzo Vecchio, nella Sala dei Gigli, dal dal 29 marzo al 24 giugno 2019 c’è la mostra «Leonardo da Vinci e Firenze. Fogli scelti dal Codice Atlantico», che espone dodici carte vergate da Leonardo da Vinci (di cui ricorre il quinto centenario della morte), provenienti dalla Biblioteca Ambrosiana di Milano e proposte in un percorso a cura di Cristina Acidini. Un codice di bel 1119 fogli suddivisi in 53 cartelle: la più ampia raccolta di disegni e scritti di Leonardo da Vinci.

“Heroes – Bowie by Sukita”, è una mostra dedicata dal 30 marzo al 28 giugno a David Bowie, icona della cultura pop, ritratto dal maestro indiscusso della fotografia giapponese Masayoshi Sukita. Promossa e organizzata da OEO Firenze Art e Le Nozze di Figaro srl  con Città Metropolitana di Firenze e Comune di Firenze in Palazzo Medici Riccardi (via Cavour 1), la mostra è a cura di Ono Arte Contemporanea ed è realizzata in collaborazione con Mus.e. Nelle sale del piano terra si potranno ammirare non solo gli scatti iconici che illustrarono la copertina dell’album “HEROES”, ma anche fotografie storiche tratte dall’archivio personale di Sukita che raccontano un’amicizia iniziata negli anni Settanta. 90 fotografie, alcune delle quali esposte in anteprima nazionale, per ripercorrere un sodalizio durato oltre quarant’anni tra Bowie, uno dei più rivoluzionari artisti del XX secolo e l’artista fotografo Sukita, che verrà a Firenze il 25 maggio per incontrare il suo pubblico.  Nel corso dei tre mesi di esposizione, molti saranno gli eventi collaterali tra cui i concerti acustici nel segno di Bowie nel cortile del palazzo a cura de Le Nozze di Figaro. Ingresso 10 / 6 euro; gratis ragazzi fino a 17 anni. Dalle 9 alle 19, mercoledì chiuso.

Dal 6 aprile al 30 luglio al Museo Horne c’è la mostra Souvenir d’Italie, su come gli artisti hanno visto l’Italia, i suoi monumenti, i suoi paesaggi nel corso dei secoli.

Una ventina di dipinti di Giorgio Morandi sono in mostra dal 16 marzo al 27 giugno al Museo del Novecento (Piazza Santa Maria Novella, 10). Sergio Risaliti si è affiancato per l’occasione Cristina Bandera, direttore scientifico della Fondazione Roberto Longhi di Firenze, che presta non solo 5 dipinti e 3 disegni ma anche il filmato e l’originale manoscritto (Exit Morandi, che dà il titolo all’esposizione) con cui Longhi piangeva nel 1964 la scomparsa dell’artista. Altri 4 dipinti appartengono alla collezione Alberto Della Ragione, nucleo fondante del Museo Novecento. Fra questi un acquerello datato 11 aprile 1918 con una delle rare figure umane dipinte da Morandi. Molti dei dipinti esposti provengono dalle collezioni private di quattro fra i maggiori critici d’arte del Novecento: Longhi, Cesare Brandi, Francesco Arcangeli e Carlo Ludovico Ragghianti. Orario: tutti i giorni 11-19, giov 11-14.

Il Museo degli Innocenti (Piazza SS. Annunziata), in occasione delle celebrazioni del Seicentenario dell’Istituto degli Innocenti, ospita dal 31 maggio al 10 settembre la mostra Hallelujah Toscana, fotografie di Marco Paoli, a cura di Sergio Risaliti, direttore artistico del Museo Novecento, accompagnate, nel percorso espositivo, dalle poesie di Alba Donati.

La Collezione Roberto Casamonti allestita al Piano Nobile di Palazzo Bartolini Salimbeni (Piazza di Santa Trinita, 1), storico edificio rinascimentale opera di Baccio d’Agnolo, si rinnova totalmente con l’obiettivo di presentare e mettere a disposizione dei visitatori il fior fiore dell’ampia Collezione personale, raccolta dal noto gallerista fiorentino in 40 anni di appassionate ricerche. Nel primo anno sono stati esposti i capolavori della prima metà del Novecento, accolti con notevolissimo interesse da pubblico e critica. Ad essere rivelata da domenica 26 maggio è l’arte della seconda parte del secolo a partire dalla fine dagli anni Sessanta. www.collezionecasamonti.com

