In calo il gradimento del Governo

Sondaggi demos: cala il Pd (19,1%), superato dal M5S (20,6%), sempre prima la Lega (30,2%). FdI (8,6%) e Meloni in grande spolvero

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

ROMA – Gli ultimi sondaggi non fanno proprio sorridere il Pd e Zingaretti, visto che il partito ex egemone avrebbe perso il 3,2%, anche a causa della scissione renziana. La fotografia del sondaggio di Demos & Pi per il quotidiano la Repubblica mostra peraltro che il Carroccio resta primo partito al 30,2 per cento, anche se in calo di due punti rispetto a settembre. I 5 stelle, al 20,6 (-0,2%), salgono sopra il Pd (al 19,1%), che perde 3,2 punti percentuali nei consensi in un solo mese. Fdi in crescita all’8,6 (-1,2) e Fi che non si stacca dal 6,1 (-0,3%). I renziani di Italia viva invece si fermano al 3,9 per cento, appena sotto la soglia del 4%. Tra i nuovi alleati di governo da segnalare Leu e La Sinistra che passa dal 3,1 al 2,4 %.

Il gradimento verso il governo è sceso al 40 per cento, quattro punti in meno rispetto al mese scorso, e, come osserva il sociologo Ilvo Diamanti, è “il dato più basso da quando è premier Giuseppe Conte“.

Il gradimento dei leader invece vede ancora primeggiare Giuseppe Conte (53%), dietro di lui c’è Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, che passa dal 44 al 43 per cento. Terzo Matteo Salvini che scende invece di tre punti e passa dal 46 al 42%. Sotto di quasi venti punti rispetto al premier, si attesta il segretario Pd Nicola Zingaretti che in un solo mese e dopo la decisione di sedersi al tavolo con i 5 stelle per formare il nuovo governo perde 7 punti (dal 41 al 34%). Nonostante ciò, resta ancora davanti a Luigi Di Maio che invece passa dal 35 al 33 per cento. Chiudono la lista Silvio Berlusconi (dal 26 al 24) e ultimo Matteo Renzi (dal 25 al 22).

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: