Gradisca d’Isonzo (Go): Morte migrante in Cpr. Gabrielli, nessun paragone col caso Cucchi

Foto: Lorenzo Padovan – Convegno ‘Multimedialità e Sicurezza con il Capo della Polizia, Franco Gabrielli

PORDENONE – «Fare parallelismi a dir poco arditi di una vicenda che non è stata ancora definita con vicende per la quale sono stati impegnati anni e processi, lo trovo assolutamente offensivo». Lo ha detto il capo della Polizia Franco Gabrielli rispondendo a una domanda sul paragone tra la morte del cittadino georgiano Vakhtang Enukidze, detenuto nel Cpr di Gradisca (Gorizia), e il caso Cucchi, avanzato dal deputato radicale Riccardo Magi. Gabrielli è intervenuto a margine di un convegno sulla sicurezza. «In queste ore – ha proseguito Gabrielli – ci sono state delle affermazioni gravissime: dire che questa persona è morta per le percosse subite quando c’è un’indagine in corso e deve ancora essere effettuata l’autopsia è a dir poco ardito». Infine Gabrielli ha concluso: «Credo che in questo Paese ci voglia un po’ più di rispetto».

gabrielli, gradisca, migrante


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080