Dopo l'era dei Della Valle

Serie A, panchine. Fiorentina: Montella in partenza, più potere ad Antognoni. Torna Conte (Inter)

di Sandro Bennucci - - Approfondimento, Cronaca, Sport, Top News

Giancarlo Antognoni, ha ricevuto le chiavi della città in Palazzo Vecchio

Giancarlo Antognoni, ex capitano ora dovrebbe avere più potere con il cambio di proprietà alla Fiorentina

ROMA – I Della Valle sembrano avviati alla conclusione del loro lungo ciclo, 17 anni, alla Fiorentina. L’italo-americano Rocco Commisso è in arrivo. L’augurio? Che si faccia in fretta. Tuttavia, sembra che Commisso abbia intenzione di cambiare tutto: probabilmente anche l’allenatore, Vincenzo Montella che, dopo aver preso il posto di Pioli, su otto partite ne ha perse sei e pareggiate due. Chi verrà?  Si parla di Eusebio Di Francesco, ma anche di Rino Gattuso, dimissionario dal Milan. In ogni caso, sembra che Commisso abbia anche intenzione di rimuovere Pantaleo Corvino per affidare un incarico tecnico operativo a Giancarlo Antognoni.

PANCHINE – Intanto, diamo un’occhiata a tutte le panchine della serie A. Antonio Conte prende per mano un’Inter ambiziosa e lancia la sfida alla Juve che potrebbe affidarsi a Sarri. Giro di valzer su molte panchine che contano, ma Ancelotti rimane al Napoli e alla fine anche Gasperini e Inzaghi
restano al loro posto. Le incognite maggiori riguardano Roma e Milan. Dopo tanti no di natura economica e ambientale a Trigoria dovrebbe approdare il portoghese Fonseca mentre a Milanello può arrivare Giampaolo. Rimangono al loro posto Mazzari, Maran, Corini, D’Aversa, Tudor e Liverani. Qualche residuo dubbio per Mihajlovic, De Zerbi e Semplici. Questo il quadro attuale dell’assetto delle panchine della prossima serie A:

ATALANTA: GASPERINI – No alla Roma, si alla Champions con rosa competitiva e quasi tutti i suoi gioielli. Gasp fa una scelta di cuore, con minori rischi, ma migliorarsi sarà difficile.

BRESCIA: CORINI – La brillante promozione consente al tecnico di giocarsi con entusiasmo le sue chance nella massima serie.

BOLOGNA: MIHAJLOVIC – Il serbo era attratto dalla Roma ma il suo passato laziale ha fatto decadere l’opzione. Bologna esulta.

CAGLIARI: MARAN – Il buon lavoro e la salvezza lo blindano.

Eusebio Di Francesco

FIORENTINA – l’impatto di Montella è stato modesto e c’è il cambio di società. Alternativa? Di Francesco. O anche Gattuso, calabrese come il magnate che sta acquisendo il club viola.

GENOA – Prandelli ha un contratto ma potrebbe andar via. Fra i papabili Stramaccioni, Semplici, Andreazzoli o Pioli.

INTER: CONTE – Via Spalletti, ecco per 11 mln l’anno il super tecnico che, con l’altro ex Marotta, sfiderà la dittatura juventina. Dopo Italia e Chelsea torna per rinverdire gli anni del triplete nerazzurro. Zhang promette un grande mercato.

JUVENTUS: dopo l’addio di Allegri la rosa dei candidati è lunga. Sarri sembra in pole: il terzo posto in Premier, la vittoria in Europa League riconsegnano un tecnico maturo, fedele al suo credo ma più elastico.
LAZIO: INZAGHI – Sperava nella Juve ma ora è praticamente confermato. Avrà un aumento e assicurazione tecniche.

LECCE: LIVERANI – La brillante promozione raggiunta porta alla conferma dell’ex azzurro.

MILAN: dopo l’addio di Gattuso, sembrava Inzaghi la prima scelta. Ora in pole c’è Giampaolo, a meno di una virata su Di Francesco. Rimane l’ombra della sanzione Uefa a condizionare il mercato.

NAPOLI: ANCELOTTI – Il club cerca di ridurre il gap con la Juve e Carletto, a 60 anni, vuole tornare a vincere un trofeo in Italia.

PARMA: D’AVERSA – Il matrimonio col tecnico continuerà. D’Aversa è stato confermato per i risultati e il gioco mostrato.

ROMA – Dopo l’addio al veleno di De Rossi, i no di Conte e Gasperini e poi quelli di Gattuso e Mihajlovic. Per il serbo ha pesato il suo passato laziale. Fonseca è stimato, sembra il favorito, ma non scalda la tifoseria. Ancora meno Giampaolo o De Zerbi. Una scelta densa di incognite.

SAMPDORIA – Le divergenze con Ferrero hanno provocato la separazione con Giampaolo. Per la panchina si parla di Pioli, Andreazzoli e De Zerbi, più complicato l’arrivo di Gattuso o Mihajlovic.

SASSUOLO: DE ZERBI – Il club vuole confermarlo, lui aspetta qualche club più blasonato. Se parte può arrivare Nicola.

SPAL: SEMPLICI – Aria di conferma, ma il tecnico riflette per valutare eventuali offerte (Fiorentina o Genoa).

TORINO: MAZZARRI-  L’amarezza per l’Europa sfumata (ma segue la vicenda Uefa del Milan), spinge Cairo a rinforzare una squadra già robusta e che il tecnico ha fatto progredire vistosamente.

UDINESE: TUDOR – L’impatto nelle 11 gare e la salvezza raggiunta hanno portato alla conferma del tecnico croato.

 

 

 

 

Tag:, , , , , , , ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.