Dal 18 maggio all’1 giugno gli antichi armadi del Guardaroba storico di Montedomini (via dei Malcontenti 6) ospiteranno «La spesa. Non siamo ciò che mangiamo», mostra fotografica di Oriente Plazzi Marzotto a cura di Milena Zunino. La giovanissima artista costruisce 32 immagini in cui il corpo femminile è in stretta relazione con una serie di alimenti, a volte mimati, a volte solo evocati. Accompagnati da didascalie estratte da interviste fatte dalla Plazzi Marzotto a ragazze che soffrono di disturbi alimentari, i fotogrammi in mostra suscitano in chi li osserva emozioni ambivalenti. Ad un primo sguardo possono apparire bizzarri, quasi giocosi, ma poi lasciano subentrare sensazioni più ombrose, dall’angoscia a una sorta di vuoto silente. Tutti i giorni dalle 14 alle 18. Inaugurazione sabato 18 maggio alle 17.

A PIA Palazzina Indiano Arte nel Parco delle Cascine, nuova programmazione estiva a cura di Centro nazionale di produzione/Virgilio Sieni, con mostre a rotazione. Ingresso libero.

In occasione del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca, Fiesole celebra il suo Monumento ai Tre Carabinieri, l’imponente scultura in bronzo creata nel 1964 da Marcello Guasti per la nuova terrazza panoramica ideata da Giovanni Michelucci nel Parco della Rimembranza. L’opera, realizzata a vent’anni dall’eccidio, ricorda il sacrificio dei tre militari Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti, che avevano aiutato i partigiani impegnati contro le forze straniere e furono per questo trucidati dai nazisti il 12 agosto del 1944. Nella Sala Costantini, prima parte della mostra “Marcello Guasti, Giovanni Michelucci e il Monumento ai Tre Carabinieri”, intitolata “La genesi del Monumento: ‘Slancio verso l’infinito’”; dall’11 maggio nei suggestivi spazi del Museo Civico Archeologico, inaugurazione della seconda parte, “Guasti e gli artisti suoi contemporanei in dialogo con l’antico”. Entrambe le sedi resteranno aperte fino al 30 settembre 2019. La mostra è promossa dal Comune di Fiesole e dalla Fondazione Giovanni Michelucci.

Negli spazi della Galleria Poggiali di Firenze (Via della Scala, 35/A e Via Benedetta, 3r) c’è la mostra di Claudio Parmiggiani dal titolo «A cuore aperto», a cura di Sergio Risaliti. Nato a Luzzara (RE) nel 1943, Parmiggiani è uno tra i maggiori protagonisti dell’arte contemporanea internazionale e, dopo la prima personale in un museo americano al Frist Art Museum di Nashville, propone un gruppo di sue opere in un progetto appositamente concepito per la galleria fiorentina, per quella che è la sua prima vera personale a Firenze. La mostra, che è a ingresso libero, proseguirà fino al 29 ottobre.

L’artista bambino. Infanzia e primitivismi nell’arte italiana del primo Novecento: è questo il titolo della mostra che la Fondazione Ragghianti ospita nella sua sede di Lucca, nel complesso monumentale di San Micheletto, dal 17 marzo al 2 giugno 2019. Info sul sito della Fondazione.

È il fumettista Gipi il protagonista della mostra estiva di Palazzo Blu, il museo di arte contemporanea che si trova nel cuore del centro storico di Pisa. Al secolo Gian Alfonso Pacinotti, nato a Pisa nel 1963, Gipi è un talento poliedrico e uno dei maggiori protagonisti della scena culturale italiana. La mostra, intitolata ‘Gipi. Storie d’artista’, resterà aperta dal 15 giugno al 13 ottobre. L’esposizione propone un’ampia selezione di tavole originali (più di 90 disegni) da alcuni dei suoi maggiori successi: “Esterno notte”, “La terra dei figli”, “Appunti per una storia di guerra”. Una selezione di opere, curata da Giorgio Bacci, che permette di entrare nel mondo creativo dell’artista, in un susseguirsi appassionante di tecniche e stili differenti. Gipi è un fumettista, ma è anche scrittore, illustratore e regista. Nel corso degli anni ha ricevuto numerosi premi in prestigiosi concorsi letterari e artistici di caratura internazionale.

BROZZI (FI)

Sabato 1 e domenica 2 ultimi giorni della 45ª edizione della Sagra del Ranocchio di Brozzi.

MONTE SENARIO (FI)

Domenica 2 alle 18 concerto nella Grotta del Vento del Sacro Eremo di Monte Senario: suona l’Ensemble strumentale Camerata de’ Bardi, costituito da Roberta Malavolti Landi al violino e violino barocco, Sabrina Malavolti Landi al clarinetto, corno di bassetto e flauto barocco e David Boldrini al clavicembalo.  Info www.landinimusica.it

VICCHIO (FI)

Sabato 1 in Piazza Giotto festa vintage «Tintarella di Luna». Alle 21 verrà presentato il programma dell’edizione di “Etnica 2019” e subito dopo ci si potrà scatenare con il rock’n roll della band Supersonic Trio di Marco di Maggio.

SCARPERIA (FI)

In occasione del Motomondiale al Circuito del Mugello, torna anche il Mugello speed sound festival nel centro storico di Scarperia: da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno tre giorni di musica live, dj set, buon cibo, mercatini ed animazione per vivere al meglio il pre e post gara.

MALMANTILE (FI)

Sabato 1 e domenica 2 giugno dalle 16 nella cornice delle antiche mura del Castello la XXVI edizione della Festa Medioevale di Malmantile, promossa dalla Misericordia in collaborazione con l’amministrazione comunale. Dame, cavalieri, musici, saltimbanchi, arcieri accoglieranno i visitatori.

FIGLINE DI PRATO

Domenica 2 alle 21.30 al Chiosco della Strega (Figline di Prato, Via di Cantagallo 250) si esibisce Sergio Montaleni Power Trio (al basso Mirko Verrengia e alla batteria Stefano Puccianti): un viaggio attraverso la reinterpretazione dei grandi nomi della musica pop, rock, soul, reggae, e funk.

PISTOIA

Domenica 2 alle 12 nella Chiesa di Sant’Ignazio a Pistoia ( Piazzetta Spirito Santo) è in programma il primo dei tre eventi dedicati alle cantate del compositore e maestro di cappella Johann Sebastian Bach. Diretti da Ottaviano Tenerani, l’ensemble strumentale dell’orchestra Leonore, il coro della scuola Mabellini e i solisti Angjela Ramai soprano, Giulia Bravi mezzosoprano, Edoardo Ballerini tenore e Alessandro Martinello basso eseguiranno nel corso della Santa Messa la cantata BWV 37. Ingresso libero.

Alla Fondazione Tronci (Corso Gramsci 37 ) sabato 1 alle 21.30 suonano i Red Oxide. Daniele Francini (voce chitarra acustica), Domenico Santagati (chitarra, armonica, voce), Francesco Mondani (chitarra), Patrizio Galardini (batteria), Nedo Vettori (basso), Enrico Scorcinelli (tastiere).

BUGGIANO (PT)

Sabato 1 dalle 10 alle 24 e domenica 2 dalle 9 alle 24 al Parco di Villa Bellavista a Borgo a Buggiano (PT) torna “Sgranar per Colli”, con musica, eventi gratis e camminata degustativa la domenica. Sabato 1 dalle ore 21 sul palco troveremo i Sinfonico Honolulu, ossia la grinta del punk distillata da un’orchestra di ukulele: “Thousand souls of a revolution” è l’album progetto in cui rivisitano Stranglers, Ramones, Pil e altro modernariato 80, in versione hawaiana. Completeranno la line up gli empolesi Il Colle – anche loro con un singolo che imperversa, “(Gi)Orgia” – e i Monsieur Voltaire di Marcello Rossi. Gran finale domenica 2: dalle ore 15 il post-rock dei Drive the sun, il pop scanzonato dei Peanut’s Blow e quello votato all’improvvisazione dei Three Big Noises. E ancora, dal cantautorato anglo-americano trae linfa la Vittorio Rossi Band, mentre Le Molecole D’amore sguazzano nel beat italiano dei 60. A dare una spettinata rock’n’roll ci penseranno i Di Maggio Connection, il sipario si chiuderà con il tributo a De André della Via del Campo Tribute Band. Dettagli https://sgranarpercolli.it/

VORNO – CAPANNORI (LU)

Sabato 1 l’Associazione Culturale Dello Scompiglio presenta nella omonima Tenuta di Vorno (Capannori, Lucca) diversi appuntamenti incentrati sulla individualità in relazione alla morte: Un saluto alle nuvole, progetto e musiche di Stefano Giannotti, con presentazione video (ore 16) e concerto (ore 21). Prendendo le mosse dai contenuti raccolti nel documentario realizzato per l’Hospice di San Cataldo a Maggiano (Lucca), l’ensemble OTEME presenta una nuova opera. Dalle ore 18 performance Fatuo, risultato della residenza di creazione del collettivo Circolo Bergman. Una ricerca sulla percezione della propria morte. Dettagli su www.delloscompiglio.org/

PONSACCO (PI)

Dopo il successo della prima edizione, torna dal 2 al 16 giugno il festival della Valdera. Si inizia domenica 2 a Ponsacco con il grande attore e regista Sergio Rubini (ore 21.30, piazza Valli, ingresso 5 euro). “Poco più che persone” è il tema attorno al quale si sviluppa la seconda edizione del Festivaldera. Uomini e donne che nella loro quotidianità compiono gesti e scelte straordinarie. Sergio Rubini (il 2 giugno a Ponsacco), Valeria Solarino (il 6 giugno a Pontedera), Edoardo Leo (il 9 giugno a Pontedera), Luca Zingaretti (il 16 giugno a Peccioli) sono stati invitati a interpretare monologhi che raccontano un’unica storia da prospettive differenti scritti dal drammaturgo Michele Santeramo, che spiega: «Sono partito da un dato di cronaca della polizia europea che denunciava la scomparsa di diecimila migranti o rifugiati minorenni. Certo non tutti presi dalla criminalità, ma una gran parte, tra compravendite di nuovi schiavi e “portatori di organi”. Qualcosa che dimostra dal mio punto di vista come, al di là del progresso, certi costumi dell’uomo si ripetono uguali nel tempo. In questo caso il divario tra chi ha tantissimo e chi non ha nulla, crea la possibilità dei primi di aggiudicarsi la salvezza dalla morte certa, nel caso si parli di trapianti, o di crearsi una famiglia che sembrava impossibile, come nel caso delle adozioni illegali».

BARATTI (LI)

Dallo skydiving nei cieli di Baratti alla gara di SUP nel mare degli Etruschi, dal Calisthenics alla scoperta di tesori nascosti sott’acqua allo yoga in spiaggia, fino alla nuova edizione della Storm the Castle, la gara di trail running che attraversa i resti di uno degli insediamenti etruschi più importanti, l’unico costruito sul mare, per poi “espugnare” il Borgo Castello di Populonia: il 1° e 2 giugno torna Outdoor Sports Festival, weekend tutto dedicato allo sport da praticare all’aperto tra aria, acqua e terra.

CASTIGLIONCELLO DEL TRINORO (SI)

Domenica 2 alle 19 nella Chiesa di Sant’Andrea a Castiglioncello del Trinoro si esibisce la violinista Francesca Dego, considerata fra le migliori interpreti italiane di oggi, per il quarto appuntamento della nuova stagione concertistica in scena a Monteverdi Tuscany. In programma i Capricci di Paganini e i Red Violini Caprices di John Corigliano. Il concerto è ad ingresso gratuito. Per info 0578/268146 https://monteverdituscany.com/music-and-art/

MONTERIGGIONI (SI)

Domenica 2 sesta edizione di Monteriggioni Il Castello dei Balocchi, appuntamento ludico all’aria aperta all’insegna del gioco e del divertimento. Tema dell’edizione 2019: il castello di Monteriggioni si trasforma nel mondo fantastico di Mary Poppins. Ingresso 6 euro.

CASTIGLION FIORENTINO (AR)

Sabato 1 e domenica 2 giugno XVIII° Festa Medievale BiancoAzzurra Castiglion Fiorentino (AR), organizzata dal Rione Cassero: la Festa si svolge sulla sommità della collina su cui si trova Castiglion Fiorentino, proprio su quella che era la Piazza d’armi del Castrum già nell’XI secolo. Vengono allestite taverne nelle quali si possono degustare le specialità della cucina locale, quella della Val di Chiana, annaffiate da ottimo Chianti. Il visitatore, che entra liberamente nel Piazzale del Cassero, può assistere a spettacoli di falconeria, giocoleria, musici, spadaccini, sbandieratori, mangiatori di spade, giullari tra i più rinomati del panorama nazionale. Si arriva facilmente sia da nord che da sud con uscita sull’A1 in località Monte S. Savino; confinante con Arezzo, Castiglion Fiorentino si trova al centro del triangolo Firenze-Siena-Perugia. La manifestazione è iscritta all’Albo delle manifestazione storiche della Regione. Ingresso libero. Per informazioni: info@festamedievale.it – +39 3317972504

CINIGIANO (GR)

Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, GR) sabato 1 giugno riparte Amiata Piano Festival, rassegna musicale fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli. Arrivata a spengere 15 candeline, la rassegna festeggia con 15 concerti: fino al 7 dicembre 2019 il cartellone spazierà da Mozart a Schumann, da Nino Rota a Sting, con solisti, orchestre, quartetti d’archi, ensemble di musica antica e barocca. Originalità dei programmi ed eccellenza degli interpreti sono le cifre caratteristiche della rassegna, ma anche il clima piacevolmente informale delle serate e la tradizionale degustazione dei vini ColleMassari, offerta al pubblico durante l’intervallo dei concerti.

Tag:, , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: