Le risposte a tutto campo del vicepremier

Salvini parla di sicurezza e immigrazione e fa gli auguri alla squadra viola

di Paolo Padoin - - Cronaca, Primo piano

FIRENZE – Parlando con i giornalisti a margine di una riunione sulla sicurezza sul lavoro in prefettura Salvini torna sul tema sentenze sui migranti e zone rosse. «Se qualcuno, indossando la toga, sull’immigrazione ritiene che in Italia ci sia spazio per tutto e per tutti, è chiaro che sarebbe opportuno non ci fossero sentenze sul tema immigrazione da parte di queste persone, però andiamo avanti tranquillamente».

ZONE ROSSE – «Stiamo lavorando per ridefinire l’ordinanza prefettizia di Firenze sulle zone rosse così come in tante altre Prefetture.Chi contesta le zone rosse – ha detto – e penso anche ad alcuni ambienti limitati dalla magistratura, dovrebbe parlare con le mamme che ci vengono a chiedere in tutta Italia di allontanare gli spacciatori dai parchi, dai giardinetti e dalle scuole».

FORZE ORDINE – Il ministro risponde anche alle insistenti richieste di Nardella: «I rinforzi per le forze dell’ordine chiesti dal sindaco di Firenze Dario Nardella in parte sono già arrivati, e a regime ne arriveranno alcune centinaia. Parte un concorso proprio in questi giorni, entro aprile 2020 saranno 3.000 in tutta Italia, poi saranno i questori e i
prefetti a decidere – ha aggiunto -. Tremila assunzioni in meno di un anno in tutta Italia è qualcosa che non ha precedenti nella storia, mi piacerebbe che le avesse fatte Renzi queste assunzioni. A Firenze, ha sottolineato Salvini, abbiamo investito in sicurezza, in forze dell”ordine, in telecamere, in scuole sicure e strade sicure più che in tante altre città. A me interessa poco il colore di un sindaco: mi interessa la sicurezza dei cittadini, e in questo caso sono soddisfatto. Su alcuni temi come la sicurezza sul lavoro invece rimane tanto da fare, e su questo la regione Toscana deve e può fare di più, perché i dati sono preoccupanti».

Infine un accenno alla Fiorentina: «Auguro ai tifosi viola maggiori fortune rispetto a quelle dell’ultimo periodo» dice rispondendo alle domande dei giornalisti sul nuovo proprietario della Fiorentina, Rocco Commisso. A chi gli ricordava che con il passaggio di proprietà dai Della Valle a Commisso il club viola si trova ad avere una proprietà statunitense, proprio come quella del Milan, squadra di cui il vicepremier è tifoso, ha risposto dicendo che «a me da tifoso interessano i risultati: la proprietà potrebbe essere anche marziana, mi interesserebbe vincere qualche partita…»

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.