Le interviste di Fiorentina-Sampdoria

Montella: «Finalmente la vittoria». Di Francesco: «Peccato, i viola avevano paura di vincere»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport

Vincenzo Montella a Cagliari

Vincenzo Montella

FIRENZE – Sorriso a spaccabocca di Vincenzo Montella in sala stampa: con la vittoria sulla Samp ha scacciato un incubo che, per lui, durava da aprile, ossia dal ritorno a Firenze. Per la squadra, al Franchi, addirittura da 9 mesi. Così dice: «Abbiamo fatto una buona partita, ottenendo una vittoria meritata. Potevamo chiuderla prima, ma va bene così, per stasera. Normale che quando non vinci da mesi subentri un po’ di timore, però la prestazione c’è stata e abbiamo legittimato il risultato con tante occasioni da rete non
sfruttate». E ancora: «Mi aspettavo una partita non spettacolare, ma la squadra è stata brava e cinica -ha aggiunto Vincenzo Monella-. Ho visto i miei giocatori attenti. Certo, possiamo migliorare. Era però importante soprattutto fare i tre punti. Sono soddisfatto perchè ho visto applicazione e volontà, normale che sappia che abbiamo tanti margini di miglioramento ma ricordo sempre quanto questa rosa sia composta di tanti giocatori nuovi e che per questo manchino le conoscenze reciproche in campo. Ribery? Bello che un giocatore ti palesi il fatto che non voleva uscire, bello anche che capisca il cambio e lo accetti. Ha fatto una grande partita. Questa squadra ci dà equilibrio ed anche gol: abbiamo creato tanto contro la Juventus, abbiamo fatto due gol contro l’Atalanta e due anche oggi. Nel mio pensiero, però, c’e’anche l’inserimento di un attaccante di ruolo».«

DI FRANCESCO – «C’e’ amarezza per questa sconfitta perchè, a mio avviso, abbiamo iniziato meglio la partita della Fiorentina
anche se ovviamente era normale poter soffrire i giocatori veloci della squadra viola. Una volta passati in svantaggio abbiamo
sistemato qualcosa nell’intervallo ed avuto anche una chance per pareggiare subito ad inizio ripresa ma poi siamo rimasti in dieci
e subito dopo subito il secondo gol, e nonostante questo abbiamo tenuta aperta la gara fino alla fine». Lo ha detto Eusebio Di Francesco al termine di Fiorentina-Sampdoria. «Sono felice – ha continuato – per le risposte avute da alcuni giocatori che ho inserito a gara in corso, io vedo segnali di crescita, pur continuando a fare errori che ci possono stare in un processo di rinnovamento della squadra -ha detto ancora Di Francesco-. Siamo stati ingenui sulle reti subiti. Ribery? Avevamo preparato bene la gara su di lui per limitarlo, ma non ci siamo riusciti in alcune circostanze. Dobbiamo crescere in malizia e personalità, ho fiducia nel gruppo che ho. Abbiamo lavorato tanto sui concetti difensivi, hanno fatto bene nello sviluppo iniziale in attacco ma forse dovevamo essere piu’ determinati a chiudere certe giocate. Nel finale, quando Audero ha cercato il lancio lungo ci è mancata attenzione nel prendere le spizzate. Questi ed altri errori ci hanno penalizzato. Peccato perchè potevamo giocarcela fino alla fine, ho avuto l’impressione che la
Fiorentina ad un certo punto avesse paura di vincere».

Tag:, , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: