Germania in recessione: Pil negativo nel secondo trimestre (-0,1%)

BERLINO – Anche la locomotiva tedesca della Merkel soffre e ansima. La caduta dell’export spinge in negativo il Pil della Germania nel secondo trimestre. Secondo i dati dell’ufficio di statistica è sceso dello 0,1%, nella stima finale, a causa del calo dell’1,3% nelle esportazioni. I dati confermano così la stima preliminare diffusa a metà agosto. Anno su anno il Pil è salito dello 0,4% e la caduta dell’export è pari allo 0,8%, il maggiore declino degli ultimi sei anni. In compenso tiene meglio il mercato domestico sul fronte dei consumi delle famiglie (+0,1%) e della spesa pubblica (+0,5%).


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080