La nota del sindacato del settore

Scuola: sindacato Anief, vicina caduta esecutivo, che non ha risolto problemi precari e docenti

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Politica

ROMA – «Crescono le possibilita’ di caduta anticipata dell’Esecutivo giallo-verde: il presidente del Consiglio e il vicepremier Matteo Salvini sono ai ferri corti e giovedi’ potrebbe essere la giornata decisiva. In tal caso, per la scuola si chiuderebbe un ciclo all’insegna del nulla di fatto. In un anno, non si e’ realizzato niente per onorare le tante promesse espresse in campagna elettorale. Il decreto dignita’ non ha risolto il problema delle 50 mila maestre con diploma magistrale inserite con riserva nelle GaE. Inoltre, i concorsi straordinari insieme a quelli ordinari hanno graduatorie strapiene di idonei all’insegnamento con migliaia di cattedre in ruolo andate vacanti».

A dirlo in un comunicato il sindacato della scuola Anief. «La proposta di legge presentata dal presidente della VII Commissione del Senato, Mario Pittoni della Lega, si e’ rivelata uno specchietto per le allodole. I ricorsi per risarcimento dell’abuso dei contratti continuano a fioccare. Di certo, in caso di elezioni, i 300 mila precari docenti e Ata punirebbero le mancate o sbagliate decisioni della politica».

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: