Scontro in Tv

Porta a Porta: Renzi contro Salvini. Arbitra Vespa (Rai 1, ore 22,50, dopo Liechtenstein-Italia)

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Politica, Primo piano

Matteo Salvini, Bruno Vespa e Matteo Renzi

ROMA – Completo blu per Matteo Salvini e Matteo Renzi, cravatta scura a tinta unita per il senatore Pd, scura con piccola fantasia per il capo leghista, nel confronto tv a Porta a Porta arbitrato da Bruno Vespa. Stavolta non ci sono le tradizionali poltrone della trasmissione, ma un banco semicircolare con il conduttore in mezzo. «Sono 13 anni che due leader non si confrontano qui, furono Prodi e Berlusconi». Così Bruno Vespa, presentando il duello: Matteo vs Matteo. «Vi ringrazio per la vostra presenza».

A quanto si apprende non c’è stato alcun contatto tra Matteo Salvini e Matteo Renzi in vista della sfida di questa sera a Porta a Porta. Il segretario della Lega e il leader di Italia Viva, affronteranno il match televisivo senza regole di ingaggio. Alle 18, a via Teulada la registrazione della puntata, in onda alle
22.50, su Rai uno, subito dopo la partita della nazionale italiana contro il Liechtenstein. Saranno 75 i minuti di confronto tra i due Matteo, con l’intervista di Bruno Vespa ad aprire il match, poi coadiuvato in studio dal direttore della Stampa Maurizio Molinari e dal direttore del Quotidiano Nazionale, Michele Brambilla.

«Lo vedo nervosetto…». Così Matteo Salvini, nel corso della puntata di Porta a Porta, ospite con Matteo Renzi, si rivolge all’ex premier. Tema del
contendere i numeri di nuovi occupati dopo quota 100. Per Renzi i meriti delle nuove occupazioni sono della legge Madia che ha riformato la Pa. Salvini replica: «La Madia non ha assunto nessuno». Renzi insorge, si scalda, chiedendo a Vespa di non bacchettare lui, che lo invita alla calma. E poi arriva Salvini che chiosa: «Lo vedo nervosetto».

Tag:, , , ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: