L'annuncio del portavoce Simone Siliani

Elezioni regionali in Toscana: con Giani (Pd) anche Sinistra 2020. Ma avrà una lista autonoma

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Economia, il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Primo piano, Top News

FIRENZE – Sinistra 2020 ha sciolto riserve e dubbi: appoggerà Eugenio Giani nelle elezioni per la presidenza della Regione. Con l’86,9% di favorevoli, il 10,6% contrari e il 2,5% di astenuti, l’assemblea regionale di 2020 a Sinistra, riunita all’Sms di Rifredi a Firenze, ha deciso di appoggiare il candidato del centro sinistra alla presidenza della Regione Toscana, Eugenio Giani, ma di farlo con un proprio programma autonomo ed una propria lista che, se possibile, coinvolga anche i Verdi e Comunità civica toscana. Per questo, 2020 a Sinistra chiederà presto un incontro con Eugenio Giani per verificare la possibilità di un accordo programmatico. Lo farà anche con due dei soggetti che fanno parte della coalizione di centro sinistra, Verdi e Comunità Civica Toscana, per cercare di costruire una lista elettorale comune. Che dire? La decisione arriva dopo settimane di tira e mol, ma era attesa. Perchè l’unica politicamente, e ragionevolmente, percorribile per lo schieramento che ha come portavoce Simone Siliani, già presidente del Consiglio regionale e già assessore al tempo della giunta di Vannino Chiti. Siliani è sempre stato nell’ex Pci (Pds, poi Ds, quindi Pd), ma badando bene a distinguersi. Come, coerentemente, vuol fare in questa fase. Era, del resto, una strada che Firenze Post aveva ipotizzato: un esponente della Sinistra (che potrebbe essere lo stesso Siliani), accanto a Giani per fare una srta di ticket. E per Giani bene perchè riesce a rappresentare, intorno al suo nome, l’intero schieramento di centrosinitra della Toscana, il che lo proietta verso una possibile vittoria alle prossime eleioni regionali della prossima primavera. Anche perchè il centrodestra, almeno finora, non ha presentato un nome unitario. E’ delle ultime ore l’iniziativa del sindaco di Siena, De Mossi, che ha rilanciato la candidatura del collega di Grosseto, Vivarelli Colonna.

Ma torniamo al voto della Sinistra. «Abbiamo ricevuto – commenta il coordinatore regionale, Simone Siliani – un mandato chiaro da parte dei firmatari del nostro appello. Da oggi, 18 gennaio,  inizia per noi un percorso che ci porterà ad elaborare pochi e chiari punti programmatici che caratterizzino il nostro essere di sinistra sui temi che ci sono più cari e che toccano direttamente la vita dei cittadini, con cui confrontarci con il candidato del centrosinistra, Eugenio Giani. Pensiamo prima di tutto ad una sanità che sia più diffusa sul territorio e che ponga attenzione maggiore alle persone anziane e non autosufficienti. Crediamo che anche in tema di
infrastrutture e ambiente, casa, istruzione, beni comuni come l’acqua e creazione di lavoro soprattutto per i giovani, sia possibile
stipulare un patto con i cittadini che metta al centro i loro diritti e la loro vita».

Siliani conclude dicendo che, se Eugenio Giani «accetterà di avere a suo sostegno una lista di sinistra, con un profilo politico e
programmatico autonomo, e si impegnerà ad attuare i punti programmatici che gli verranno presentati, anche la sinistra
parteciperà in modo strutturato alla competizione elettorale, con propri candidati. Lo faremo – puntualizza Siliani – senza chiedere scambi, assessorati o poltrone. Ciò che rivendichiamo é un’attenzione alle nostre istanze e alla nostra visione di una Toscana più efficiente ed inclusiva, attenta ai bisogni dei cittadini. Su questi temi ci auguriamo di trovare, da parte del candidato della coalizione, la giusta considerazione. Se così sarà saremo felici di contribuire alla vittoria del centrosinistra in Toscana».

Tag:, , , , ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: