Lo comunica l'Arpat

San Rossore: un altro delfino morto spiaggiato. E’ il 17esimo. L’autopsia: tutti con lo stomaco vuoto

di Ernesto Giusti - - Approfondimento, Cronaca

L’ultimo delfino spiaggiato a San Rossore (Pisa)

SAN ROSSORE (PISA) – Continua la moria di delfini in Toscana, oggi ne è stato ritrovato un altro spiaggiato a San Rossore (Pisa). Lo comunica l’agenzia ambientale Arpat, spiegando che si tratta di un tursiope. E’ il 17mo caso dall’inizio di luglio, mentre dall’inizio dell’anno se ne contano oltre 30. Perchè muoiono i delfini? L’autopsia su alcuni esemplari rivela un particolare agghiacciante: hanno tutti lo stomaco vuoto, come se non riuscissero più a nutrirsi, finendo per indebolirsi fino allo stremo.

«Siamo tutti colpiti e rattristati da quanto sta accadendo nel santuario dei Cetacei. I delfini sono meravigliosi, intelligenti ed amati e questo rende ancora più dolorosa la scoperta delle loro carcasse spiaggiate. Stiamo andando a fondo per capire quali sono le reali cause della morìa a cui stiamo assistendo e se e’ in nostro potere fare qualcosa per fermarla. Attendiamo con ansia l’esito dell’indagine approfondita
commissionata dalla Regione all’Universita’ di Siena e all’IZSLT di Pisa». A dirlo l’assessore regionale all’ambiente, Federica  Fratoni, commentando il ritrovamento del cucciolo di delfino spiaggiatosi a Viareggio. «Il corpo del cucciolo e’ stato sottoposto ad autopsia – prosegue l’assessore – così come quelli di altri 7 tra i delfini trovati spiaggiati negli ultimi mesi. Purtroppo solo le carcasse rinvenute in buono stato di
conservazione possono essere analizzate, ma già lo studio di questo campione puo’ dire molto». Fratoni spiega che degli 8 casi analizzati, 7 presentavano un tratto comune, cioè lo stomaco completamente vuoto. Come se qualche patologia li avesse indeboliti al punto da non riuscire a nutrirsi e, di conseguenza, infine a morire.

Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: