Sabato 23 alle 16 e domenica 24 alle 21

Firenze: per gli Amici della Musica arrivano Jin Ju, Gabriele Pieranunzi, i Philharmonia Chamber Players e i Tallis Scholars

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

La Pianista cinese Jin Ju, in concerto sabato 23 con Gabriele Pieranunzi al violino e i Philharmonia Chamber Players

FIRENZE – Sabato 23 novembre alle 16 la raffinatissima pianista cinese Jin Ju (il cui debutto europeo avvenne proprio agli Amici della Musica nel 2004) torna al Teatro della Pergola con Gabriele Pieranunzi al violino e i Philharmonia Chamber Players (Sarah Oates e  Fabrizio Falasca, violini, Yukiko Ogura, viola ed Eric Villeminey, violoncello), quartetto d’archi formato dalle prime parti della celebre orchestra londinese e per la prima volta ospiti degli Amici. La loro collaborazione, nata un anno fa, ha portato all’incisione per la rivista Amadeus del Concerto op. 21 di Chausson (1892), che sarà parte del programma di questo sabato. In apertura il Quintetto in fa minore per pianoforte e archi di César Franck, composto tra il 1878 e il 1879 e considerato uno dei brani cameristici più riusciti del compositore belga, che ebbe tra i suoi allievi anche Chausson; segue un brano di Ravel tra i più noti: Tzigane (1922), con le diaboliche acrobazie di ascendenza paganiniana che impegnano il violino in una girandola di variazioni a ritmo di danza zigana. Gabriele Pieranunzi suona un violino Ferdinando Gagliano del 1762, appartenuto a Gioconda de Vito e messo a disposizione dall’associazione Pro Canale Onlus.

Domenica 24 novembre alle 21 al Saloncino del Teatro della Pergola concerto dei Tallis Scholars fondati più di quarant’anni fa da Peter Phillips:uno dei complessi vocali di musica polifonica più celebri al mondo. Peter Phillips del resto ha dedicato la vita al lavoro meticoloso sull’intonazione e sulla fusione delle voci del suo ensemble, alla continua ricerca della purezza di suono assoluta. Nel concerto, dal titolo «Intorno alla Cappella Sistina», le voci dei Tallis ci condurranno in un viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta delle pagine composte per il coro della cappella papale dai maggiori musicisti che vi lavorano tra la fine del Quattrocento e il primo Seicento: il franco-fiammingo Josquin Desprez, impegnato a Roma tra il 1489 e il 1495 sotto Innocenzo VIII e Alessandro VI, il francese Carpentras, maestro di cappella sotto Leone X, lo spagnolo Cristóbal de Morales, cantore sotto Paolo III dal 1535 al 1545, Gregorio Allegri, al servizio di Urbano VIII dal 1629, e poi l’immancabile princeps musicae Giovanni Pierluigi da Palestrina, il compositore più noto dell’ambiente ecclesiastico rinascimentale. Ma il programma dei Tallis include anche due composizioni commissionate ad autori contemporanei: Miserere Mei di Alex Campkin (2017) e Quae est ista di Justine Zara Rapaccioli (2014).

Biglietti in vendita al Teatro della Pergola, presso il circuito regionale Box Office e online su www.ticketone.it

Tag:, , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: