Uffizi: Eike Schmidt confermato direttore per altri 4 anni. L’annuncio di Franceschini

Il direttore degli Uffizi, il tedesco Eike Schmidt: resterà per altri 4 anni

ROMA – Non andrà al museo di Vienna, Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi. Resterà a Firenze lmeno per altri 4 anni Il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini ha firmato i decreti che rinnovano per altri 4 anni Sylvain Bellenger, Cristiana Collu e lo stesso Eike Schmidt, rispettivamente alla guida del Museo di Capodimonte di Napoli, della Galleria Nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma e delle Gallerie degli Uffizi di Firenze. Una conferma che arriva a una settimana da quella di James Bradburne alla guida della Pinacoteca di Brera.

Lo comunica, in una nota, il Mibact. «L’autonomia dei musei funziona – ha sottolineato il ministro Franceschini – in questi anni ha portato sicuramente maggiori visitatori ma è stata soprattutto un ottimo strumento per modernizzare i musei italiani e rafforzare la tutela e la produzione scientifica. I dati parlano chiaro: l’incrocio tra riforma e qualità dei direttori si è dimostrato un mix vincente
per il sistema museale italiano». Franceschini ha augurando buon lavoro a Bellenger, Collu e Schmidt. «Dal 2014 al 2018 – spiega il ministero – i tre musei hanno avuto un forte rinnovamento in termini di riallestimento e ammodernamento delle sale e di rilettura delle collezioni che ha determinato una forte crescita del numero dei visitatori: +47% a Capodimonte, +30% alla Galleria nazionale e +6% agli Uffizi (che ha un sistema di regolazione degli accessi a numero chiuso). Anche nel 2019 questi tre musei stanno viaggiando a tassi di crescita superiori a quelli della media nazionale. In questi anni è aumentata anche l’attività scientifica, il legame con i
territori, la presenza digitale dei musei e l’ampliamento delle collezioni attraverso nuove acquisizioni e donazioni».

Dario Franceschini, Eike Schmidt, Gallerie degli Uffizi


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080