Il presidente amareggiato

Fiorentina, Commisso attacca l’arbitro: «Contro la Lazio è stato un po’ uno scandalo»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport

Rocco Commisso

FIRENZE – E’ molto amareggiato, Rocco Commisso, il giorno dopo la sconfitta con la Lazio per colpa del gol viziato da un fallo di Lukaku su Sottil e  non rilevato dall’arbitro Guida che ha fatto continuare l’azione fino al gol decisivo di Immobile, senza poi andare a consultare il Var, cioè a rivedere l’azione al monitor. Così, intervistato da Radio anch’io Rai, Commisso ha affermato: «Ho provato sensazioni non belle. Quello che è successo ieri sera non mi è piaciuto. Ho visto proprio cose che
non mi sono piaciute».

Il presidente della Fiorentina ha messo il dito sulla piaga dell’arbitraggio, ed è la prima volta che lo fa in maniera plateale: «Credo che quanto accaduto ieri sia un pochino scandaloso -aggiunge Commisso ai microfoni di ‘Radio Anch’io Sport’ su Radio1 Rai-. Ribery è stato un po’ nervoso e ha fatto uno sbaglio, ma tutto è iniziato da un fallo che non è stato fischiato. C’è il Var: perché non sono andati a vedere? Anche con il Napoli è andata così. Ribery rischia la squalifica? Se verrà squalificato faremo qualcosa. Ci sono regole internazionali, i giocatori devono rispettarle ma anche gli arbitri devono essere all’altezza».

Tag:, , , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: