Mostro di Firenze: «Non archiviare l’ex legionario Vigilanti». La richiesta del legale delle vittime degli Scopeti

Vittime del Mostro di Firenze : Nadine Mauriot e Jean Michel Kraveichvili, la coppia di Francesi uccisa a San Casciano Val di Pesa nel settembre 1985.

FIRENZE – Non archiviare l’inchiesta su Vigilanti. Il legale delle vittime dell’ultimo duplice omicidio attribuito al Mostro di Firenze, i francesi Nadine Mauriot e Jean Michel Kraveichvili uccisi a Scopeti nel settembre 1985, ha fatto al gip opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla procura per l’ex soldato della Legione Straniera 89enne Giampiero Vigilanti e per il medico 88enne Francesco Caccamo, ultimi due indagati in ordine di tempo nell’inchiesta.

«La richiesta di archiviazione non considera la nostra versione», spiega l’avvocato Vieri Adriani. L’avvocato Vieri Adriani, spiegando l’opposizione all’archiviazione della pista del legionario, osserva che gli inquirenti, a suo parere, si sarebbero limitati a verificare solo le dichiarazioni di Vigilanti, «volutamente depistanti e provocatorie». Come parte, aggiunge l’avvocato Adriani, «abbiamo suggerito temi di integrazione probatoria su alcuni punti». La decisione sulla sorte di questo filone di indagini toccherà adesso al gip Angela Fantechi.

avvocato dei francesi, inchiesta Vigilanti, Vittime degli Scopeti

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080